ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Fotografia

Jacob Straub. Roma Rotunda - Cupole di Roma tra arte e design

Bibliotheca Hertziana   dal 22 marzo al 30 novembre

Jakob Straub fotografa le cupole della Cittŕ Eterna con la sua macchina fotografica analogica. Nell’ambito di tale progetto, il fotografo, grafico e designer non č tanto interessato alla mera documentazione delle chiese romane quanto, all’idea creativa che sta alla base del progetto architettonico.
Il maestoso classicismo della cupola del Pantheon e quello piů rarefatto del Tempietto del Bramante, la copertura semisferica, minutamente nervata, del Palazzetto dello Sport e le volte intrecciate della moschea di Roma: dall’etŕ romana al postmoderno, in pianta e in alzato, ingegneri e architetti si sono spesso confrontati con il modello spaziale della rotonda, basti pensare all’omonima villa alle porte di Vicenza, icona di riferimento dell’intera opera palladiana.
L'’artista riduce l’architettura alla forma, al colore e alla composizione riportandola, cosě, al tecnigrafo e alla radice del suo iniziale progetto creativo..   dettagli     La mostra

Mostre Fotografi

mostra termecaracalla antoniobiasiucci

17/10/2017 - 19/11/2017

Antonio Biasiucci - Molti

Emergono come fantasmi del passato, apparizioni evanescenti dalle viscere della storia. Volti di uomini dormienti, sfiorati dalla luce radente, la stessa che illumina le gallerie sottostanti le Terme di Caracalla, a cura di Antonio Biasiucci.
In mostra cinquanta fotografie di calchi di visi di uomini e donne di etnie nordafricane, appoggiate sul pavimento e coperte da spessi cristalli che rispecchiano la volta della galleria a creare un effetto vertigine. "Volti pietrificati di persone anonime,ma presenti che sono lì testimoni della storia degli uomini", suggerisce l'autore.
Biasiucci ha realizzato le immagini di Molti nel 2009, fotografando in bianco e nero i calchi realizzati dall’antropologo Lidio Cipriani negli anni Trenta in alcuni paesi del Nord Africa.  dettagli

Antonio Biasiucci Antonio Biasiucci

mostra spaziomater alfredodantevallesi

14/10/2017 - 30/10/2017

SILENCES di Alfredo Dante Vallesi

Mostra personale di fotografia di Alfredo Dante Vallesi. Suono e Arte.
Parlare bene ed eloquentemente è una gran bella arte, ma è parimenti grande quella di conoscere il momento giusto in cui smettere (Wolfgang Amadeus Mozart).
Apertura: da martedì a sabato, ore 15:30 – 19:30.  dettagli

mostra pariolifotografiastudio giulialongo

13/10/2017 - 10/12/2017

Transizioni Identitarie

Con queste fotografie Giulia Longo, ha cercato di rispondere a un’urgenza intima e personale, nata dal bisogno di definire la mia identità.
Tre macro-aree dividono questa ricerca, tre declinazioni solo all’apparenza scisse, il cui legame, intimo e profondo, viene messo in luce da una riflessione sull’auto rappresentazione come definizione di sé. In questo percorso inevitabile è stata la presa di coscienza di un corpo la cui consistenza risulta allo stesso tempo transitoria e permanente.
Sono luoghi di passaggio, della cosiddetta transumanza: cascine e masserie deserte ma anche objets trouvés, resti di una cantina del secondo dopoguerra, soggettive di un paesaggio interiore, ingenue contemplazioni di un io alla riconquista di un tempo dilatato..
Apertura: da lunedì a venerdì, ore 10:0 - 17:00.  dettagli

mostra roamphotography andreabuzzichelli

13/10/2017 - 31/10/2017

INHABITANTS

La mostra fotografica di Andrea Buzzichelli ci rivela cosa si cela dietro l’oscurità notturna dei boschi, la sua carica poetica ed immaginifica. Ma le stratificazioni che hanno portato al compimento di tale processo artistico sono diversificate..
“Inhabitants” - progetto elaborato in parte con “fototrappole” d’archivio, i ritratti degli animali, in parte con fotografie inedite dello stesso Buzzichelli, i contesti boschivi - racconta di un sentimento antico e misterioso, di un mondo nascosto, di un tempo non storicizzato.
L'artista va oltre tale documentazione e rende visibile - con il suo intervento artistico - un’idea, la nostra, appartenente all’immaginazione.
Apertura: dal lunedì al sabato, ore 10:00-19:00.  dettagli

