ROMArtguide.it NOTIZIE FLASH : Eventi, Mostre al via, Mostre al termine

Solo per un giorno
Lunedì 11

11/11/2019   Roma Nell’Europa Napoleonica 1800 - 1820

Museo Napoleonico - Palazzo Primoli

ore 09:15 - Il Museo ospita la sessione mattutina della giornata di studio “Roma nell’Europa Napoleonica. 1800-1820” dalle ore 9.15.
Le giornate di studio proseguono presso l’Aula Magna della Facoltà di Architettura della Sapienza in Piazza Borghese,nel pomeriggio dell’11 e il 12 novembre.
  dettagli

11/11/2019   Musei da Toccare

Museo dell'Ara Pacis

ore 10:00 - Musei da toccare "Esplorazioni tattili all’Ara Pacis”
Il Museo dell’Ara Pacis offre un articolato percorso tattile, che, attraverso una significativa selezione di opere dalla propria collezione permanente, consentirà una esperienza di fruizione inclusiva e ‘diversa’ del monumento e della sua architettura, della sua ricca e significativa decorazione vegetale,ma anche dei protagonisti della storia e della sua realizzazione.
Visite guidate tattili-sensoriali gratuite dal giovedì alla domenica nei musei civici con operatori specializzati, nell'ambito del progetto Musei da toccare.
Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria che si chiude 24 ore prima dell’evento - al numero 060608.  dettagli

11/11/2019   GIORNATA DI STUDIO IN RICORDO DI GIOVANNI GARBINI

Palazzo Corsini

ore 15:00 - Introduzione Roberto ANTONELLI (Presidente della Classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche, Accademia Nazionale dei Lincei)Paolo MATTHIAE (Linceo, Sapienza, Università di Roma) Adriano ROSSI (Linceo, Presidente ISMEO).  dettagli

11/11/2019   Come fai a capire chi sei se non sai da dove vieni?

Goethe Institute

ore 16:00 - Come fai a capire chi sei se non sai da dove vieni?
Dettaglio dal libro Heimat di Nora Krug © Nora Krug
Un'introduzione alla mostra HEIMAT della curatrice Ilaria Tontardini.
Per insegnanti, educatori, bibliotecari, operatori didattici dei musei
Come fai a capire chi sei se non sai da dove vieni?
Seminario tenuto da Ilaria Tontardini (Associazione Culturale Hamelin Bologna), curatrice della mostra HEIMAT, che ne presenterà la cronologia e la nascita e racconterà la collaborazione con Nora Krug, offrendo diversi spunti per preparare gli studenti alla mostra.
Fulcro del seminario l'omonimo graphic novel, pubblicato in Italia da Einaudi, con i temi che esso affronta: la memoria, il concetto di Heimat, l'identità.
Un'iniziativa del Goethe-Institut.
In cooperazione con Biblioteche di Roma e Biblioteca Europea.  dettagli

11/11/2019   Seminari gratuiti con Fabio Severo

Officine Fotografiche

ore 19:00 - Tempo e materia. Seconda parte della riflessione cominciata a partire dalla luce, tempo e materia si uniscono a questa nel discorso su se stessa che la fotografia non ha mai smesso di svolgere. Il cambiamento del senso del tempo e della natura dei supporti fotografici da metà Ottocento a oggi ci raccontano la trasformazione della fotografia dall'alto artigianato delle lunghissime esposizioni degli inizi sino alla fotografia immateriale e pervasiva del nostro presente.  dettagli
Martedì 12

12/11/2019   Accademia delle Belle Arti di Roma - L’Accademia Disegna

Palazzo delle Esposizioni

ore 10:00 - L’Anatomia Artistica appartiene alle discipline di studio di base nelle Accademie di Belle Arti sin dalla loro fondazione. La ricerca di una simmetria segreta che potesse svelare il mistero del funzionamento della macchina umana ha rappresentato, nei secoli, un potente elemento di attrazione e ricerca per gli artisti. Il Teatro Anatomico, ricostruito in occasione della mostra “Sublimi Anatomie” ospiterà un atelier di disegno curato da professori dell’Accademia di Belle Arti di Roma, articolato in lezioni teoriche (canoni antropometrici, fisiognomica, iconografia anatomica) e sessioni di disegno dal modello. Le lezioni, aperte al pubblico dei visitatori, affronteranno il vasto e affascinante tema del corpo umano come punto di partenza di innumerevoli correnti artistiche, dalla più remota antichità alle ultime tendenze delle arti visive.  dettagli

12/11/2019   Archeologia in Comune

Luoghi Vari

ore 14:30 - Area archeologica del Teatro di Marcello (Stefania Pergola e Marialetizia Buonfiglio).
Programma di aperture straordinarie con visite guidate gratuite condotte dagli archeologi e dagli storici dell'arte della Sovrintendenza Capitolina.
Il programma prevede aperture straordinarie di monumenti e siti del territorio arricchite da visite guidate gratuite allo scopo di diffondere la conoscenza della città attraverso la consolidata esperienza di quanti operano direttamente sul campo, integrando le informazioni scientifiche con il racconto degli interventi di restauro, gestione e valorizzazione dei beni culturali, senza trascurare gli aspetti più divertenti e meno noti della storia del monumento o del quartiere.  dettagli

12/11/2019   A proposito di Canova

Museo di Roma - Palazzo Braschi

ore 16:00 - Educare alle mostre, educare alla città - Canova eterna bellezza
Incontro sul tema Canova eterna bellezza a cura di Federico De Martino; l’occasione per esplorare la mostra/evento che raccoglie alcune delle più importanti opere del celebre scultore, conservate in prestigiosi musei internazionali.
Fulcro concettuale dell’esposizione è il rapporto di Canova con la Città Eterna, luogo di elezione per lo studio e la conoscenza della statuaria classica, di cui l’artista diviene il massimo interprete secondo il principio dell’imitazione dell’Antico, teorizzato da Winckelmann. Info e prenotazione obbligatoria
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)
  dettagli

12/11/2019   Oltre il Giardino. Filosofia del Paesaggio

Istituto Svizzero

ore 18:00 - Oltre il giardino. Filosofia di paesaggio
Se occuparsi del giardino può apparire a molti come un mero esercizio, spesso introverso e confinato in una sfera privata, per Massimo Venturi Ferriolo diviene la base per un’etica della responsabilità verso il pianeta.
Dopo un lungo periodo di studio e di scrittura orientati alla dimensione dello sguardo e della visione dei paesaggi, l’autore torna a parlarci di giardino, dei suoi portati filosofici e dei valori più quotidiani. Andare “oltre il giardino”, significa da un lato uscire da un ambito circoscritto e delimitato per abbracciare dimensioni più ampie del paesaggio fino a quella delle grandi sfide ambientali; dall’altro riconoscere la validità, fisica e metaforica, di un modello il cui senso è immodificato nel tempo e continuamente rinnovato.
l giardino diviene metafora del buon luogo, di un luogo che raccoglie il meglio e che si fa dimora insieme di libertà e di un’etica finalizzata alla bellezza: “Trasformare il mondo in un giardino e il giardino in un mondo”
In collaborazione con la Sapienza Università di Roma.
  dettagli

12/11/2019   Trentennale della svolta democratica in Europa Centale

Museo di Roma in Trastevere

ore 18:00 - Trentennale della svolta democratica in Europa Centrale - Slovacchia
Nell'ambito della mostra, rassegna cinematografica dei Paesi del Gruppo di Visegrad in occasione della Presidenza di turno della Repubblica Ceca.
Slovacchia
The Teacher / U?ite?ka
Jan H?ebejk (2016, 102 min)
in italiano
Drammatico/Commedia. Una lezione da non dimenticare. Bratislava 1983. In una classe di liceo arriva una nuova insegnante, la quale, dopo essersi presentata, fa una particolare richiesta agli allievi…. Anche se potrebbe sembrare impossibile, la storia di questo film si ispira fatti realmente accaduti.
Introduzione: Zuzana Mistríková (produttrice del film).
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)  dettagli

12/11/2019   Spettacoli

Istituto Giapponese di Cultura

ore 19:00 - FUJIWARA DOZAN X SINSKE Europe Tour 2019 martedì 12 novembre 2019 ore 19.00
Primo concerto a Roma per il Duo che si presenta come l’orchestra più piccola del mondo: le note dello shakuhachi di Dozan Fujiwara, che dopo aver appreso lo strumento da un purista della tradizione come Hozan Yamamoto si è aperto a tutti i generi e alle collaborazioni più originali, si uniranno a quelle della marimba di SINSKE, musicista versatile, pluripremiato e con un’intensa attività concertista oltreoceano.  dettagli

