ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Spazi Indipendenti

mostra Spazio In Situ Broken Screen
mostra Spazio In Situ Broken Screen
mostra Spazio In Situ Broken Screen
mostra Spazio In Situ Broken Screen

BROKEN SCREEN

arte contempranea

Spazio In Situ dal 11/06/22 al 08/10/22

"Broken Screen" plasma lo spazio espositivo, lo trasforma in un immenso desktop, all’interno del quale lo spettatore si trova a navigare; un allestimento sospeso in una temporalità parallela, un'estensione della realtà che lascia intravedere molteplici interazioni. La mostra ridefinisce il dispositivo espositivo, concentrandosi sul ruolo del fruitore non come attore, né come soggetto ma come segno. Perdendo l'aspetto corporeo, lo spettatore diventa significante in quanto simbolo che viaggia tra le opere, saltando da un'icona ad un'altra. Immerso in un oceano di segni, il corpo perde l'integralità del suo significato, trasformando i suoi spostamenti in intervalli, in alternanze tra simboli ed immagini. Oltrepassando la soglia, si entra a far parte della struttura della mostra che si presenta volutamente caotica, invitandoci a intraprendere un percorso aleatorio.   Dettagli

Mostre d'arte contemporanea in spazi indipendenti

mostra contemporarycluster clementemancini

22/09/2022 - 22/10/2022Arte contemporanea

Turnover by Clement Mancini

La ricerca del giovane artista francese Clément Mancini, classe 1988, influenzata da un graffitismo di matrice modernista e caratterizzata dalla vivida musicalità cromatica tipica dell'espressionismo astratto, vivacemente ispirata, tra gli altri, da artisti del calibro di Robert Motherwell e Joan Mitchell, Helen Frankenthaler e Clyfford Still, si mantiene costantemente in linea con i perpetui e solertissimi cambiamenti socio- culturali e con la conseguente rapida e costante espansione urbana. Sovrapposizioni, accostamenti, equilibrio delle composizioni, colori, materiali e libera gestualità contribuiscono notevolmente a fortificare lo studio che Mancini svolge dei sistemi di rappresentazione dello spazio concreto, costituito unicamente dalla tela, la quale viene considerata come unico e indiscusso campo d'azione in cui tutto può accadere. Ciò che ne consegue sono composizioni pittoriche originali, soggettive e autonome, ispirate dalle vibrazioni regalategli dalle città visitate e da tutto ciò che generalmente lo circonda e che fa parte dell'emisfero intimo della sua vita quotidiana.
  dettagli

mostra spaziourano humanecondition

24/09/2022 - 08/10/2022Arte contemporanea

HUMANE CONDITION

La grande clausura che, grazie alla pestilenza ancora in corso, ci ha intrappolato a lungo, ha ispirato Diego Nocella a inseguire gli esseri umani nelle chiuse stanze dei suoi pastelli. La clausura non ha impedito all’artista di celebrare la vita nella sua densità e vibrazione; al di là di questo, molte sono le riflessioni portate avanti dal pittore napoletano. Una per tutte, pur amandola, l’esistenza sta stretta al nostro; ne Il volo vuole sganciarsi da essa senza però cadere in astrali consolazioni metafisiche. D’accordo con Sergio Quinzio, Nocella pensa che dobbiamo essere consolati, ma come? La risposta è netta: si osservi Rapimento. Il giovane caduto (e prigioniero nella sua stanza), viene risucchiato nel quadro; la pandemia, sostiene il nostro, ribadisce l’inessenzialità permanente dell’essere. La bellezza invece, appartiene tutta all’orizzonte vero e splendente della pittura. Ci sottraiamo pertanto all’invasione dell’esistenza grazie ad un oggetto, l’opera d’arte appunto, che è nel mondo senza essere del tutto nel mondo. Così siamo noi tutti, fruitori dei lavori di Diego Nocella, stabiliti in parte dextra; una << parte >> non assoluta, ma fragile e, nello stesso tempo, meravigliosa.
  dettagli

