ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Fotografia

Labirinti InTrastevere

Museo di Roma In Trastevere   dal   16/11/2021   al   13/03/2022

Un percorso esperienziale fotografico e audiovisivo basato sull’osservazione del XIII Rione dove fotografie e immagini in movimento, catalizzano l’attenzione, trasferiscono all’osservatore non solo emozioni, ma anche sentimenti, atmosfere e pensieri. La mostra “Labirinti InTrastevere” vuole avviare una riflessione sul concetto di contemporaneità delle immagini. Se la produzione e il consumo delle immagini fotografiche o in movimento sono caratterizzati da una molteplicità di supporti tecnologici, come smartphone, computer e altre varietà di schermi, è anche vero che l’esposizione a una tale quantità d’immagini provoca una sorta di accecamento simbolico, per cui si guarda senza vedere, ma soprattutto senza ricordare. La mostra intende soffermarsi sul senso di contemplazione delle immagini come antidoto all’accelerazione dell’esistenza dettata dalla labirintica Rete digitale. AI contrario, si dovrebbe prendere esempio dagli artisti, che di solito, dopo aver viaggiato con la mente a lungo, arrivano in un luogo immaginario dove possono finalmente esprimere con le opere il loro mondo interiore. È la nostalgia romantica di una patria perduta che viene riconquistata da una ricerca dell’assoluto. Prima di approdare in un posto sicuro, ogni artista deve districarsi dentro un labirinto, fisico o mentale, per trovare una via d’uscita. È una chiara metafora della fotografia: perdersi in un immenso labirinto al fine di realizzare la visione perfetta. Perché non immaginare Trastevere come un labirinto stratificato dalla storia e dai linguaggi?   dettagli  

Mostre Fotografi

mostra museotrastevere neeev

20/01/2022 - 22/05/2022

NEEEV. Non è esotico, è vitale. Fotografie di Begoña Zubero

Una selezione di diciotto fotografie di grande formato di Begoña Zubero. La selezione fa parte di un progetto realizzato da Begoña Zubero durante la sua residenza di due mesi presso la Moving Artist Foundation in Iraq, che cerca di mettere in relazione artisti che operano in zone di conflitto con quelli dei Paesi Baschi e racconta la città di Mosul nel momento della ricostruzione, dopo la terribile offensiva che ha portato alla sconfitta dello Stato Islamico.  dettagli

mostra centrosperimentalefotografia controlaguerra

18/01/2022 - 18/02/2022

Pino Bertelli - CONTRO LA GUERRA

Cosa dire se la persona ritratta accoglie, nell’estasi del frammento del tempo fotografico, trattenendo nel proprio iride, l’immagine riflessa del ritraente? L’occhio fotografato della persona ritratta diviene specchio e la fotografia che si “produce” diviene uno specchio dotato di una doppia memoria, capace di raccontare con maggiore intensità “l’istante decisivo”, l’attimo magico della condivisione, la prossimità di due corpi, di due sguardi, di due volontà, consapevoli e necessitanti di appartenersi, di compenetrarsi, di consegnarsi… È allora, solo allora che la fotografia dallo sguardo diviene immagine. Gabriele Agostini  dettagli

Evento Evento Pino Bertelli Pino Bertelli

mostra palazzobarberini giuseppeloy

07/12/2021 - 27/02/2022

Giuseppe Loy. Una certa Italia. Fotografie 1959-1981

Realizzata dall’archivio fotografico Giuseppe Loy, con la Media Partnership di Rai Scuola, a seguito della digitalizzazione e della sistematizzazione di 1565 rullini in bianco e nero, 338 rullini a colori, 1800 stampe e documenti, l’esposizione ha l’intento di dare una panoramica di una vita dedicata alla macchina fotografica. La mostra raccoglie una selezione di 174 stampe originali in bianco e nero, documenti d’archivio, poesie, epigrammi, scatti familiari e un video che ripercorre l’amicizia tra Giuseppe Loy e gli artisti Alberto Burri, Afro e Lucio Fontana. In mostra nella Sala delle Colonne e nelle Cucine Novecentesche di Palazzo Barberini, gli scatti di Loy immortalano il suo impegno politico e il suo sguardo sui costumi di un’Italia in profondo cambiamento, alternati a immagini più intime, frammenti della sua vita privata, testimonianze preziose delle amicizie di Giuseppe Loy e i protagonisti del mondo dell’arte in un periodo storico in cui “il tempo, la politica e gli eventi stavano precipitando l’intero mondo verso una coscienza nuova, profonda e a tratti ribelle” scrive in catalogo Luca Massimo Barbero.  dettagli

mostra gaggenau scomposizioni

22/11/2021 - 08/03/2022

S - Composizioni

Lo spazio Gaggenau DesignElementi, la mostra personale di Francesca Piovesan, artista sotto i riflettori della scena internazionale dell’arte contemporanea per la sua capacità di fondere la fotografia off-camera con la body art e la scultura, e selezionata per rappresentare l’Italia alla Bornholm’s Biennials for contemporary glass and ceramics, biennale del vetro in corso in Danimarca. Con “S-Composizioni”, a cura di Sabino Maria Frassà, l’artista mette in mostra la propria evoluzione artistica, dalle iconiche sculture in vetro all’inedito ciclo di opere su carta “Aniconico”: un percorso che sposa pienamente lo spirito di Roma, abbracciandone l’idea di sospensione temporale tra archeologia, sedimentazione e stratificazione.  dettagli