12/11/2019   Lo Sguardo Proibito

Palazzo delle Esposizioni

ore 21:00 - MANI IN ALTO!
di Jerzy Skolimowski (R?ce do góry, Polonia, 1967-1981-1985, 76’, 35mm – v.o. sott.it.)
interviene Agnieszka Morstin, storica del cinema
Il film rappresenta uno dei casi più esemplari di censura del cinema polacco. Le autorità chiesero a Skolimowski di rimuovere una scena, decisamente iconoclastica, in cui compare un enorme ritratto di Stalin. Ma il regista si rifiutò, preferendo non far uscire il film e iniziare a lavorare all’estero. Solo nel 1981, in seguito a un nuovo clima di distensione e al congresso straordinario dell’Associazione dei Cineasti Polacchi diretta da Wajda, il film uscì nelle sale, con l’aggiunta di un lungo e affascinante prologo girato appositamente dal regista.
LO SGUARDO PROIBITO. Cinema e censura nella Polonia del periodo comunista. Rassegna cinematografica a cura di Tadeusz Lubelski Costretti a tagli e modifiche o completamente esclusi dalla circolazione, questi titoli spesso straordinari avevano il coraggio di violare le direttive del partito e dell'ideologia dominante, raccontando una realtà molto diversa da quella della propaganda ufficiale. Ingresso libero fino a esaurimento posti. I posti verranno assegnati a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni proiezione. Possibilità di prenotare riservata ai soli possessori della PdE card. L’ingresso non sarà consentito a proiezione iniziata.  dettagli
Mercoledì 13

13/11/2019   Seminario internazionale Giancarlo De Carlo at 100

Galleria dell'Accademia Nazionale di San Luca

ore 10:00 - Seminario internazionale Giancarlo De Carlo at 100 a cura di Antonello Alici, Matteo Cassani Simonetti e Filippo De Pieri
in occasione dell’uscita di Giancarlo De Carloat 100, n. 4 della rivista Histories of Postwar Architecture (hpa.unibo.it)
Comitato promotore: Francesco Moschini, Anna De Carlo; Angela Mioni, Alberto Ferlenga, Serena Maffioletti, Franco Mancuso, Lamberto Rossi, Margherita Guccione, Antonello Alici
Comitato scientifico: Francesco Moschini (Segretario Generale Accademia Nazionale di San Luca), Antonello Alici (Università Politecnica delle Marche), Carmen Andriani (Università di Genova), Federico Bilò (Università ‘G.D’Annunzio’ di Chieti-Pescara), Marco Biraghi (Politecnico di Milano), Marco Iuliano (University of Liverpool), Giovanni Leoni (Università di Bologna), John McKean (Brighton), Paolo Mellano (Politecnico di Torino), Marko Pogacnik (Università IUAV, Venezia), Lamberto Rossi (Lamberto Rossi associati, Milano), Andrea Sciascia (Università di Palermo). a cura di Antonello Alici, Matteo Cassani Simonetti e Filippo De Pieri in occasione dell’uscita di Giancarlo De Carloat 100, n. 4 della rivista Histories of Postwar Architecture (hpa.unibo.it)  dettagli

13/11/2019   Archeologia in Comune

Luoghi Vari

ore 15:00 - Il Sepolcreto della via Ostiense (a cura di Marina Marcelli e Cristina Carta). Programma di aperture straordinarie con visite guidate gratuite condotte dagli archeologi e dagli storici dell'arte della Sovrintendenza Capitolina.
Il programma prevede aperture straordinarie di monumenti e siti del territorio arricchite da visite guidate gratuite allo scopo di diffondere la conoscenza della città attraverso la consolidata esperienza di quanti operano direttamente sul campo, integrando le informazioni scientifiche con il racconto degli interventi di restauro, gestione e valorizzazione dei beni culturali, senza trascurare gli aspetti più divertenti e meno noti della storia del monumento o del quartiere.  dettagli

13/11/2019   Presentazione dei borsisti residenti aad Olevano Romano

Accademia Tedesca Villa Massimo

ore 15:30 - Villa Massimo, per l’occasione, mette a disposizione degli ospiti
un servizio navetta A/R Roma-Olevano Romano con partenza da Villa Massimo alle ore 14.00 e ritorno da Olevano alle ore 19.00. Chi volesse usufruire di questo servizio è pregato di registrarsi entro il 13 novembre 2019:
event@villamassimo.de,
indicando nome, cognome, numero partecipanti e numero cellulare.  dettagli

13/11/2019   IED Esperimenti di Anatomia Artistica

Palazzo delle Esposizioni

ore 16:00 - Disposti attorno al modello, gli studenti osservano l'insieme. Poi un dettaglio innesca l'urgenza di disegnare. Da un lato c'è lo sguardo, dall'altro la mano che gli corrisponde. Percorrono la figura, scivolano lungo il corpo, affondano nelle ombre e si levano sulle luci. Il primo indaga il particolare, l'altra s'ingegna a restituirlo in un codice di segni. Partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso alle mostre. partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso alle mostre  dettagli

13/11/2019   AMICI

Centrale Montemartini

ore 17:00 - I capolavori di arte greca alla Centrale Montemartini
Una nuova iniziativa destinata ai possessori della MIC card
A cura di Barbara Nobiloni
La collezione di opere antiche della Centrale Montemartini accoglie non solo le molte sculture di epoca romana, ispirate a modelli greci, ma anche opere originali provenienti dal mondo greco, che hanno affrontato lunghi viaggi e vicissitudini varie e sono giunte eccezionalmente sino a noi.
Alcuni originali greci sono più famosi, come le statue del frontone del tempio di Apollo Sosiano, esposte in maniera suggestiva nella Sala Macchine, altri invece forse sono meno conosciuti tra i visitatori, ma altrettanto importanti, e vanno cercati con più attenzione.
Durante la visita le opere greche torneranno ad essere protagoniste e la loro storia verrà narrata.
  dettagli

13/11/2019   Presentazione libro: Deliciae Fictiles V

Reale Istituto Neerlandese di Roma

ore 17:00 - Presentazione libro: Deliciae Fictiles V  dettagli

13/11/2019   Musica Sacra nel Cuore di Roma

Museo e Cripta dei Cappuccini Provincia Romana dei Frati Minori Cappuccini - Chiesa di S. Maria della Concezione

ore 17:15 - Un itinerario musicale e artistico dedicato al tema del primato dell'anima sul corpo. Decorata con le ossa di circa 4.000 frati, morti negli ultimi secoli, la Cripta pone il visitatore davanti a uno scenario apparentemente terrificante, ma in realtà portatore di un messaggio religioso di speranza e pace.
Il prezzo include: biglietto d'ingresso per il museo; tour guidato in inglese del museo dei Cappuccini e della chiesa con uno storico d'arte; introduzione al programma musicale; concerto nel "Coro dei frati" riservato e all'interno della chiesa.  dettagli

13/11/2019   Le Accademie della Maestria Femminle

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea - GNAM

ore 17:30 - Coordinata da Carla Subrizi. Questi sono tempi in cui le donne hanno molte occasioni in più per esprimere sé stesse, ma si discute spesso sul livello di tangibilità della loro azione, sull’autorevolezza della loro presenza. Con il progetto delle Accademie della Maestria femminile, la Galleria Nazionale dedica un’attenzione particolare alla partecipazione femminile nella cultura e all’importanza di un tipo di formazione pensata per le donne.  dettagli

13/11/2019   Aby Warburg’s pictorial atlas Mnemosyne : a lifelong project

The British School at Rome

ore 18:00 - Aby Warburg’s pictorial atlas Mnemosyne : a lifelong project
Aby Warburg’s Bilderatlas (pictorial atlas or atlas of images), to which he gave the short title Mnemosyne (memory), is known as the major project of his last years. At Warburg’s sudden and unexpected death on 26 October 1929 the Atlas, perhaps too unwieldy ever to have been completed, was arrested at one moment in its development. The famous 63 panels, known as the last version of Warburg’s Atlas, are today seen as an iconic work; yet many questions about its original meaning remain unanswered. In this lecture I shall address some of them by demonstrating how the concept of the Atlas is rooted in Warburg’s earlier work and why it is impossible to grasp Warburg’s intentions without a thorough understanding of the genesis of his ideas.
  dettagli

13/11/2019   Sublimi Anatomie Performance, conferenze, lezioni e laboratori

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:00 - Con “L’inseparabile” i nontantoprecisi provano a sostare tra le fratture che danno origine alla separazione tra mondo e corpo, tra parola e cosa. Fare l’esperienza collettiva della provvisorietà dei confini, dell’estensione potenzialmente infinita dei corpi, è ciò che muove il lavoro della scena. Un corpo inseparabile, senza organi, pezzo di mondo in costitutiva relazione con la terra. L’atto di scena per provare a sospendere il corpo rappresentato e diviso, facendo emergere la torsione di un corpo che si getta nella fallimentare impresa di prodursi da sé. Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637).  dettagli

