ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Fotografia

Mario Cresci. L'oro del tempo

Istituto centrale per il Catalogo e la documentazione   dal   23/06/2020   al   30/10/2020

Cresci presenta al pubblico una serie di stampe ludiche e sorprendenti, che restituiscono l’esito del suo dialogo con le collezioni dell’Istituto a seguito della sua residenza d’artista. I ritratti del bel mondo di Mario Nunes Vais e alcune fotografie di statuaria classica diventano pretesto per una serie di verifiche visive e sperimentazioni linguistiche sul tema della rappresentazione della figura umana. Il programma di ‘residenza d’artista’ è uno dei tanti progetti che l’Istituto sta portando avanti nell’ambito delle politiche sul contemporaneo che mirano, da un lato, a interrogare i materiali fotografici storici attraverso sguardi diversi, dall’altro a incrementare le collezioni con nuove produzioni. Il fatto che Cresci abbia da tempo rivolto la sua attenzione anche ai musei, alle istituzioni, alle collezioni, all’arte “fatta da altri” ha costituito un motivo in più per coinvolgerlo.
  dettagli

Mostre Fotografi

mostra villadeste fabulae

18/07/2020 - 13/09/2020

Petra Feriancová, FABVLAE Mostra personale

Le Villae sono liete di presentare FABVLAE, la mostra personale di Petra Feriancová (1977 Bratislava, Slovacchia) nella duplice sede di Villa d’Este e del Santuario di Ercole Vincitore a Tivoli. Il progetto è stato realizzato grazie al supporto dello Slovak Arts Council. Nell’ambito di Level 0 – Art Verona, importante occasione di collaborazione tra musei e artisti contemporanei, il direttore delle Villae, Andrea Bruciati, ha guardato al lavoro dell’artista Petra Feriancová, rappresentata dalla Galleria Gilda Lavia di Roma, per sviluppare un racconto dei siti tiburtini inedito nella poetica e nel vocabolario, eppure coerente con lo spirito dei luoghi.
L’analisi di Villa d’Este e del Santuario di Ercole Vincitore da parte di Petra Feriancová ha infatti origine dall’osservazione delle celebri incisioni di Giovan Battista Piranesi (1720-1778) raffiguranti le rovine tiburtine. In quelle rappresentazioni che con sensibilità preromantica mostrano la decadenza della bellezza antica, l’artista concepisce non scenari post-apocalittici ma immagini di sopravvivenza.
  dettagli

mostra palazzomerulana tinamidotti

22/02/2020 - 30/08/2020

Tina Modotti. L’eros della rivoluzione

Il volto delicato, l’espressione malinconica, una personalità poliedrica animata da un temperamento fortissimo ed appassionato con il quale esplora la vita ed il mondo senza apparente paura e con infinita partecipazione. Tina Modotti. Sarta, burocrate, attrice, attivista, poliglotta, amante, spia. Il suo nome evoca la figura di donna quasi mitologica eppure contemporanea, capace di emanare in un’unica e irripetibile essenza le note volatili della libertà, quelle prorompenti della emancipazione, caratterizzandola con quelle di una potente femminilità. Si è scritto molto della sua vita, del suo rapporto con l’amore, ma si conosce poco del suo lavoro. Soprattutto del suo lavoro di fotografa.  dettagli

mostra spazio5 sordifellini

06/07/2020 - 30/08/2020

Fellini - Sordi 100 anni per i protagonisti del cinema italiano

Una mostra fotografica organizzata dall’Archivio Riccardi.  dettagli

Spazio 5 Spazio 5

mostra iccd mariocresci

23/06/2020 - 30/10/2020

Mario Cresci. L'oro del tempo

Cresci presenta al pubblico una serie di stampe ludiche e sorprendenti, che restituiscono l’esito del suo dialogo con le collezioni dell’Istituto a seguito della sua residenza d’artista. I ritratti del bel mondo di Mario Nunes Vais e alcune fotografie di statuaria classica diventano pretesto per una serie di verifiche visive e sperimentazioni linguistiche sul tema della rappresentazione della figura umana. Il programma di ‘residenza d’artista’ è uno dei tanti progetti che l’Istituto sta portando avanti nell’ambito delle politiche sul contemporaneo che mirano, da un lato, a interrogare i materiali fotografici storici attraverso sguardi diversi, dall’altro a incrementare le collezioni con nuove produzioni. Il fatto che Cresci abbia da tempo rivolto la sua attenzione anche ai musei, alle istituzioni, alle collezioni, all’arte “fatta da altri” ha costituito un motivo in più per coinvolgerlo.  dettagli

