ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Fotografia

Frammenti. Fotografie di Stefano Cigada

Museo di Roma In Trastevere   dal 22 gennaio al 15 marzo

La mostra, a cura di Jill Silverman von Coenegrachts, presenta il lavoro di Stefano Cigada, attraverso il medium fotografico, per indagare il patrimonio statuario di alcuni grandi Musei. Il suo percorso si distingue dalla ricerca di altri fotografi contemporanei e pone l’accento su alcuni particolari delle statue antiche mettendone in risalto le parti danneggiate, ferite ancora vive che possono essere assimilate alla "carne viva". La combinazione dei due media, la scultura e la fotografia, caratterizza il lavoro concettuale di Cigada che nell’esaltare i frammenti di statue attraverso frammenti fotografici ci restituisce un’indagine raffinata e colta sull’ambivalenza e sull’incompletezza dell’esistenza stessa. Il percorso espositivo suddiviso in tre ambienti presenta circa 20 immagini realizzate con sofisticate tecniche di stampa. Il progetto prevede anche un percorso didattico dedicato alle scuole.
  dettagli

Mostre Fotografi

mostra officinefotografiche simonesapienza

dal 20/02/2020

CHARLIE SURFS ON LOTUS FLOWERS DI SIMONE SAPIENZA

Giovedì 20 febbraio inaugura a Officine Fotografiche Roma la mostra “Charlie surfs on lotus flowers” di Simone Sapienza a cura di Lina Pallotta. Circa quarant’anni dopo la vittoria dei Vietcong contro gli Stati Uniti d’America, il Vietnam ha radicalmente cambiato ambizioni e progetti. Infatti, supportato da una popolazione giovanissima e piena di energia, il Vietnam è destinato a diventare la prossima Tigre Asiatica a farsi strada. Del resto quasi il 95% della popolazione è a favore di una economia a mercato libero di tipo capitalista, mentre secondo gli esperti il Vietnam è considerato uno dei paesi con l’economia più in crescita in scala mondiale fino al 2050. Tuttavia, nonostante una libertà sempre più ampia in ambito economico ed un crescente ottimismo nella nuova generazione, il potere politico è ancora in mano al governo Comunista. Guidato da un solo partito esistente, il Partito Comunista ancora esercita un potere assoluto in Vietnam, a dispetto dell’illusoria libertà economica. “Charlie surfs on Lotus Flowers” è sin dal suo stesso titolo una rappresentazione metaforica delle società dello spettacolo in Vietnam dove, nonostante l’ordine e il controllo gravato dal potere Comunista, la nuova generazione vuole cavalcare l’onda del nuovo sviluppo economico.  dettagli

Simone Salienza Simone Salienza

mostra cabernetvoltaire giustapposizioniurbane

13/02/2020 - 13/03/2020

“Giustapposizioni Urbane”di Luca Carrazza

Il progetto fotografico GIUSTAPPOSIZIONI URBANE di Luca Carrazza racconta la strada, la realtà urbana che, nel suo continuo divenire, dà vita a situazioni inusuali, straordinarie, del tutto irripetibili, quasi estranee dalla realtà immanente eppure ad essa strettamente legate. In che modo si applica il concetto di giustapposizione in fotografia? Due immagini, apparentemente avulse, se associate, possono veicolare un concetto, un pensiero, un’idea che stravolge completamente il loro primitivo e individuale significato. La giustapposizione trae beneficio dal no-sense, dall’ironia e ha a che fare con l’umorismo, ma non necessariamente. L’accostamento improbabile, nella sua assurdità, suscita curiosità nell’osservatore e lo invita a riflettere, incoraggiandolo a non percepire passivamente l’immagine. La giustapposizione invita ad un dialogo tra lo scatto e il fruitore. Non si tratta quindi di scatti “confortevoli” ma, poiché nati dalla branca del reportage fotografico, queste rappresentazioni documentano aspetti della realtà che possono sfuggire all’occhio distratto dell’uomo. L’uomo stesso è, talvolta, l’ignaro protagonista di queste istantanee di quotidianità.  dettagli