13/11/2019   Note tra i libri

Fondazione Primoli

ore 18:00 - Concerto Giuseppe La Licata pianoforte.
Programma M. CLEMENTI:Sonata opera n. 24
- Allegro con spirito
- Adagio
- Rondò
F. CHOPIN: Andante spianato e polacca opera n. 22
M. RAVEL: Miroirs
- Noctuelle
- Oiseaux Tristes
- Une Barque sur l'ocean
- Alborada del Gracioso
- La Vallée des cloches  dettagli

13/11/2019   Sublimi Anatomie Performance, conferenze, lezioni e laboratori

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:30 - EPPUR SI MUOVONO. ANTROPOLOGIA DEI CORPI IN AZIONE GIOVANNI PIZZA
I corpi da molto tempo sono entrati nelle scienze sociali creando un nuovo paradigma per la conoscenza. D’altronde grandi maestri del pensiero, facendo proprie le consapevolezze vissute dai movimenti sociali, avevano posto al centro della scena riflessiva il tema della corporeità come nuova soggettività. Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637).  dettagli

13/11/2019   Presentazione Libro Amore e Psiche

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:30 - PRESENTAZIONE DEL LIBRO "AMORE E PSICHE" DI ANNAMARIA ZESI E DANIELE DURANTE
Intervengono Claudio Strinati e Anna Maria Panzera. Modera Chiara Bandi. Saranno presenti gli autori.
Amore e Psiche, pubblicato da L'Asino d'oro Edizioni, è un volume che unisce i disegni originali di Daniele Durante ai testi di Annamaria Zesi, per raccontare una delle storie d’amore più antiche del mondo.
Nella versione attuale della fiaba Annamaria Zesi ha scelto di utilizzare diversi registri narrativi, tratti da varie fonti: dalle fiabe antiche di tradizione orale, dall’epica, dalla letteratura favolistica; ha mescolato lingua alta e bassa, affidandosi anche a espressioni sia popolari sia letterarie.
I disegni di Daniele Durante, più che illustrare, “interpretano” le scene e i personaggi della fiaba, svelandoli in modo originale nel tratto e nei colori prescelti.  dettagli

13/11/2019   Lo Sguardo Proibito

Palazzo delle Esposizioni

ore 21:00 - ABBECEDARIO L'OTTAVO GIORNO DELLA SETTIMANA ABBECEDARIO
di Wojciech Wiszniewski (Elementarz, Polonia 1976-1981, colore, durata: 8’ – VO sott. italiani)
Wiszniewski fu considerato il regista di maggior talento della sua generazione. Affascinato dal tema tabù dello stalinismo, elaborò la formula del documentario creativo, cercando una composizione tale di immagini e suoni che trasmettesse l'essenza del meccanismo di oppressione nel socialismo reale. I nove minuti di Abbecedario furono il capolavoro di questo genere.
a seguire: L’OTTAVO GIORNO DELLA SETTIMANA
di Aleksander Ford (Ósmy dzie? tygodnia, Polonia/Germania Est, 1958-1983, 83’, 35mm – v.o. sott.it.)
Nella Varsavia di fine anni Cinquanta, Piotr e Agnieszka sono due giovani innamorati alla ricerca di un posto dove stare soli, ma le condizioni in cui vivono non permettono loro molta intimità. Presentato alla Mostra di Venezia nel 1958, venne bandito per il realismo con cui descrive le condizioni sociali dell’epoca. Il film fu proiettato in patria per la prima volta nel 1983. Più drammatico fu invece il destino del regista, Aleksander Ford, uno dei padri del cinema polacco del dopoguerra: vittima della campagna antisemita del 1968, emigrò negli Stati Uniti, finendo suicida.  dettagli
Giovedì 14

14/11/2019   Archeologia In periferia va a scuola

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

ore 10:00 - "Archeologia in periferia va a scuola" è il titolo di tre incontri che si svolgeranno presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: ogni incontro è dedicato ad un diverso livello d'istruzione.
L'obiettivo degli incontri è quello di introdurre docenti e dirigenti scolastici al tema della didattica archeologica e museale, come strumento formativo in grado di supportare lo studio delle discipline storiche e storico-artistiche nelle scuole, attraverso lo studio empirico e sperimentale della materia.
Sala della Fortuna, Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia  dettagli

14/11/2019   Ruins in the archive: constructing visual histories in photography and broadcast media

The British School at Rome

ore 10:00 - Ruins in the archive: constructing visual histories in photography and broadcast media
This one-day colloquium will engage with visual archives in response to either loss or potential loss due to the destruction of war. The colloquium proceeds in terms of four thematics: Entering the Archive, Interpreting the Archive, Narrating the Archive and Playing the Archive. Discussing historical examples of visual archives compiled in times of crisis allows for approaching also the question of archives of current conflicts and adequate responses by academic communities.
Organised by Joanne Anderson (Warburg Institute), Mick Finch (Central Saint Martins, UAL) and Johannes von Müller (Bilderfahrzeuge)  dettagli

14/11/2019   Musei da Toccare

Museo Pietro Canonica

ore 11:00 - Musei da toccare “La mitologia classica nelle sculture di Villa Borghese”
I soggetti sono in gran parte tratti dalla mitologia greca: per la maggior parte statue di divinità, ninfe, satiri ed eroi. Il percorso tattile consente di percepire le trasformazioni subite spesso dalle opere, rilavorate e reinterpretate dallo scultore per adattarle al gusto del principe, riscoprendo così la storia che nasconde ciascuna di esse. Visite guidate tattili-sensoriali gratuite dal giovedì alla domenica nei musei civici con operatori specializzati, nell'ambito del progetto Musei da toccare.
Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria che si chiude 24 ore prima dell’evento - al numero 060608.  dettagli

14/11/2019   Archeologia in Comune

Luoghi Vari

ore 15:00 - Porta Asinaria (a cura di Marianna Franco). Programma di aperture straordinarie con visite guidate gratuite condotte dagli archeologi e dagli storici dell'arte della Sovrintendenza Capitolina.
Il programma prevede aperture straordinarie di monumenti e siti del territorio arricchite da visite guidate gratuite allo scopo di diffondere la conoscenza della città attraverso la consolidata esperienza di quanti operano direttamente sul campo, integrando le informazioni scientifiche con il racconto degli interventi di restauro, gestione e valorizzazione dei beni culturali, senza trascurare gli aspetti più divertenti e meno noti della storia del monumento o del quartiere.  dettagli

14/11/2019   The Pictorial Evidence of Ruins: From Rome to Homs

Istituto Svizzero

ore 15:00 - The Pictorial Evidence of Ruins Dates
The questions of ruins and their images oscillate in the history of art between the vanitative interpretations related to the early modern period and the aesthetic categories of romanticism, whi-le for the cultural studies the theoretical reflection on the ambi- guities of memory and oblivion stands in the foreground.
The conference goes beyond this topic range and raises questions about the importance of a ruin as an anachronistic symbol, a visual indicator of historical difference, and a critical touchstone of modernity.
  dettagli

14/11/2019   Oltre il Centro

Foro Romano

ore 16:30 - L’Antiquarium di Lucrezia Romana – Daniela Porro (Soprintendente Speciale di Roma). Presso la Curia Iulia al Foro Romano il nuovo ciclo di conferenze OLTRE il centro. Il Parco archeologico del Colosseo incontra i musei della città – ideato da Giulia Giovanetti e Federica Rinaldi – con cui il PArCo punta a promuoversi come luogo di incontro tra centro e territorio e come spazio di racconto di esperienze museali urbane. Il ciclo si inserisce nell’ambito del progetto “Il Parco fuori dal Parco” del Servizio di Comunicazione, che ha ricevuto il riconoscimento del Marchio dell’Anno europeo del patrimonio 2018 e continua anche nel 2019, con l’obiettivo di promuovere il PArCo inteso non solo come luogo di visita del cuore monumentale della città ma anche come spazio di dialogo con le realtà culturali al di fuori di esso e del centro storico.  dettagli

14/11/2019   Conferenze Ottima Botanica - Il Giardino delle Meraviglie

Casina delle Civette - Musei di Villa Torlonia

ore 17:00 - PIANTE IN CASA - Conferenza di Luca Recchiuti
Lezioni sulla storia e la coltivazione di piante e fiori presenti nella Villa e nelle opere dell’artista Garth Speight.
Luca Recchiuti titolare del Vivaio Le Muse, giovane ricercatore e produttore di piante esotiche e rare, insegnerà come coltivarle sul balcone e soprattutto cosa fare quando si dovranno riparare in casa durante l’inverno. Accennerà anche alla manutenzione delle più classiche piante d’appartamento.
Le Muse Az. Agricola – Lanuvio (Rm)
  dettagli