mostra maxxi ugoferranti

18/11/2021 - 30/04/2022

Galleria Ugo Ferranti Roma 1974 - 1985

Un momento ricco di protagonisti e fermenti, in cui la spinta al rinnovamento politico e sociale e le nuove aperture culturali si intrecciavano strettamente con le vicende dell’arte. Per la prima volta il MAXXI dedica un focus all’archivio di una galleria, concesso in comodato d’uso al MAXXI per volontà di Maurizio Faraoni. Lettere, manoscritti, fotografie, inviti, manifesti e pubblicazioni restituiscono i vari aspetti del lavoro di Ugo Ferranti: gli scambi con artisti e critici nonché la tessitura di rapporti professionali e di amicizia con gallerie italiane e internazionali che dureranno negli anni. La galleria aperta da Massimo d’Alessandro nel 1974 si afferma subito come luogo di riferimento per l’arte concettuale europea e statunitense. Dai documenti esposti emerge il dialogo delle opere con lo spazio espositivo, nato proprio dalle riflessioni della metà degli anni Settanta intorno all’architettura radicale, all’arte minimalista e ambientale. Il focus presenta momenti e figure centrali dell’epoca tra i quali: Richard Nonas, Niele Toroni, Richard Tuttle, Mario Schifano, Christo, Marcia Hafif, Giulio Paolini, André Cadere, Maurizio Mochetti, Domenico Bianchi, Bruno Ceccobelli, Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Daniel Buren, Cy Twombly, Sol LeWitt, Jannis Kounellis  dettagli

mostra museotrastevere margaretbourkewhite

21/09/2021 - 27/02/2022

Prima, donna. Margaret Bourke-White

Mostra dedicata a Margaret Bourke-White, una tra le figure più rappresentative ed emblematiche del fotogiornalismo. Pioniera dell’informazione e dell’immagine, Margaret Bourke-White ha esplorato ogni aspetto della fotografia: dalle prime immagini dedicate al mondo dell’industria e ai progetti corporate, fino ai grandi reportage per le testate più importanti come Fortune e Life; dalle cronache visive del secondo conflitto mondiale, ai celebri ritratti di Stalin prima e poi di Gandhi; dal Sud Africa dell’apartheid, all’America dei conflitti razziali fino al brivido delle visioni aeree del continente americano. Oltre 100 immagini, provenienti dall’archivio Life di New York, rintracciano il filo del percorso esistenziale di Margaret Bourke-White e mostrano la sua capacità visionaria e insieme narrativa, in grado di comporre “storie” fotografiche dense e folgoranti.  dettagli

mostra maxxi sebastiaosalgado

01/10/2021 - 13/02/2022

Sebastião Salgado Amazônia

Per sei anni Sebastião Salgado ha viaggiato nell’Amazzonia brasiliana, fotografando la foresta, i fiumi, le montagne e le persone che vi abitano. La mostra, in anteprima in Italia, con più di 200 opere ci immerge nell’universo della foresta mettendo insieme le impressionanti fotografie di Salgado con i suoni concreti della foresta. Il fruscio degli alberi, le grida degli animali, il canto degli uccelli o il fragore delle acque che scendono dalla cima delle montagne, raccolti in loco, compongono un paesaggio sonoro, creato da Jean-Michel Jarre. La mostra mette in evidenza la fragilità di questo ecosistema, mostrando che nelle aree protette dove vivono le comunità indiane, guardiani ancestrali, la foresta non ha subito quasi alcun danno e ci invita a vedere, ascoltare e a riflettere sulla situazione ecologica e la relazione che gli uomini hanno oggi con essa.  dettagli

mostra ilmuseodellouvre giuseppecassetti

Giuseppe Casetti Splendori e Miserie dell’arredamento

297 fotografie dello schermo scattate da Giuseppe Casetti nel corso dei collegamenti da casa di esperti, giornalisti, virologi, direttori d’orchestra, regine… che hanno popolato la televisione durante il #lockdown per il #covid19  dettagli

Mostre Fotografiche

Casa Del Cinema

mostra casadelcinema carnevaleviareggio

22/01/2022 - 20/02/2022

CARNEVALE DI VIAREGGIO E CINEMA

Officine Fotografiche

mostra officinefotografiche visionidigruppo

19/01/2022 - 19/02/2022

VISIONI DI GRUPPO

Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz

mostra museoroccaalbornoz ilrisvegliodeglietruschi

18/12/2021 - 30/01/2022

IL RISVEGLIO DEGLI ETRUSCHI Mostra fotografica di Enzo Trifolelli

Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico Luigi Pigorini

mostra museopigorini unpaesemillepaesaggi

21/12/2021 - 13/03/2022

Un paese mille paesaggi - Le montagne d’Italia viste da L’Altro Versante

Museo di Roma - Palazzo Braschi

mostra palazzobraschi segni

07/12/2021 - 13/03/2022

Segni

Galleria del Cembalo

mostra galleriacembalo trees

23/10/2021 - 29/01/2022

Trees & Leaves

Libreria Galleria il Museo del Louvre

mostra galleriamuseolouvre roma50

07/05/2019 - 30/11/2022

ROMA50. Istantanee di un decennio. 200 immagini mai viste dall’archivio del quotidiano Paese Sera