mostra casavuota lorenzomontinaro

20/09/2022 - 06/11/2022Arte contemporanea

Lorenzo Montinaro - MA TU RIMANI

Lorenzo Montinaro. Ma tu rimani Una mostra a cura di Francesco Paolo Del Re e Sabino de Nichilo Roma, Casa Vuota (via Maia 12, int. 4A) 20 settembre - 6 novembre 2022 Presentazione al pubblico martedì 20 settembre 2022 (orari 18:30-20:30)
  dettagli

mostra sala1 claudiosperati

15/09/2022 - 15/10/2022Arte contemporanea

CLAUDIO SPERATI: OPERE EFFIMERE DI STRADA

Sala 1 ospita una mostra dedicata alle installazioni effimere realizzate da Claudio Sperati, un viandante urbano, flaneur dei nostri tempi, un artista inconsapevole di esserlo. Egli si muove nella selva metropolitana, raccoglie oggetti abbandonati, buttati, i “rigurgiti” della strada. Le sue installazioni erranti nella città, e non solo (qualcuno giura di averlo visto anche nella provincia romana!), sono composte secondo il principio dell’immaterialità: sottili concetti, astruse assonanze e ironici abbinamenti definiscono il senso e l’accostamento della maggior parte degli oggetti collezionati e ricomposti. I materiali di ogni genere e provenienza sono addomesticati da Claudio, che con inedite composizioni art brut scompiglia i canoni delle tradizionali opere d’arte. Per vent’anni, quasi quotidianamente, ha dedicato qualche minuto della sua vita a Sala 1, mostrando e donando le sue opere. Da fine 2020, quest’abitudine si è interrotta e Claudio non è passato più in galleria. Ci piace parlare di lui al presente, speranzosi che stia continuando la sua arte altrove.
  dettagli

mostra albumarte beyondbinaries

14/09/2022 - 28/09/2022Arte contemporanea

Beyond Binaries

Mara Oscar Cassiani, Collettivo Call Monica, Ginevra Petrozzi e Giulia Tomasello hanno lavorato in questi mesi a opere inedite, rielaborando i risultati delle esperienze delle residenze partecipative svolte nel quartiere di Torpignattara dal 20 al 30 giugno 2022. Il progetto Beyond Binaries. Residenze per un’arte partecipativa e transfemminista nasce dalla volontà di indagare questioni legate alle dinamiche identitarie e di genere, in relazione al territorio di Torpignattara, area metropolitana di Roma in cui, storicamente, si sono sedimentate traiettorie migratorie e comunità differenti. Tutt? l? artist? coinvolt? indagano, con linguaggi e pratiche differenti, le varie tematiche emerse dallo scambio con le persone che abitano e attraversano il territorio. Mara Oscar Cassiani dà una veste rinnovata al suo progetto Nuovo Habitat, che aspira alla costruzione di nuove forme culturali in contrapposizione agli stereotipi di genere, avvalendosi della cultura del gaming. Per Beyond Binaries sarà in mostra una video installazione con degli elementi site specific relativi alla performance avvenuta il’1 Luglio presso la terrazza di Casilino Sky Park.
  dettagli Evento Evento

mostra curvapura quelcherestadelfuoco

09/09/2022 - 09/10/2022Arte contemporanea

Quel che resta del fuoco Bellantoni - De Nicola - Valli

Un dialogo tra ciò che rimane sotteso nell’ardore trattenuto sotto la cenere, ciò che si forgia nel fuoco e serba le tracce della fiamma, ciò che si consuma e si perde nella propria dissoluzione e fine, nella sfumatura e somiglianza con un passato fuggevole che perdura racchiuso in resistenze, ricordi e spoglie incenerite. Le artiste, artefici di un fuoco che è axis mundi tra assenza e presenza, danno forma alla condizione di possibilità di un resto inafferrabile e disperso, nel mutamento e passaggio di sopravvivenze ed estinzioni.
  dettagli