14/11/2019   Presentazione volume Opere d'arte prese in Italia nel corso della campagna napoleonica 1796-1814 e riprese da Antonio Canova

Galleria dell'Accademia Nazionale di San Luca

ore 17:30 - Presentazione volume
Opere d'arte prese in Italia nel corso della campagna napoleonica 1796-1814 e riprese da Antonio Canova
“Opere d'arte prese in Italia nel corso della campagna napoleonica 1796-1814 e riprese da Antonio Canova". Titolo secco, di cronaca, per un libro fondamentale che documenta minuziosamente due fasi: il trasporto a Parigi (unica città dove, per il governo rivoluzionario, l'arte poteva essere apprezzata) e la vana opposizione di importanti artisti e intellettuali francesi come Quatremère de Quincy allo sradicamento da musei e chiese italiane. Poi, dopo Waterloo, la faticosa "recupera" di buona parte di quel nostro patrimonio.  dettagli

14/11/2019   Sublimi Anatomie Performance, conferenze, lezioni e laboratori

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:30 - DISEGNO ANATOMICO DELLA DANZA A CURA DI SARA ARFANOTTI
Gli Esercizi condotti da Virgilio Sieni saranno accompagnati da un laboratorio di disegno anatomico della danza, a cura di Sara Arfanotti, che propone uno scambio di pratiche artistiche orientate ad uno studio approfondito del corpo, del movimento e della sua rappresentazione grafica. Esercitandosi a trascrivere la dinamica dell’anatomia nel suo movimento danzato e cogliendo gli elementi strutturali e artistici che compongono la coreografia, si approfondirà lo studio della forma espressiva e degli elementi costitutivi della danza contemporanea. Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637).  dettagli

14/11/2019   Gli incontri all’ora dell’aperitivo

Scuderie Del Quirinale

ore 18:30 - Pompei e Santorini, dalla catastrofe al mito. Con Eva Cantarella e Giulio Guidorizzi
Due grandi avventure archeologiche, a Pompei e a Santorini, hanno permesso di riportare alla luce due città intorno alle quali, nel tempo, sono nati e sono stati tramandati racconti e miti che affascinano tutti ancora oggi. Eva Cantarella, studiosa degli aspetti sociali del mondo greco e romano e Giulio Guidorizzi, grecista, traduttore e studioso di mitologia classica e di antropologia del mondo antico, faranno luce sull’eredità leggendaria delle due antiche città sulle sponde del Mediterraneo.
INFO
biglietto €10.00 +€2.50 prevendita
L’ingresso sarà consentito dalle ore 18.20  dettagli

14/11/2019   Presentazione del catalogo della mostra. Della materia spirituale dell’arte

MAXXI

ore 18:30 - Presentazione del catalogo della mostra.
della materia spirituale dell’arte
Archeologi, storici dell’arte, sociologi, filosofi ed esperti di tecnologie sul tema dello spirituale nell’arte.
Il volume, a cura di Bartolomeo Pietromarchi ed Eleonora Farina, partendo dalla documentazione dei lavori in mostra, riflette sul tema del sacro disegnando un percorso che attraversa la storia dell’arte, la religione e la cultura contemporanea.
I saggi si compenetrano con un ricco apparato iconografico, oltre alle immagini dei lavori esposti, è stato data particolare importanza alle vedute dell’allestimento, fotografie d’autore che ritraggono la mostra in tutta la sua complessità.  dettagli

14/11/2019   Sublimi Anatomie Performance, conferenze, lezioni e laboratori

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:30 - VIRGILIO SIENI LEZIONE SUL GESTO
a cura di Virgilio Sieni
La lezione è rivolta a tutti coloro che desiderano avvicinarsi al linguaggio del corpo senza conoscenze specifiche di danza. Una lezione sull’abitare il corpo e lo spazio condiviso. Un percorso di consapevolezza intorno ai gesti primari, pratiche “dolci” sull’ascolto del corpo, sull’importanza e la bellezza del movimento che diviene danza in dialogo con la quotidianità. La lezione si baserà su un vocabolario di azioni quali il camminare, il voltarsi, la qualità del gesto, la gravità e la risonanza. Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637).
  dettagli

14/11/2019   I giovedì della Villa

Académie de France à Rome - Villa Medici

ore 19:00 - Art Club #29 Arcangelo Sassolino
Arcangelo Sassolino (Vicenza, 1967; vive e lavora a Vicenza) compie una ricerca sulla materia -sostanze organiche e inorganiche, materiali industriali, metalli, vetro, cemento- e ne indaga le proprietà fisiche realizzando delle strutture meccaniche per mezzo delle quali gli elementi considerati raggiungono i loro limiti estremi: velocità, attrito, gravità, calore, pressione.
Attraverso tale procedimento, spesso di forte impatto visivo ed emotivo, egli riflette su temi prossimi alla sfera sensibile dell’individuo (il caso, la caducità, la perdita di controllo, l’imprevedibilità, il pericolo, il fallimento) dei quali le sue opere non sono altro che una allegoria. Alcune di queste sono state selezionate da Sassolino per il suo intervento a Villa Medici che segna anche il suo ritorno sulla scena espositiva romana dopo lungo tempo.
  dettagli

14/11/2019   Barbara

Goethe Institute

ore 19:00 - Barbara Regia: Christian Petzold
Germania 2011/12, 108 Min.
Con Nina Hoss, Ronald Zehrfeld, Jasna Fritzi Bauer, Jannik Schümann, Rainer Bock
Circa nove anni prima della caduta del muro di Berlino, la dottoressa Barbara aveva fatto richiesta di lasciare la RDT. Fu arrestata e, dopo il suo rilascio nell'estate del 1980, fu trasferita per ragioni disciplinari in un ospedale provinciale. Mentre il suo amante all'Ovest organizza la fuga attraverso il Mar Baltico, Barbara lavorava, spesso sotto osservazione e controllo, nel reparto di chirurgia pediatrica. André, il suo nuovo capo, sembra collaborare con la Stasi – ma fino a che punto si spingerebbe davvero? Se non altro sembra approvare l'impegno di Barbara nei confronti di Stella, una giovane emarginata. È forse innamorato della sua collega? Il giorno della fuga, Barbara prende una decisione solo in parte sorprendente.  dettagli

14/11/2019   Tra vecchie Pellicole e nuovi arrivi

Istituto Giapponese di Cultura

ore 19:00 - La Storia di Orin di Masahiro Shinoda
(Tit. originale Hanare goze Orin / ????????)
1977, 117’ 16mm, Sott. italiano
Con Shima Iwashita (Orin), Yoshio Harada (Heitaro), Kiki Kirin (la gozé Tama Ichise)
L’incontro tra Orin, giovane cantastorie cieca (gozè), e Heitaro, vagabondo che ripara e fabbrica zoccoli, sembrerebbe vincere le solitudini di due misere esistenze, riservando ai due girovaghi una vita modesta ma tutto sommato tranquilla, se non fosse per le circostanze avverse e un destino che li vuole soli e ai margini della società. Nel film Kiki Kirin interpreta la gozé Tama Ichise. Musiche di Toru Takemitsu.  dettagli

14/11/2019   Aperture serali del giovedì alla Galleria Borghese

Galleria Borghese

ore 19:00 - Ogni giovedì la Galleria Borghese è aperta straordinariamente anche di sera dalle 19:00 alle 21:00.
La Galleria Borghese espone la collezione del cardinale Scipione Borghese (nipote di Papa Paolo V) riunita fra il 1576 e il 1633.
La prenotazione è obbligatoria chiamando il +39 06 32810 oppure inviando una mail a info@tosc.it
Inoltre, sono sempre disponibili i biglietti #lastminute, presentandosi in biglietteria mezz'ora dopo l'inizio del turno di visita.  dettagli

14/11/2019   Sublimi Anatomie Performance, conferenze, lezioni e laboratori

Palazzo delle Esposizioni

ore 19:00 - VIRGILIO SIENI DANZA CIECA
Con Virgilio Sieni e Giuseppe Comuniello (danzatore non vedente)
Musica originale eseguita dal vivo Spartaco Cortesi
L'anatomia del gesto si espande al concetto di spazio tattile, di aura, e include la percezione del corpo e il tono dei tessuti e dei muscoli coinvolti. Danza cieca si fonda sullo spazio aptico tra i due interpreti – Virgilio Sieni e Giuseppe Comuniello, un danzatore non vedente - e l'alone di energia che i movimenti creano intorno a loro. L’aura non è solo una sorta di alone intorno alla persona è qualcosa di molto di più: comprende l’essenza della persona capace di raccogliere in sé l’indicibilità della sua origine, trasmettendo verso il fuori questa potenza. Sembrerebbe che l’aura scaturisca da questo continuo rimandare all’altro, trasmettere e travasare, portare via e rinnovare. Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637).  dettagli