mostra cembalo printroom

12/02/2020 - 21/03/2020

Print Room

Una Print Room dedicata a Gabriele Basilico. In concomitanza con la mostra Metropolis, la Galleria del Cembalo presenta quattordici rare vintage prints dedicate al tema del mare e dei porti, realizzate in Italia, Francia e Germania. Presso la galleria potranno inoltre essere acquistate anche opere, se disponibili, presenti nella mostra esposta presso Palazzo delle Esposizioni. Seconde Visioni. Il titolo delle mostra prende spunto dalle modalità in cui venivano presentati in passato i film nelle sale cinematografiche. Alla prima corrispondeva sempre, dopo qualche mese, una seconda visione, occasione per rivivere nuovamente una storia molta apprezzata oppure per vedere per la prima volta un film perso in occasione del suo lancio.
Apertura: mecoledì - venerdì 15:30 - 19:00 / sabato 11:00 - 20:00.  dettagli

mostra chiostrobramante emanuelesanti

04/02/2020 - 24/03/2020

Emanuele Santi “Crystal light in a nomadic mind – A Journey Into The Elements Of Light”

Emanuele Santi “Crystal light in a nomadic mind – A Journey Into The Elements Of Light”. Protagonista dello Spazio Caffetteria, dal 4 febbraio al 24 marzo 2020, Emanuele Santi con la personale dal titolo “Crystal light in a nomadic mind – A Journey Into The Elements Of Light”. I primi scatti risalgono al 2000 ma la genesi del progetto sono stati i romanzi di E. Salgari, J. Conrad, H. Melville, R. Kipling, E. Hemingway ma anche i diari di bordo di J. Cook, C. Colombo, A. Pigafetta, G. Forster, gli scritti di Alexander Von Humboldt e molti altri letti in gioventù. Questi crearono un luogo immaginario dove antichi misteri, brama della scoperta, ignoto, esotismo e natura selvaggia si fondevano insieme.
Una serie di immagini che prendono lentamente forma. La parola da inizio a tutto. In seguito, lo studio della fotografia mi ha mostrato come vedere il quasi invisibile. Varie filosofie orientali mi hanno poi aiutato negli anni a ritrovare la lentezza, a ritrovare un approccio più meditativo di fronte ad un paesaggio, a creare un’intima connessione.  dettagli

mostra teatrodioscuri gianfrancoayala

dal 28/01/2020

GIANFRANCO AYALA - SICILIA SOTTOSOPRA

La Mostra racconta la storia di un ragazzo, Gianfranco Ayala, che tra il 1948 e il ’52, tra i 15 e i 19 anni, a Caltanissetta, scatta decine, centinaia di fotografie, come una passione, come una liberazione. È un talento naturale, sono foto di pura bellezza, sulla città e la campagna, gli adulti e i bambini, sulla fatica, la povertà, il sorriso della vita. Senza formazione specifica, allievo solo di uno stampatore e di ciò che vede, Ayala incrocia senza saperlo le traiettorie del realismo cinematografico, di Cartier-Bresson, degli street photographers americani. Il ragazzo è amico del ‘professor’ Sciascia; è erede di gestori di solfatare, come Pirandello. La sua storia può essere quella di un racconto di Gesualdo Bufalino, di una vocazione postdatata.
  dettagli

Pagina FB Pagina FB

mostra museotrastevere araguler

30/01/2020 - 03/05/2020

Ara Güler

Una Monografia dedicata al più importante rappresentante della fotografia creativa in Turchia, scomparso alla fine del 2018: Ara Güler. Lucido osservatore della storia e società turca, Güler ha lasciato in eredità un archivio di oltre due milioni di foto, di cui una selezione di circa 80 immagini è in mostra, una grande retrospettiva dedicata in particolare alla città di Istanbul, una sezione è riservata ai ritratti di personaggi famosi tra i quali, Federico Fellini, Pablo Picasso, Salvator Dalì, Sophia Loren.
  dettagli