Mostra Mostra Andrea Buzzichelli Andrea Buzzichelli

mostra frammentiarte yukiseli

09/10/2017 - 31/10/2017

Yuki Seli

Le immagini fotografiche di Yuki Seli esprimono il sunto dell’estetica giapponese. Attraverso la luce esplora l’intima bellezza delle cose, dalla vastità di un paesaggio ai particolari più minuti di un sasso, un fiore, una goccia d’acqua riflettendovi significati più universali che toccano l’animo umano e il senso della vita.
Per questo progetto fotografico, Yuki Seli prende spunto dalla tradizione artigianale veneziana legata alla lavorazione del vetro di Murano.
Yuki Seli cattura a contatto, direttamente sulla carta rendendoli esemplari unici, .le infinite sfumature di luce e di forme che ogni momoeto trattiene in sé, caratteristiche irreplicabili che sulla carta si rivelano in mondo magico, fantastico, in cui ognuno può leggere creature e organismi animali, vegetali, marini, fantastici: meduse, petali di fiori, ali di farfalla.
Apertura: dal lunedì al venerdì, ore 10:30-13:00 e 16:30-19:30.  dettagli

Mostra Mostra Yuki Seli Yuki Seli

mostra interzone mironzownir

04/10/2017 - 28/10/2017

MIRON ZOWNIR / TALES FROM THE OTHER SIDE

Esposizione del fotografo Miron Zownir, che presenta una serie di fotografie in bianco e nero scattate tra gli anni ’80 e oggi; e una retrospettiva cinematografica di corti e lungometraggi diretti da Zownir tra gli anni’90 e il 2015. Miron Zownir è considerato uno dei più radicali fotografi della scena contemporanea degli ultimi quarant’anni.
La mostra mette in mostra fotografie che ritraggono una umanità ai margini: tossicodipendenti, senzatetto, prostitute, transgender, punk: ritratti in uno stile crudo, al limite della brutalità.
Apertura: dal martedì al venerdì, ore 15:00 - 20:00.  dettagli

Miron Zownir Miron Zownir

mostra galleriagallerati letiziamarabottini

05/10/2017 - 31/10/2017

Letizia Marabottini - Mi chiamo Sinta e vengo dall'Africa

Il titolo “Mi chiamo Sinta e vengo dall’Africa” è la frase, pronunciata da questo bambino italiano di cinque anni, africano di nascita, che ha accettato di partecipare al gioco serio dell’arte di Letizia Marabottini. L'artista ha interagito con lui, con l’intelligenza e la delicatezza che contraddistinguono il suo procedere nel lavoro e nella vita, e Sinta si è calato perfettamente in tale particolarissima teatralizzazione.
La vibrante vitalità e la freschezza delle immagini di Letizia Marabottini, sono sottolineate dalla predilezione del materiale su cui sono state stampate: legno reso neutro da una lieve, acquosa, veloce tinteggiatura bianca. Ecco che questa ricerca si scopre, pertanto, di tipo lessicale: fotografia-pittura-struttura; alla vista, pertanto, si aggiunge il tatto, e i sensi si acuiscono.
Apertura: dal lunedì al venerdì, ore 17:00-19:00; sabato, domenica e fuori orario, su appuntamento.  dettagli