14/11/2019   Lo Sguardo Proibito

Palazzo delle Esposizioni

ore 21:00 - SUITE VARSAVIANA LA CROCIERA
SUITE VARSAVIANA
di Tadeusz Makarczy?ski (Suita Warszawska, Polonia 1946, b/n, durata: 18’, 35 mm)
Il film diede inizio alla scuola classica del documentario polacco: senza una parola di commento, mostrava il percorso dalla distruzione della guerra (la prima parte) al lento ritorno alla vita (la seconda), fino alla normalità (nel finale). Il titolo divenne un biglietto da visita della cinematografia polacca, proiettato in tutti i continenti… Tranne che in Polonia! Il ritorno alla vita normale del finale avveniva troppo spontaneamente, senza risoluzioni del partito, per il quale questo era inaccettabile.
a seguire:
LA CROCIERA
di Marek Piwowski (Rejs, Polonia, 1970, 65’ – v.o. sott.it.)
Due amici partecipano a una piccola crociera sulla Vistola intrufolandosi a bordo di un battello. Uno di loro viene scambiato per un funzionario del Partito. Il fraintendimento dà il via a una serie di gag surreali che, in un crescendo di equivoci e situazioni paradossali, finisce per coinvolgere tutti i viaggiatori a bordo. Rappresentazione a tratti grottesca delle assurdità e contraddizioni della Polonia nel periodo comunista, la pellicola non venne bloccata dalla censura; tuttavia fu distribuita in sole due copie! Ciò non gli impedì di divenire fin da subito un film di culto.  dettagli
Venerdì 15

15/11/2019   Sublimi Anatomie Performance, conferenze, lezioni e laboratori

Palazzo delle Esposizioni

ore 10:00 - VINCENT BARRAS CORPS ENTCHÉ
La performance Corps entché (corpo incièro) consiste in una conferenza senza interruzioni, che ha inizio all’apertura della mostra e finisce alla sua chiusura. Il discorso viene creato in tempo reale, senza altro aiuto che quello della memoria e del corpo dell’oratore, che prova a rubricare durante tutto lo svolgimento della performance l’insieme di ciò che si può immaginare, sapere e dire sul corpo.
Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637). Partendo da questa suggestione, la rotonda di Palazzo delle Esposizioni diventerà un vero e proprio atelier dedicato al disegno dal vero che, sostituendo i modelli viventi ai cadaveri, intende restituire dinamicità all’osservazione diretta, come strumento analitico capace di suscitare dinamiche di attivazione dell’occhio, della mano e del corpo.  dettagli

15/11/2019   Musei da Toccare

Centrale Montemartini

ore 10:30 - Musei da toccare “I capolavori di scultura antica della Centrale Montemartini”
Una selezione di alcune opere classiche e di reperti legati all’archeologia industriale rendono possibile un suggestivo percorso all’interno del museo, che presenta la particolare caratteristica di essere ospitato nella ex Centrale Elettrica Montemartini, dove caldaie e turbine si affiancano a opere d’arte antica. Visite guidate tattili-sensoriali gratuite dal giovedì alla domenica nei musei civici con operatori specializzati, nell'ambito del progetto Musei da toccare.
Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria che si chiude 24 ore prima dell’evento - al numero 060608.  dettagli

15/11/2019   Musei da Toccare

Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina

ore 11:00 - Musei da toccare “Toccare la storia. Viaggio sensoriale nella Repubblica Romana del 1849”
Toccare con mano la Storia non è facile, ma al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina si può! Qui infatti la Storia si ascolta, si tocca e si vive, con la testa e con il cuore, perchè l'antica Porta San Pancrazio, custodisce una Storia importante, fatta di idealità e sacrificio: la storia di chi ha creduto in un mondo diverso, più evoluto e più giusto, e in un'unica patria, l'Italia Unita per la quale non ha esitato a donare ciò che aveva di più caro, la sua giovane vita. Attraverso un percorso integrato tattile-auditivo estremamente vario nella proposta esperienziale, il visitatore potrà così lungo le sale del museo fare un emozionante viaggio nel Tempo, davvero indimenticabile
Visite guidate tattili-sensoriali gratuite dal giovedì alla domenica nei musei civici con operatori specializzati, nell'ambito del progetto Musei da toccare.
Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria che si chiude 24 ore prima dell’evento - al numero 060608.  dettagli

15/11/2019   Musei da Toccare

Musei Capitolini

ore 16:00 - Musei da toccare “Amore e Psiche: una favola intramontabile”
L’itinerario avrà inizio dall’affascinante gruppo scultoreo dei giovani Amore e Psiche, copia di una famosa scultura ellenistica eseguita alla fine del II secolo d.C., che servirà ad introdurre la fortunata favola di Apuleio che narra la bellezza di Psiche, l’amore segreto con Eros, la gelosia e la punizione di Venere e il lieto fine con l’accoglienza dei protagonisti fra gli dei del Cielo. In particolare sarà un’occasione per conoscere la Psiche alata già scelta dal banchiere Agostino Chigi per ornare la sua Villa Farnesina, che sembra proteggersi da Venere con espressione disperata; per apprezzare le diverse rappresentazioni dell’amore e del desiderio, attraverso le celebri statue della Venere Capitolina ed Esquilina (ben comprensibile grazie ad un modello in scala) e del dinamico Eros che incorda l’arco, copia del celebrato originale di Lisippo giunto ai Capitolini a metà Settecento da Villla d’Este.
Visite guidate tattili-sensoriali gratuite dal giovedì alla domenica nei musei civici con operatori specializzati, nell'ambito del progetto Musei da toccare.
Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria che si chiude 24 ore prima dell’evento - al numero 060608.  dettagli

15/11/2019   Lo Sguardo Proibito

Palazzo delle Esposizioni

ore 21:00 - AL BINARIO DEL TRENO UNA DONNA SOLA AL BINARIO DEL TRENO
di Andrzej Brzozowski (Przy torze kolejowym, Polonia 1963-1991, b/n, durata: 13’, 35 mm – VO sott. italiani)
interviene Agnieszka Morstin, storica del cinema
Durante la Seconda guerra mondiale, con la Polonia invasa dai nazisti, una donna ebrea tenta la fuga dal treno, ma si ferisce e rimane bloccata sulla neve, accanto al binario ferroviario. La gente comincia a radunarsi intorno a lei, ne prova pena. Ma nessuno l’aiuta, per timore delle ritorsioni tedesche.
a seguire: UNA DONNA SOLA
di Agnieszka Holland (Kobieta samotna, Polonia 1981-1987, 92’ – v.o. sott.it.)
Irena lavora come postina, è separata, vive con il figlio di 8 anni nella periferia di Breslavia, si prende cura di un’anziana parente malata. L’incontro con Jacek sembra l’inizio di una relazione che è per lei anche l’unica occasione di uscire dal proprio isolamento. Ma i problemi non cesseranno. Il film venne realizzato nel 1981, all’epoca del “carnevale di Solidarno??”, ma l’immagine della società in esso proposta era tutt’altro che rassicurante. Sfugge infatti “alla dicotomia stereotipata tra governo e opposizione, risultando molto più complessa di quella proposta dal suo contemporaneo L’uomo di ferro” (Robert Birkholc, Culture.pl).
  dettagli
Sabato 16

16/11/2019   Archeologia in Comune

Luoghi Vari

ore 11:00 - Sepolcri repubblicani di via Statilia (a cura di Simonetta Serra e Carla Termini). Programma di aperture straordinarie con visite guidate gratuite condotte dagli archeologi e dagli storici dell'arte della Sovrintendenza Capitolina.
Il programma prevede aperture straordinarie di monumenti e siti del territorio arricchite da visite guidate gratuite allo scopo di diffondere la conoscenza della città attraverso la consolidata esperienza di quanti operano direttamente sul campo, integrando le informazioni scientifiche con il racconto degli interventi di restauro, gestione e valorizzazione dei beni culturali, senza trascurare gli aspetti più divertenti e meno noti della storia del monumento o del quartiere.  dettagli