mostra millepiani openexhibition

01/09/2022 - 29/09/2022Arte contemporanea

Open Exhibition

La mostra dal titolo eloquente “Open Exhibition” chiama per la prima volta a raccolta un gruppo di artisti che, attraverso il medium digitale e fotografico, si sono espressi liberamente, senza alcun vincolo tematico. Un’ampia variazione contenutistica che spazia dai temi più soggettivi agli aspetti più documentaristici; ma anche una resa visuale che comprende la figuratività e l’astrazione, il colore e il bianco e nero. In altre parole: poli opposti - tanto tematici e tecnici quanto formali - che si scontrano, per poi riunirsi. Tra i principali fili conduttori dei lavori è la tecnologia, sia essa utilizzata in senso strumentale (come mezzo per arrivare al risultato), oppure eletta a soggetto dell’opera. Dietro la tecnologia, però, non può che esserci l’uomo, ripreso in questi lavori secondo un punto di vista che vuole rendere ragione della sua individualità e unicità. Insieme all’uomo e alla tecnologia non può mancare l’ambiente, la collocazione di scene ed episodi in un contesto preciso, che viene indagato in senso artistico e documentaristico.
  dettagli

mural tufello gigilucamaleonte

Arte contemporanea

“D’après Gigi” Lucamaleonte

"D’après Gigi" è il titolo dell’opera che Lucamaleonte ha realizzato per omaggiare il grande #GigiProietti sulla facciata di una palazzina dell’ATER, nel cuore del Tufello a Roma, abitazione in cui l'attore ha trascorso la sua infanzia.
  dettagli Articolo Articolo

mostra spacetorpignattare muralesherbarium

12/06/2019 - 30/11/2022Arte contemporanea

Murales Herbarium

SPACE Tor Pignattara è un progetto realizzato da Wunderkammern, Melting Pro ed Ecomuseo Casilino vincitori del bando “Prendi Parte! Agire e pensare creativo” ideato dalla DGAAP del Ministero dei Beni Culturali per promuovere l’inclusione culturale dei giovani delle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.
Murales realizzato nell'ambito del progetto Space Tor Pignattara da un team di giovani creativi guidati dallo street artist TELLAS.
  dettagli

DIVARIO 23/09/2022 - 11/11/2022

mostra divario renzogallo

Renzogallo — Oltre

Divario presenta Oltre, attesa mostra personale di Renzogallo (Roma, 1943), artista pluridisciplinare che da più di cinquant’anni realizza dipinti, sculture, installazioni e grandi opere ambientali ponendo al centro della sua indagine il rapporto di interdipendenza tra arte, architettura, natura e uomo. Il carattere distintivo del suo lavoro ha sempre destato grande attenzione e un vivo interesse da parte di pubblico e critica e la sua produzione artistica è stata spesso oggetto di una notevole attività espositiva presso gallerie d’arte e musei, conferenze e work-shop.Renzogallo è tra quegli artisti che, nel corso della propria carriera, non hanno mai smesso di approfondire la loro ricerca estetica, liberi da influenze sociali e condizionamenti culturali, ponendosi costantemente in maniera dialettica con lo spettatore.  dettagli

Renzogallo Renzogallo

Studio 54 Torpignattara 24/09/2022 - 24/10/2022

mostra sudio54torpignattara monicapennazzi

il Fine della Fine - Monica Pennazzi

Monica Pennazzi è l'ospite di Settembre della rassegna Il Fine della Fine a Studio 54 Torpignattara.I tessuti si intrecciano formando maglie ora più fitte ora più larghe, come particelle infinitesimali si dispongono in una griglia immaginaria dello spazio fisico. La moda, il fashion, si occupa di tessere trame, operando quasi una ricerca scientifica sulla materia. Allo Studio54 di Roma le sculture di Monica Pennazzi evidenziano le campiture invisibili del reale con dei fili di tessuto con cui il pubblico sarà invitato a interagire. L’artista, dopo aver lavorato come designer nel mondo della moda, si è dedicata alla propria ricerca nelle arti visive, indagando i temi della fisica e della matematica attraverso le sue installazioni. Allo Studio54 Monica Pennazzi espone anche una serie di fotografie e cianotipie concepite durante il periodo del lockdown.  dettagli