Mostra Mostra Letizia Marabottini Letizia Marabottini

mostra vittoriano rodrigopais

03/10/2017 - 05/11/2017

Rodrigo Pais. Roma in libertà

La mostra di Rodrigo Pais, intende rendere omaggio alla sua puntuale attività fotogiornalistica che documenta e testimonia le trasformazioni della Capitale con le sue periferie, i luoghi fuori porta e il litorale romano, nella seconda metà del Novecento.
Attraverso le 180 fotografie di grande formato e le 120 immagini in pannelli, la mostra si ispira liberamente a quella di Robert Doisneau “Paris en liberté” (Parigi, 2006), in considerazione delle strette analogie ritratte dai due fotografi nelle grandi capitali.
L’esposizione è strutturata in cinque sezioni: Roma di tutti; Roma dei romani; Roma protesta; Roma si diverte; Roma e la politica.  dettagli

mostra aricciapalazzochigi giancarlomancori

fino al 31/12/2017

MERAVIGLIE DEL PARCO NAZIONALE D'ABRUZZO, LAZIO E MOLISE ATTRAVERSO LO SGUARDO DI GIANCARLO MANCORI

In esposizione una carrellata di straordinarie immagini dell’area naturalistica più bella d’Italia (così definita da Fulco Pratesi), nella percezione privilegiata, colta e sensibile di un grande fotografo: Giancarlo Mancori.
Questi luoghi straordinari sono esaltati dall’occhio del fotografo, in immagini tratte da un lungo lavoro, fatto di pazienti postazioni in diverse ore del giorno e momenti dell’anno, offrendoci una sintesi impareggiabile. Romano di nascita e castellano di residenza, Mancori ha esplorato il mondo della fotografia in tutti i suoi aspetti, dall’ambito pubblicitario, a quello architettonico e scientifico, collaborando con centri ricerca di fisica, astrofisica e astronomia, a quello industriale, fino alla fotografia come pura espressione artistica.  dettagli

Giancarlo Mancori Giancarlo Mancori

mostra colliindipendent massimilianotommasorezza

fino al 28/10/2017

Die andere Seite - Massimiliano Tommaso Rezza

Die andere Seite è un progetto di Massimiliano Tommaso Rezza, focalizzato sul prelievo e l’accumulo di immagini provenienti dalla rete, selezionate, non in funzione di una logica precostituita, ma in virtù di una volontà di decostruzione della fotogenia.
L’artista estrapola le immagini dal proprio contesto di produzione e ne mette in discussione la natura documentaria.
Si tratta, nella maggior parte dei casi, di serie di fotogrammi attraverso cui Rezza interroga il medium fotografico, prediligendo la forma aperta e indefinita a quella narrativa.
Apertura: dal martedì al sabato, ore 11:00 - 19:00.  dettagli

mostra visionarea noesendas

27/09/2017 - 12/11/2017

Roma, circa 2017 - Noé Sendas

Lo spazio espositivo si trasforma in una galleria di fotografie d’epoca e vecchie cartoline rimanipolate da Noé Sendas. Un passato di cui l'artista si nutre nelle sue opere, ispirandosi alle arti visive, alla letteratura del passato, con spirito Dadaista o guardando al cinema di Fellini o al teatro dell’assurdo di Beckett, rendendo l’impossibile credibile e, in modo elegante e raffinato, assolutamente contemporaneo. Come in “Aspettando Godot”, Sendas gioca con il Tempo.
La ricerca e la scelta stessa di quali immagini del passato ri-utilizzare e trasformare, sono di fatto l’atto creativo di Sendas come artista-demiurgo di un Passato che rivive, benchè mutato. Nascondendo un disagio dietro un apparente riso leggero, una frattura dietro una forma frammentata che ci tocca dentro.
Apertura: tutti i giorni, ore 10:00 - 22:00.  dettagli