16/11/2019   Lo Sguardo Proibito

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:00 - LA TRANQUILLITÀ
di Krzysztof Kie?lowski (Spokój, Polonia 1976-1980, 81’ – v.o. sott.it.)
incontro con Jerzy Stuhr, attore e coautore della sceneggiatura
Antek Gralak (Jerzy Stuhr, anche coautore della sceneggiatura) sogna una vita tranquilla. È appena uscito di prigione e non vuole avere problemi con nessuno. Desidera solo un lavoro, una casa, una moglie, dei bambini. Con queste intenzioni, lascia la città d’origine, Cracovia, per andare in Slesia, dove inizia a lavorare in un cantiere. Tutto va per il verso giusto. Finché un giorno non scompare del materiale dal cantiere... Il film fu bloccato per 4 anni, riuscendo a essere trasmesso in tv solo nel 1980 e a guadagnare poi il Premio speciale della giuria al festival di Gdynia.
Ore 21:00 - IL DIAVOLO
di Andrzej ?u?awski (Diabe?, Polonia 1972-1988, 119’, 35mm v.o. sott. it.)
Polonia 1793. Nella Polonia occupata dalla Prussia, il giovane Jakub è imprigionato con l’accusa di cospirazione. Un misterioso straniero ammantato di nero lo libera dalla prigionia. Viaggiando attraverso il paese, Jakub scopre l’orrore e la dissoluzione. Titolo leggendario per i suoi eccessi visivi e narrativi al limite dell’horror, il film venne bandito dal regime, costringendo di fatto ?u?awski a riparare in Francia.  dettagli
Domenica 17

17/11/2019   Archeologia in Comune

Luoghi Vari

ore 11:00 - Parco degli Acquedotti e Villa delle Vignacce (a cura di Paola Chini). Programma di aperture straordinarie con visite guidate gratuite condotte dagli archeologi e dagli storici dell'arte della Sovrintendenza Capitolina.
Il programma prevede aperture straordinarie di monumenti e siti del territorio arricchite da visite guidate gratuite allo scopo di diffondere la conoscenza della città attraverso la consolidata esperienza di quanti operano direttamente sul campo, integrando le informazioni scientifiche con il racconto degli interventi di restauro, gestione e valorizzazione dei beni culturali, senza trascurare gli aspetti più divertenti e meno noti della storia del monumento o del quartiere.  dettagli

17/11/2019   Lo Sguardo Proibito

Palazzo delle Esposizioni

ore 18:00 - L'INTERROGATORIO
di Ryszard Bugajski (Przes?uchanie, Polonia 1982-1989, 111’, 35mm – v.o. sott.it.)
Ambientato nel 1951, durante gli anni dello stalinismo più aggressivo, racconta la storia di una cantante di cabaret prelevata senza apparenti motivi da due funzionari, rinchiusa e interrogata per anni in un carcere militare. Durante la prigionia inizia una relazione con un ufficiale, rimanendo incinta... Girato nel 1982, fu proiettato in pubblico solo dopo il crollo del muro (malgrado l’intensa circolazione clandestina in VHS nel corso degli anni ’80), venendo presentato a Cannes, dove la protagonista, Krystyna Janda, venne premiata come miglior attrice.
Ore 21:00 - IL SOLE SI LEVA UNA VOLTA AL GIORNO
di Henryk Kluba (S?o?ce wschodzi raz na dzie?, Polonia 1967-1972, 90’, 35mm – v.o. sott.it.)
Gli abitanti di un villaggio di montagna, guidati dal proprio capo Haratyk, costruiscono una segheria in totale autonomia, arrivando ad aumentare la produzione secondo i livelli pianificati. Quando però giunge l’0rdine di cedere all’anonimo “stato” quanto da loro realizzato, si rifiutano e ricorrono alle armi. Attraverso una stilizzazione simbolica che rimanda al genere della ballata popolare, con questo film, Kluba “fu il primo (…) a indicare la discrepanza fra l’idea che i mezzi di produzione appartengano ai lavoratori e la proprietà di fatto esercitata dallo stato burocratico” (Mira e Antonin J. Liehm).
  dettagli

 
Prossimamente
mostra spazio5 ihaveadream

I Have a Dream   09/11/2019 - 07/12/2019

Spazio 5

Apre il 9 novembre 2019 alle 16.00 in anteprima per il pubblico romano, la mostra “I have a dream. La lotta per i diritti civili e politici degli Afroamericani. Dalla segregazione razziale a Martin Luther King”.
Realizzata per i 50 anni dell’assassinio di Martin Luther King (avvenuto il 4 aprile 1968), in programma fino al 7 dicembre 2019, l’esposizione racconta la condizione dei neri nelle campagne e nelle città degli Stati Uniti tra la fine della Guerra Civile Americana e gli anni sessanta del Novecento, soffermandosi in particolare sugli eventi che portarono al Civil Rights Act del 1964 (il quale pose fine a ogni forma di discriminazione legale basata sulla razza, il colore della pelle, la religione, il sesso o le origini in ogni aspetto della vita pubblica) e al successivo Voting Rights Act del 1965 (che restaurò la tutela del diritto di voto a tutti i cittadini americani). Rivolta al grande pubblico e alle scuole, la mostra si compone di circa 200 immagini (riproduzioni digitali da stampe originali o da negativi, di cui oltre 60 stampate e le altre a monitor) provenienti per la maggior parte dagli archivi di stato americani, in particolare Library of Congress e National Archives and Records Administration.
Apertura: lunedì - venerdì 10:00 - 19:00.  dettagli
mostra palazzocancelleria silvionatali

SILVIO NATALI   09/11/2019 - 22/11/2019

Palazzo Della Cancelleria Vaticana

Mostra Personale di Silvio Natali a cura di Anna Isopo con la presentazione critica di Giorgio Vulcano
Arte Borgo Gallery inaugura la mostra personale dell’artista Silvio Natali nella splendida cornice del Palazzo della Cancelleria Vaticana in Roma.
La mostra ospiterà più di trenta opere che narrano storie vissute dall’artista, nella vita reale o solo nella sua sfera onirica, ricorda episodi passati di rilevanza storica riletti in chiave metaforica dove il colore, la ricerca certosina dei particolari, la tecnica e le forme la fanno da padrona.
Ammirando le opere di Silvio Natali, si rimane affascinati dall’utilizzo sapiente che l’artista fa dei colori facendoli diventare veri e propri strumenti di espressione. A volte carichi di intensità, a volte meno … netti, sfumati, romantici ma anche ombrosi: una contraddizione di termini in una perfezione cromatica che arriva dritta agli occhi e al cuore di chi osserva toccando le corde dell’anima più nascoste.  dettagli
mostra spazioinsitu fromtorbellawithlove

From Torbella With Love   09/11/2019 -

Spazio In Situ

In prima linea, troviamo Christophe Constantin, Marco De Rosa e Daniele Sciacca che ci offrono con “From Tor Bella with Love” una gita turistica nella periferia capitolina, un viaggio fuori dal centro e dalle sue cartoline, un viaggio nella diversità e nell’incognita, che merita di essere rivalutata. Un atteggiamento “petit-bourgeois” che viene distrutto dal momento in cui si prende coscienza della specularità con altre zone popolari, anzi per un occhio vergine di speculazione e pettegolezzi, si riconoscono tanti elementi comuni. Queste ripetizioni entrano a far parte della banalità urbana universale.
“From Tor Bella with Love” si impone come un nuovo approccio percettivo del reale attraverso le familiarità che legano una città ad un'altra, sottolineando l’omogeneità rappresentativa della società odierna. Lo spazio espositivo è usato come contenitore di segni sottratti alla realtà e integrati al sistema Arte, rivelandone le analogie. La strada è senza dubbio il punto focale di questa mostra, diventa il paesaggio nel quale si sposta il pubblico e con il quale interagisce quotidianamente, ribaltando il soggetto a semplice oggetto trasmittente di numerosi messaggi dal quale gli artisti ne estrapolano un discorso epocale che rimette in questione la visione ormai imposta e imprescindibile del sistema capitalistico contemporaneo.
Tor Bella Monaca si trasforma in una tela nella quale Constantin, De Rosa e Sciacca traggono frammenti universali rendendola non una semplice periferia ma una rappresentazione tangibile della società di cui le similitudini con altre aree metropolitane offrono una lettura su un villaggio globale privo d’identità. In un periodo storico in cui i discorsi sul territorio e sulle appartenenze di qualsiasi tipo sono diventati primordiali, Spazio In Situ si permette di porne l’accento sui suoi elementi paradossali, tentando di mostrarne l’assurda incoerenza.
Apertura: su appuntamento.  dettagli
mostra istitutopolacco questoilmiocielo

QUESTO È IL MIO CIELO. Józef Natanson tra pittura e cinema   09/11/2019 - 09/11/2019

Istituto Polacco

Un’esposizione di quadri, accompagnati da bozzetti, disegni, fotografie e video,
attraverso cui esplorare il lavoro, tra pittura e cinema, di Józef Natanson,
protagonista del mondo degli effetti speciali degli anni gloriosi di Cinecittà.  dettagli
mostra arapacis aquileia2200