Monica Pennazzi Monica Pennazzi

AAIE 08/09/2022 - 02/10/2022

mostra aaie abitudineartistica

ABITUDINE ARTISTICA - IDEOLOGIA ECCELLENTE

La mostra comprende dipinti astratti, installazioni, video e sculture legate all'arte concettuale e ai progetti di arte comunitaria, oltre ad alcune opere realiste. Affiancate alle opere di Primarosa Cesarini Sforza, Pierluigi Berto e Franco Ciuti, regolarmente presenti nel listino espositivo dell'AAIE, debutteranno i lavori di Emanuela Lena e Zhang Haoye. Creazioni che non solo riflettono il processo di ricerca e collezione di arte contemporanea intrapreso dall'AAIE negli ultimi anni, ma contemporaneamente testimoniano gli sforzi dell'istituzione volti a trovare nuovi valori e significati all’interno dell’attiva scena artistica contemporanea. Dipinti, sculture, video, disegni, musica e poesia manifestano la ricca varietà di media con cui gli artisti si cimentano, allo stesso modo le eterogenee provenienze degli artisti Cina, Corea, Giappone, India, Italia, Grecia, Svizzera, solo per citarne alcune, ci conducono oltre le definizioni consolidate di identità, conoscenza, razionalità e nazionalità, spingendoci a pensare a come raggiungere l'anima piuttosto che a inserirci in una certa mentalità programmata, conducendo e ispirando lo spettatore a un numero infinito di prospettive macroscopiche.  dettagli

ATELIER MONTEZ 13/10/2021 - 31/12/2022

mostra ateliermontez bepart

be**pART - la mostra collettiva d’arte più grande di sempre!

La campagna coinvolge trans-nazionalmente tutti gli artisti che stanno affrontando l’emergenza di una forte emarginazione sociale e di una dura crisi economica causate dalla pandemia Covid-19. L’arte e la cultura non sono semplici beni di consumo, esse rappresentano il nostro stile di vita. Diventare un Produttore Indipendente be**pART significa aderire a questa missione: insieme tutti Noi vogliamo dimostrare al mondo che l’arte e la cultura non si possono fermare mai! Organizziamo una mostra in un periodo in cui le mostre sono interdette; anzi, faremo proprio la mostra collettiva d’arte più grande di sempre! La nostra testimonianza racconta questo difficile periodo storico come un momento costruttivo, in cui immaginazione e creatività mettono in luce gli aspetti positivi della solidarietà e della coesione sociale, trasformando le esigenze di adesso in una virtù e in un esempio da ricordare anche per le generazioni future. Raccogliamo i contributi di tutti i Produttori indipendenti, che raccontano questo indimenticabile periodo storico dipingendo da casa.
Atelier Montez organizza la mostra collettiva d’arte più grande di sempre esponendo 45.000 opere d’arte inedite prodotte da 1500 Produttori Indipendenti durante il lockdown.  dettagli

Spazio Y  - 

mostra spazioy primanecessita

PRIMA NECESSITÀ / BASIC NECESSITIES

Nuovo progetto collaborativo che intende riflettere sul concetto di prima necessità e di utilità, rivendicando l’esigenza di espressione personale e l’atto artistico come condizione umana imprescindibile. Alla luce del recente stravolgimento del concetto di libertà individuale, che ha modificato i modelli di gestione della socialità e del consumo, vogliamo interrogarci su cosa voglia dire prima necessità e su come questa prospettiva influenzi la ricerca degli artisti in questo momento. L’intento è quello di esplorare nuove modalità espressive in risposta a questo periodo, intraprendendo delle azioni nelle quali l’autonomia delle opere e degli artisti non forniscano soluzioni univoche, ma mostrino nuove angolazioni, differenti possibilità e derive inaspettate.  dettagli