Noé Sendas Noé Sendas

mostra tradizionipopolari ceciliamangini

fino al 30/11/2017

CECILIA MANGINI - VISIONI E PASSIONI fotografie 1952-1965

L'indole libertaria è quella di Cecilia Mangini, una delle figure più significative della storia del cinema italiana, inarrestabile pioniera del cinema del reale..
L'esposizione segue l'avventura fotografica di Cecilia Mangini: Panarea e il bianco abbacinante delle cave di pomice di Lipari, la Puglia sospesa tra tradizione e consumismo, la Firenze popolare che diventerà poi protagonista del documentario La Firenze di Pratolini, le periferie milanesi. Senza dimenticare la straordinaria trasferta nel Vietnam del 1965, per la preparazione di un film mai realizzato; e ancora, una galleria di ritratti dei grandi del tempo (da Pasolini a Moravia, da Fellini a Carlo Levi, da Montanelli a Flaiano, da Chaplin a Steinbeck, da John Huston a Malaparte) e gli scatti dal set di La legge..  dettagli

Mostra Mostra Cecilia Mangini Cecilia Mangini

mostra galleriacembalo davidemonteleone

22/09/2017 - 11/11/2017

The April Theses

Nel Marzo del 1917, Vladimir Ilyich Ulyanov (Lenin), leader del partito rivoluzionario Bolscevico lasciò la Svizzera, dove era stato esiliato. 100 anni dopo, Davide Monteleone ricrea la cronologia delle due settimane di vita di Lenin prima degli eventi che hanno cambiato per sempre la Russia e il resto del mondo.
Alla ricerca del documento originale de “Le Tesi di Aprile”, Monteleone ricostruisce, e a volte ricrea, in un viaggio fisicamente reale, il viaggio epico di Lenin, inspirato dai documenti d’archivio trovati al R.G.A.S.P.I. (Russian State Archive of Soviet Political History)..
Apertura: da mercoledì a venerdì, ore 15:30-19:00; sabato ore 11:00-19:00.  dettagli

Davide Monteleone Davide Monteleone


mostra galleriacembalo russianeast

22/09/2017 - 11/11/2017

In the Russian East

Ispirato al capolavoro di Richard Avedon “In the American West” (1985) e al continuo fascino della Transiberiana, Monteleone guarda alla Russia per interrogarsi sul futuro del paese. Emulando Avedon nella tecnica e nei contenuti, Monteleone crea un parallelismo geografico e temporale tra Stati Uniti e Russia in un momento storico incerto nelle relazioni tra i due paesi. Come Avedon, si concentra sulle persone semplici, lontane dai centri del potere e, come moderni Oblomov.
Apertura: da mercoledì a venerdì, ore 15:30-19:00; sabato ore 11:00-19:00.  dettagli

Davide Monteleone Davide Monteleone


mostra galleriacembalo danilatkachenko

22/09/2017 - 11/11/2017

Ritual

Il nuovo progetto di DanilaTkachenko nasce da una riflessione sul centenario dalla Rivoluzione Russa (1917-2017). L’autore rende tangibile e concreta la metafora di “bruciare tutto ciò che è caro” e, letteralmente, brucia i simboli dell’era che si lascia alle spalle, creando spazio libero per un futuro promettente. Già gli artisti delle avanguardie all’inizio del ventesimo secolo misero in risalto e anticiparono i drammatici cambiamenti che si venivano a creare nella struttura sociale.
Apertura: da mercoledì a venerdì, ore 15:30-19:00; sabato ore 11:00-19:00.  dettagli

Danila Tkachenko Danila Tkachenko

mostra albumarte eglebudvytyte

19/09/2017 - 11/11/2017

Egle' Budvytyte' / Tra ciglia e pensiero

L'artista Egl? Budvytyt? crea all’interno delle sue opere dei cortocircuiti tra realtà e finzione, aprendo questioni sul ruolo del soggetto rispetto a una riflessione sociale in senso più ampio.
In mostra una selezione di opere video che riflettono sul tempo economico e sociale che scandisce gli spostamenti, i ritmi della vita quotidiana, andando a creare vuoti momentanei in cui l’immaginazione prende il sopravvento.
Il corpo diventa per l’artista lo strumento per sfidare i comportamenti codificati, per ricordare a tutti che il potenziale di ognuno risiede nella fantasia, unico mezzo per raggiungere, con velocità e traiettorie differenti da uomo a uomo, lo stesso obiettivo: la libertà.
Apertura: dal martedì al sabato, ore 15:00-19:00.  dettagli