Aquileia 2200 - Porta di Roma sui Balcani e sull’Oriente   09/11/2019 - 01/12/2019

Museo dell'Ara Pacis

In occasione dei 2.200 anni dalla fondazione di Aquileia, il Museo dell’Ara Pacis ospita la mostra “Aquileia 2.200”, importante evento espositivo che intende ripercorrere le “trasformazioni” della Città nei suoi momenti storicamente più significativi.
I momenti storicamente più significativi della città, l’antica città romana, l’Aquileia bizantina e medioevale, il Patriarcato e la Chiesa aquileiese, sino a giungere al periodo in cui la città fu parte dell’Impero asburgico ed infine agli anni della Prima Guerra Mondiale e del successivo dopoguerra.
Nata dalla collaborazione tra la Sovrintendenza Capitolina, la Fondazione Aquileia e il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia la mostra riunisce alcune importantissime opere d’arte romana provenienti dal Museo Archeologico Nazionale - tra cui l’iconica “Testa del Vento” bronzea - e circa trenta calchi di reperti aquileiesi provenienti dal Museo della Civiltà Romana e realizzati nel 1938 in occasione della Mostra Augustea della Romanità, laddove Aquileia era la città più rappresentata insieme a Pompei e Ostia.
Cinquanta splendide fotografie scattate 40 anni fa dal Maestro Elio Ciol, attualmente esibite al MAMM di Mosca, saranno un importante contributo di multimedialità che renderà molto coinvolgente la visita alla mostra.
A corredo della mostra sarà proiettato in “loop” in zona appositamente attrezzata nel percorso espositivo il filmato sui primi due millenni di Aquileia realizzato da 3D Produzioni con l’apporto di materiali dell’Istituto Luce.  dettagli
mostra galleriavittoria pantarei

Panta Rei - Tutto Scorre   11/11/2019 - 17/11/2019

Galleria Vittoria

Una mostra tutta al femminile, “Panta Rei” che vede coinvolte nove artiste di origine greca: Madalena Ginosati, Nina Malama, Niki Michailidou, Eleni Nikolaki, Rania Kapeliari, Georgia Kokkini, Irene Petropoulou, Katerina Soroula, Eleni Varouxaki.
Tema portante e che conferisce il titolo alla mostra e? “Panta Rei” il concetto filosofico greco per cui tutto scorre nell’inevitabile divenire, le artiste ci presentano nove diverse visioni del tema, declinato in tutte le sue sfaccettature.
La mostra vede la curatela di Tiziana Todi, con il testo critico di Luigi M. Bruno e con il sostegno dell’Ambasciata di Grecia
In questa occasione, saranno presenti le artiste.
Apertura: lunedì - venerdì 10:00 - 18:45.  dettagli
mostra accademiasanluca giovannianselmo

Giovanni Anselmo - Entrare nell’Opera   12/11/2019 - 31/01/2020

Galleria dell'Accademia Nazionale di San Luca

In occasione del conferimento del Premio Presidente della Repubblica 2016 per la Scultura a Giovanni Anselmo (Borgofranco d’Ivrea, 1934), l’Accademia Nazionale di San Luca dedica all’artista, residente a Torino, la mostra Giovanni Anselmo. Entrare nell’opera, una retrospettiva che ripercorre gli oltre cinquanta anni della sua attività artistica.
Il prestigioso Premio venne istituito dal Presidente della Repubblica Luigi Einaudi con lettera dell’ottobre 1948 e da allora attribuito a personalità che si sono particolarmente distinte nei diversi campi della cultura, dell’arte, della musica e delle scienze. Alle tre Accademie Nazionali (Lincei, San Luca e Santa Cecilia) il compito della segnalazione, a cadenza annuale, dei nominativi. Per l’Accademia Nazionale di San Luca, le tre classi accademiche di Pittura, Scultura e Architettura designano a rotazione il premiato.
Per celebrare l’assegnazione del premio, l’Accademia Nazionale di San Luca ha invitato l’artista a disegnare un percorso espositivo appositamente pensato per gli spazi di Palazzo Carpegna.  dettagli
mostra maxxi progettoeutopia

Progetto E Utopia   13/11/2019 - 08/12/2019

MAXXI

Due interventi di restauro della Collezione Architettura, che fanno luce sull’importanza della conservazione anche nelle raccolte del contemporaneo e non solo nelle collezioni antiche.
Il museo presenta al pubblico il restauro di due opere della Collezione MAXXI Architettura: il modello del Concorso per la Camera dei Deputati dall’Archivio di Vittorio De Feo e lo scroll Space IV di Paolo Soleri.
A prima vista le due opere possono sembrare distanti tra loro: una (il modello di Vittorio De Feo) in legno, l’altra (lo scroll di Paolo Soleri) in carta; una la proposta di un progetto urbano, l’altra la rappresentazione grafica di un’utopia; una il prodotto di un gruppo di lavoro, l’altra il risultato della scelta di isolamento del suo Autore, ritiratosi in Arizona. Eppure un filo conduttore le avvicina: entrambe parti della Collezione di Architettura, sono la rappresentazione fisica del processo progettuale che attraversa la mente degli architetti; entrambe rappresentano la ricerca di soluzioni nuove, alternative ad un mondo che non sembra soddisfacente.  dettagli
mostra galleriaannamarra innerlandscape

Inner Landscapes - Paula Cortazar, Benjamin Degen, Alexandria Karakashian, Michele Mathison   13/11/2019 - 21/12/2019

Galleria Anna Marra

Galleria Anna Marra è lieta di presentare Inner Landscapes, una mostra a cura di Marina Dacci sul tema del “viaggio”: sociale, politico, culturale, intimo.
La mostra si apre a un fertile dialogo tra la pittura e il disegno di Benjamin Degen (USA), le sculture di Paula Cortazar (Messico) e Michele Mathison (Sud Africa), e le installazioni pittoriche di Alexandra Karakashian (Sud Africa), per sollecitare riflessioni e personali visioni su ciò che oggi significa attraversare, esplorare diversi spazi geografici e culturali.
Il fil rouge della mostra sono le opere su carta e i dipinti di Benjamin Degen: un percorso di sconfinamento geografico e di migrazione, in cui l’artista esplora il movimento del corpo nel paesaggio, e in cui è evidente la tensione, la fatica e l’incertezza dell’approdo, espressi in modo quasi allucinatorio, in bilico tra degenerazione e redenzione. I suoi piedi, le sue mani, i suoi corpi trasmettono la vorticosità e la forza di un'energia fisica e psichica in movimento: camminano, calpestano terra e acqua, si alzano per superare muri e barriere. Un universo in cui Degen indaga e sperimenta la fluidità del corpo e del segno che spinge per uscire dallo spazio compresso della tela. La sua pittura è vibrante come la complessità stessa della realtà; la palette è composta apparentemente da colori "anti-realistici", il segno è rotto, marcato, le linee tratteggiate, a volte labirintiche.
Apertura: lunedì - sabato 15.30 - 19.30.  dettagli
mostra sala1 officinasegreta

L’Officina Segreta di Cap   13/11/2019 - 18/11/2019

Sala 1

Nell’ottobre del 1993, Sala 1 dedicò una esposizione al “lavoro segreto” di Riccardo Caporossi. Il progetto, relativo all’elaborazione grafica e pittorica che precede sempre gli spettacoli teatrali realizzati con Claudio Remondi, compagno di viaggio dell’itinerario artistico per 45 anni e che ancora oggi prosegue la sua particolare originalità sotto la stessa indelebile sigla “REM & CAP”.
Allora lo spazio espositivo comprendeva anche Sala 1 Teatro (oggi TeatroBasilica) dove, da pionieri, prima che questi stessi ambienti venissero destinati autonomamente al teatro, rappresentarono durante la mostra il loro spettacolo Richiamo.
Oggi, 2019 con la rinnovata gestione di TeatroBasilica, Riccardo Caporossi, dopo 26 anni, torna a programmare lo spettacolo MURA e ad esporre una raccolta di immagini con la mostra L’Officina segreta di Cap intrecciando di nuovo la collaborazione tra i due luoghi sedi di eventi artistici.
Lo spettacolo, MURA, è un’elegia alla conoscenza e alla ribellione verso i muri della vergogna del mondo globalizzato. Circa quarant’anni dopo Cottimisti, Riccardo Caporossi riporta in scena i “mattoni” con una performance che unisce l’arte a un teatro essenziale, costringendo lo spettatore a riflettere su: quelli che hanno il muro sulla testa e quelli che il muro ce l’hanno in testa.  dettagli
mostra galleriadoozo fiumerosso