mostra materia conbinazioniprovvisorie

23/06/2020 - 31/10/2020

Combinazioni Provvisorie - Mario Cresci

In occasione dei cinque anni dall’apertura della galleria, Matèria è lieta di presentare per la prima volta nei suoi spazi la personale di Mario Cresci (Chiavari, 1942). La mostra dal titolo Combinazioni provvisorie è accompagnata dal testo critico di Mauro Zanchi e presenta due lavori
dell’autore: Analogie e memoria (1980) e l’installazione Cronistorie (1970).
In Analogie e memoria, lavoro nato a Matera tra la fine degli anni Settanta e gli anni Ottanta, Mario Cresci ingloba segni, immagini, scritte, disegni, appunti, frammenti di icone tenute negli archivi e nelle cassettiere insieme a progetti, collage, manifesti, estratti di testi e immagini stampate,
fotografie di altri autori. In Cronistorie, Cresci, con un girato in pellicola 16mm di circa quaranta minuti e recentemente rimontato in un cortometraggio di 10’, realizza un racconto, un’indagine - al contempo realistica e visionaria, tra tradizione e avanguardia, tra opera d’arte e proiezione misterica - sulle culture popolari in Basilicata: le immagini si muovono in scenari densamente antropologici, dentro il mistero dei riti contadini, dei sacrifici animali, delle processioni religiose, dentro le zone d’ombra dell’inconscio collettivo rurale. Apertrua: martedì - sabato 11:00 - 19:00.  dettagli

mostra antigallery mattiamorelli

dal 25/06/2020

Rassegna Fotografica Monti - "Piazza l’auto e altri risVOLTI" di Mattia Morelli

In PIAZZA L’AUTO! vediamo automobili oramai fuori produzione e abbandonate in posti diversi, ognuno, però, non adibito al parcheggio autostradale; se ne possono trovare ovunque, di queste situazioni, spesso con fastidioso danno per il decoro cittadino. Eppure, lo spazio, con questa presenza ammalorata e muta, si rivela – maggiormente proprio attraverso lo scatto – surreale, o meglio, metafisico: come quello, con una stratificata wunderkammer di riferimenti e sentimenti; allo stesso tempo,ovvero pur sempre nella stessa immagine,emerge la mancanza di armonia di quel panorama e si ravvisa il tradimento del rispetto del bene comune. La realtà è questa, la Fotografia la comprova e trasforma una banalità del quotidiano in un interessante e complesso contenitore di nessi, emozioni ed estetica contrastanti, dissonanti: senza la volontà di sanare questa sorta di… aporia. Come sostiene lo stesso autore: “Se da una parte la fotografia documenta un dato di fatto, dall’altro ne sublima l’atto.”
Apertura: martedì - domenica 18:00 - 02:00.  dettagli

Mattia Morelli Mattia Morelli

mostra maxxi elisabettacatalano

03/04/2020 - 30/08/2020

ELISABETTA CATALANO. TRA IMMAGINE E PERFORMANCE

Tra diapositive, fotocolor, stampe storiche, corrispondenza e provini d’artista, in mostra i documenti per raccontare la complessità del processo creativo di una importante fotografa. Un nuovo focus dedicato agli archivi del MAXXI che questa volta ha per protagonista Elisabetta Catalano, in collaborazione con l’Archivio Catalano. In particolare, la mostra indaga il rapporto tra la sua fotografia e la performance, proponendo i ritratti di alcuni artisti durante le fasi gestazionali del processo performativo, tra cui Joseph Beuys, Fabio Mauri, Vettor Pisani, Cesare Tacchi.  dettagli

mostra fororomano  marianne catzaras

dal 28/05/2020

Carthage ou la memoire des pierres. Fotografie di Marianne Catzaras

Un nuovo appuntamento al Parco archeologico del Colosseo con la cultura tunisina martedì 17 dicembre 2019 alle ore 11: Carthage ou la memoire des pierres, mostra fotografica dell’artista di origine greco-tunisina Marianne Catzaras. Dodici fotografie in bianco e nero, tutte scattate nel corso dell’ultimo anno in Tunisia, vengono esposte nell’ambito della mostra Carthago. Il mito immortale, fino al 29 marzo 2020.
L’esposizione, allestita nella Rampa Imperiale nel Foro Romano, si inserisce, con uno sguardo contemporaneo, nella sezione della rassegna che racconta la rifondazione della nuova Colonia Concordia Iulia Carthago, dopo la distruzione che segue la fine della Terza Guerra Punica: una città monumentale, dotata di edifici da spettacolo e lussuose abitazioni private, famose ovunque per la ricchezza musiva. Qui sono infatti esposti straordinari mosaici come la “Dama di Cartagine”. Proprio qui, al termine del percorso della mostra Carthago. Il mito immortale, sembrava mancare ancora un tassello per completare il racconto di quel che resta oggi della grande metropoli del Mediterraneo: essa infatti non vive soltanto nell’immaginario, ma continua a respirare e a comunicare, pur nell’immobilità delle sue pietre. Carthage ou la memoire des pierres nasce, quindi, dalla volontà di raccontare attraverso le immagini e le fotografie di un’artista dall’identità plurale – come lei stessa ama definirsi – il concetto di immortalità di Cartagine, il valore profondo della cultura del Mediterraneo, la voglia di credere nella diversità e nel mescolare le tracce.  dettagli