Mostra Mostra Egl? Budvytyt? Egl? Budvytyt?

mostra nomasfoundation sergeieisenstein

20/09/2017 - 19/01/2018

Sergej EjzenStejn: The Anthropology of Rhythm

La mostra esplora il convergere della dimensione artistica e politica dell’antropologia del ritmo nei progetti non compiuti di Sergej ?jzenštejn: Que viva Mexico! (1931-1932), Il prato di Bežin (1935-1937) e Il canale di Fergana (1939). Nelle immagini del film messicano, così come negli altri due progetti di film orientati in senso antropologico, ambientati rispettivamente in Ucraina e Uzbekistan, ?jzenštejn mette in scena due significati di “rivoluzione”.
I materiali presentati nella mostra, concentrandosi sulla rappresentazione della gente comune e in particolare sulla varietà dei modi in cui ?jzenštejn filmava i volti, illuminano aspetti documentari ed etnografici dell’opera del regista sovietico finora poco conosciuti.
Apertura: da martedì a venerdì, ore 14:30 - 19:00.  dettagli

Mostra Mostra

mostra bibliothecahertziana jakobstraub

22/03/2017 - 30/11/2017

Jacob Straub. Roma Rotunda - Cupole di Roma tra arte e design

Jakob Straub fotografa le cupole della Città Eterna con la sua macchina fotografica analogica. Nell’ambito di tale progetto, il fotografo, grafico e designer non è tanto interessato alla mera documentazione delle chiese romane quanto, all’idea creativa che sta alla base del progetto architettonico.
Il maestoso classicismo della cupola del Pantheon e quello più rarefatto del Tempietto del Bramante, la copertura semisferica, minutamente nervata, del Palazzetto dello Sport e le volte intrecciate della moschea di Roma: dall’età romana al postmoderno, in pianta e in alzato, ingegneri e architetti si sono spesso confrontati con il modello spaziale della rotonda, basti pensare all’omonima villa alle porte di Vicenza, icona di riferimento dell’intera opera palladiana.
L'’artista riduce l’architettura alla forma, al colore e alla composizione riportandola, così, al tecnigrafo e alla radice del suo iniziale progetto creativo.  dettagli

Evento Evento

Mostre Fotografiche

Studio Arte Fuori Centro

mostra artefuoricentro autoritrattifotografici

12/10/2017 - 29/10/2017

Il sé allo specchio. Autoritratti fotografici

The Popping Club - Via Baccina, 84 - Roma

mostra thepoppingclub 30under30

30/09/2017 - 30/10/2017

30 Under 30 / Woman Photographers

Palazzo delle Esposizioni

mostra palazzoesposizioni digitallife2017

07/10/2017 - 07/01/2018

DIGITALIFE 2017

Museo delle Mura

mostra museomura tiracconto

30/09/2017 - 12/11/2017

Ti racconto la mia storia. Bambini in fuga in America Latina

Museo di Roma in Trastevere

mostra museotrastevere tanodamico

23/09/2017 - 14/01/2018

Gli invisibili che volevano tutto. Una storia di quarant'anni fa nei lavori di Tano D'Amico e Pablo Echaurren

Museo Centrale del Risorgimento

mostra museorisorgimento pompeifotografie800

fino al 29/10/2017

Pompei fotografie dell'ottocento

Galleria Gallerati

mostra galleriagallerati terzoprogettoportfolio

01/04/2017 - 02/04/2018

Terzo Progetto Portfolio

KaleidoCom P.IVA 02063851006