Fiume rosso Fotografie di Maria Grazia Mormando   13/11/2019 - 24/02/2020

Galleria Doozo

DOOZO - Art Book & Sushi è lieta presentare la mostra Fiume rosso. Fotografie di Maria Grazia Mormando, a cura di Manuela De Leonardis, con una selezione di immagini realizzate tra il 2013 e il 2019 - in cui l’autrice trova la sua chiave personale per esplorare un mondo tutto al femminile in cui ritrova tracce di sé. Immagini frammentarie estrapolate da sequenze più strutturate in cui è sempre presente un andamento poetico. Non solo nella morbidezza del fluttuare tra le pieghe di una visione (in parte) volutamente sfocata e sospesa, che per la disinvoltura della fotografa nel passare dal mondo dell’apparenza (moda) alla dimensione della ricerca introspettiva (psicoanalisi).
Non ultima per l’evidente qualità letteraria del suo sguardo, che sembra intercettare le parole sussurrate dei bellissimi versi di Emily Dickinson in Ho preso un sorso di vita (1862).
Con la macchina fotografica “rubata” a suo padre, Maria Grazia Mormando comincia a fotografare nel 2009-2010, attratta da quel linguaggio di cui intuisce le potenzialità di strumento di conoscenza e sperimentazione indispensabile per riflettere, metabolizzare e cicatrizzare certe fragilità del proprio vissuto.
Apertura: martedì - sabato 11:0 - 22:00.  dettagli
mostra britishschoolatrome ruinsinthearchive

Ruins in the Archive - exhibition opening   14/11/2019 - 27/11/2019

The British School at Rome

The opening of an exhibition of archival documents from The Warburg Institute and the BSR. On display are photographs Helmut Gernsheim made of important London monuments for the National Buildings Record to document them in case of their destruction during World War II, and John Bryan Ward-Perkins photographs of war damaged Italian buildings and monuments, also taken during World War II.
The exhibition, Ruins in the Archive, will be open during the associated conference and will be a reference for the proceedings. On display are photographs Helmut Gernsheim made of important London monuments for the National Buildings Record to document them in case of their destruction during World War II, and John Bryan Ward-Perkins photographs of war damaged Italian buildings and monuments, also taken during World War II. The material respectively represents holdings from the Photographic Collections of the Warburg Institute and the British School at Rome. This motif of documentary response to the threat of destruction and actual damage closely relates to the aim of A vision for Europe; to explore historical examples of academic responses to archives as well as through archives in times of crisis and also to look to the future and ask the question of how academic communities can be effective in our times?  dettagli
mostra macmaja isabelladucrotclaire

Isabella Ducrot Claire de Virieu   14/11/2019 - 18/01/2020

Mac Maja

La MAC Maja Arte Contemporanea è lieta di ospitare la doppia personale di Isabella Ducrot e Claire de Virieu a cui Patrizia Cavalli dedica una poesia inedita.
In mostra un corpus di opere di recente produzione che sorge come un dialogo tradotto visivamente tramite il mezzo fotografico di Claire de Virieu e i pigmenti su carte di Isabella Ducrot.
Non si tratta di uno spazio intimo e di intesa bensì di un teatro che mette in scena due narrazioni visive apparentemente consonanti tra loro per il tema comune, i vasi e le nature morte, che invece sorprendono lo spettatore per la forza della loro dinamica dissonante, quasi un contrappunto dove i temi si rincorrono senza quiete.
Apertura: martedì - venerdì 15:30 - 20:00 / sabato 11:00 - 13:00 / 15:00 - 19:30.  dettagli
mostra iila weartcolombia

We Art Colombia   14/11/2019 - 12/12/2019

iila organizzazione internazionale italo-latino Americana

Giovedì 14 novembre, alle ore 17.30, sarà inaugurata la mostra del collettivo WE ART Colombia, composto da 15 artisti colombiani.
La mostra sarà visitabile fino al 12 dicembre, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00.  dettagli

 
Ultimi giorni per :

Mauro Molle - A Little Stories   16/10/2019 - 11/11/2019

Galleria Fidia

La Galleria Fidia è lieta di presentare A Little Stories , mostra personale di Mauro Molle.
Per l’occasione saranno esposte 13 opere dell’ultima serie prodotta dall’artista, tutte realizzate ...   dettagli

Inno Alla Vita - Loris Caporali   06/11/2019 - 13/11/2019

Arte Borgo Gallery

Il 6 novembre 2019, Loris Caporali, presenta al pubblico la sua prima mostra personale dal titolo “Inno alla vita” a cura di Anna Isopo di Arte Borgo Gallery con la presentazione critica di ...   dettagli

THE DOWNSIDE - U?ur Gallen – Jacopo Truffa   24/10/2019 - 14/11/2019

Galleria La Nica

Se per quest’ultimo “The Downside” sarà il coronamento della collaborazione avviata nel 2017, che ha portato Truffa a partecipare con la nostra galleria a Manifesta Biennial12, per U?ur Gallen ...   dettagli

La solitudine necessaria - Luca Tridente - ClaudioValentini   08/11/2019 - 14/11/2019

Medina Galleria

La solitudine necessaria di Luca Tridente e Claudio Valentini dall’8 al 14 Novembre 2019 presso gli Spazi Medina Roma. Una mostra a cura di Giulia Bonetti con un unico fil rouge, la solitudine, ...   dettagli

Marco Giordano - My Mouth in Our Mind   20/09/2019 - 15/11/2019

Frutta Gallery

Frutta is thrilled to present ‘My mouth in your mind’, Marco Giordano’s second solo show at the gallery.
Apertura: gioved’ - sabato 13:00 - 17:00.  dettagli

Resonace   05/10/2019 - 15/11/2019

Galleria Mario Iannelli

Galleria Mario Iannelli ha il piacere di presentare un progetto speciale dal titolo “resonance” in cui sarà possibile ripercorrere un'eco dei suoi cinque anni che riverbera nell’allestimento ...   dettagli

SOILE YLI-MAYRY - “Digidream/Digibird”   06/11/2019 - 15/11/2019

Galleria della Tartaruga

La Galleria della Tartaruga ospita per la quarta volta una mostra personale di Soile Yli-Mayry, artista di origini finlandesi, ma di fama internazionale.Anche quest’anno sarà presente il giorno ...   dettagli

Alexandre Estrela UM MÊS ACORDADO   26/09/2019 - 16/11/2019

Indipendenza

Um Mês Acordado esplora le capacità cognitive di un possibile spettatore insonne, interroga le modalità di percezione del reale e, in un certo senso, riproduce come in uno specchio lo sguardo ...   dettagli

DA SKETCH A MURo   05/10/2019 - 16/11/2019

Rosso 27

Cinque firme di spicco dal discusso percorso che in questi anni ha visto le nuove forme della pittura contemporanea muoversi rapidamente tra gli spazi urbani e le gallerie d’arte (e viceversa) ...   dettagli

Ignasi Monreal - Mi manchi come il WI-FI   11/10/2019 - 16/11/2019

Studio Stefania Miscetti

STUDIO STEFANIA MISCETTI è lieto di presentare Mi manchi come il Wi-Fi, prima esposizione personale in Italia dell'artista Ignasi Monreal, ideata e realizzata in collaborazione con Jack Wooley ...   dettagli

A fior d’acqua – Fotografie di Loni Mjeshtri   25/10/2019 - 16/11/2019

Acta International

Cosa c’è di più intrigante di una immagine a fior d’acqua, che ci attira magnetica e ci spinge a rimanere lì a fissarla? È solo una fugace apparizione che scivola via veloce o può diventare ...   dettagli

Oli e Pastelli - Fausto Pirandello   26/10/2019 - 16/11/2019

Galleria Lombardi

Fausto Pirandello, esponente della cosiddetta Scuola Romana, si distingue – sin dagli anni ’40 – per l’originalità della sua pittura materica e scabra, che coglie con la densità del suo colore ...   dettagli

Occhi La Vita in Uno Sguardo   07/11/2019 - 16/11/2019

Dolcevita Gallery

"Occhi: la vita in uno sguardo" è la mostra fotografica di Claudio Bernardi. 18 fotografie per farsi raccontare l'esistenza di due terzi del mondo.
Leggendo attraverso gli occhi della gente, ...   dettagli

Antico Siam. Lo Splendore dei Regni Thai   18/05/2019 - 17/11/2019

Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico "Luigi Pigorini"

Il 3 Ottobre del 1868, i Plenipotenziari del Re d’Italia Vittorio Emanuele II e del Supremo Re del Siam, Phra Paraminthra Maha Chulalongkorn-Rama V, firmarono un trattato solenne di amicizia ...   dettagli