mostra museotrastevere araguler

30/01/2020 - 20/09/2020

Ara Güler

Una Monografia dedicata al più importante rappresentante della fotografia creativa in Turchia, scomparso alla fine del 2018: Ara Güler. Lucido osservatore della storia e società turca, Güler ha lasciato in eredità un archivio di oltre due milioni di foto, di cui una selezione di circa 80 immagini è in mostra, una grande retrospettiva dedicata in particolare alla città di Istanbul, una sezione è riservata ai ritratti di personaggi famosi tra i quali, Federico Fellini, Pablo Picasso, Salvator Dalì, Sophia Loren.
  dettagli


mostra museotrastevere frammenticigada

02/06/2020 - 20/09/2020

Frammenti. Fotografie di Stefano Cigada

La mostra, a cura di Jill Silverman von Coenegrachts, presenta il lavoro di Stefano Cigada, attraverso il medium fotografico, per indagare il patrimonio statuario di alcuni grandi Musei.
Il suo percorso si distingue dalla ricerca di altri fotografi contemporanei e pone l’accento su alcuni particolari delle statue antiche mettendone in risalto le parti danneggiate, ferite ancora vive che possono essere assimilate alla "carne viva". La combinazione dei due media, la scultura e la fotografia, caratterizza il lavoro concettuale di Cigada che nell’esaltare i frammenti di statue attraverso frammenti fotografici ci restituisce un’indagine raffinata e colta sull’ambivalenza e sull’incompletezza dell’esistenza stessa. Il percorso espositivo suddiviso in tre ambienti presenta circa 20 immagini realizzate con sofisticate tecniche di stampa. Il progetto prevede anche un percorso didattico dedicato alle scuole.
  dettagli

mostra cinecitta felliniana

dal 29/05/2020

Felliniana – Ferretti sogna Fellini

Il 20 gennaio 2020 Federico Fellini – il più noto dei residenti di quella che per lui era la città ideale, Cinecittà – festeggia 100 anni. E Cinecittà non poteva non presentargli un regalo, fisico e immaginario, come è nello stile del Maestro. Per lui, e per tutti i suoi spettatori. Felliniana – Ferretti sogna Fellini, è il titolo della Mostra-installazione, a carattere permanente, che sarà a giorni inaugurata negli Studi di Cinecittà, all’interno della storica ‘Palazzina Fellini’. L’opera porta la firma di Dante Ferretti, lo scenografo premio Oscar® che per Fellini è stato uno dei magici artefici delle sue visioni, un artista-artigiano capace di dare corpo ai suoi sogni, e da Francesca Lo Schiavo, sodale di vita e lavoro di Ferretti, scenografa e set decorator di fama internazionale. La mostra è una vera e propria immersione nell’immaginario felliniano, oltre che il racconto onirico e suggestivo di un sodalizio artistico e di un’amicizia. Un incontro, tra Federico e ‘Dantino’ nato sul set del Satyricon nel 1969, e una collaborazione diretta avviata con La città delle donne, cui seguono titoli indimenticabili: Prova d’orchestra, 1978; E la nave va, 1983; Ginger e Fred, 1986; La voce della luna, 1990 .  dettagli

-->

Mostre Fotografiche

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

mostra galleriaromacapitale domaniinarte

28/07/2020 - 11/10/2020

#DomaniInArte

Villa Adriana

mostra villaadriana villaadrianatracinemaeunesco

10/07/2020 - 30/09/2020

60/20: Villa Adriana tra Cinema e UNESCO

Millepiani Coworking

mostra millepiani transitionsanddisplacements

10/07/2020 - 06/08/2020

Transitions and Displacements

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

mostra gnam leopereegliarchivi

18/06/2020 - 20/09/2020

Le opere e gli archivi. Mara Coccia e Daniela Ferraria

Parco Archeologico dell’Appia Antica

mostra parcoarcheologicoappiaantica appiaritrovata

04/03/2020 - 13/09/2020

L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi

Art Forum Würth Capena

mostra artforumcapena artface

18/02/2019 - 03/10/2020

“Art Faces. Ritratti d’artista nella Collezione Würth”

Libreria Galleria il Museo del Louvre

mostra galleriamuseolouvre roma50

dal 07/05/2019

ROMA50. Istantanee di un decennio. 200 immagini mai viste dall’archivio del quotidiano Paese Sera

-->