mostra palazzoesposizioni gabrielebasilico

25/01/2020 - 13/04/2020

Gabriele Basilico - Metropoli

Dedicata a uno dei maggiori protagonisti della fotografia italiana e internazionale, la mostra sarà incentrata sul tema della città con 270 immagini circa datate dagli anni Settanta ai Duemila, alcune delle quali esposte per la prima volta in questa occasione.
La città è sempre stata al centro delle indagini e degli interessi di Gabriele Basilico (Milano 1944-2013). Il tema del paesaggio antropizzato, dello sviluppo e delle stratificazioni storiche delle città, dei margini e delle periferie in continua trasformazione sono stati da sempre il principale motore della sua ricerca.
Nella mostra verranno messe a confronto opere realizzate nelle numerose città fotografate, tra le quali Beirut (con le immagini del 1991 e quelle del 2011), Milano, Roma, Palermo, Napoli, Barcellona, Madrid, Lisbona, Montecarlo, Paris, Berlino, Buenos Aires, Gerusalemme, London, Boston, Tel Aviv, Istanbul, Rio de Janeiro, Mosca, San Francisco, New York, Shanghai, accostate secondo analogie e differenze, assonanze e dissonanze, punti di vista diversi nel modo di interpretare e di mettere in relazione lo spazio costruito.
  dettagli

mostra cinecitta felliniana

31/01/2020 -

Felliniana – Ferretti sogna Fellini

Il 20 gennaio 2020 Federico Fellini – il più noto dei residenti di quella che per lui era la città ideale, Cinecittà – festeggia 100 anni. E Cinecittà non poteva non presentargli un regalo, fisico e immaginario, come è nello stile del Maestro. Per lui, e per tutti i suoi spettatori. Felliniana – Ferretti sogna Fellini, è il titolo della Mostra-installazione, a carattere permanente, che sarà a giorni inaugurata negli Studi di Cinecittà, all’interno della storica ‘Palazzina Fellini’. L’opera porta la firma di Dante Ferretti, lo scenografo premio Oscar® che per Fellini è stato uno dei magici artefici delle sue visioni, un artista-artigiano capace di dare corpo ai suoi sogni, e da Francesca Lo Schiavo, sodale di vita e lavoro di Ferretti, scenografa e set decorator di fama internazionale. La mostra è una vera e propria immersione nell’immaginario felliniano, oltre che il racconto onirico e suggestivo di un sodalizio artistico e di un’amicizia. Un incontro, tra Federico e ‘Dantino’ nato sul set del Satyricon nel 1969, e una collaborazione diretta avviata con La città delle donne, cui seguono titoli indimenticabili: Prova d’orchestra, 1978; E la nave va, 1983; Ginger e Fred, 1986; La voce della luna, 1990 .  dettagli

mostra bibliotecaangelica federicofellini

20/01/2020 - 28/02/2020

FEDERICO FELLINI ironico, beffardo e centenario

Il 20 gennaio 2020 si celebra il 100° compleanno di Federico Fellini, regista acclamato in tutto il mondo e cinque volte premio Oscar.
Proprio il giorno della sua nascita sarà inaugurata la mostra Federico Fellini curata da Simone Casavecchia, con una selezione di trenta immagini provenienti dalla Fototeca Nazionale (Centro Sperimentale di Cinematografia). Nel Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica, inoltre, per tutto il periodo della mostra verrà collocata un’immagine di Fellini alta oltre 4 metri che vuole significare il rapporto fra la tradizione classica della storia con uno dei maggiori artisti italiani del Novecento. Una selezione di immagini per restituire l’uomo Fellini, il suo sguardo e la sua mimica. Un percorso non filmografico, né biografico, ma teso a restituire la personalità dell’artista. Verrà esposto anche uno scritto inedito di Fellini che evidenzia l’ironia e la vita quotidiana del regista.
L’originale cartaceo, proveniente da una collezione privata, è stato denominato dallo stesso Fellini La dieta dell’astronauta. Un divertente gioco fra amici per far dimagrire, a suo modo, artisti e “astronauti”. In occasione della mostra è stato pubblicato il volume fotografico Federico Fellini (Edizioni Sabinae) che raccoglie in grande formato le 150 immagini provenienti dalla Fototeca Nazionale (CSC) da cui l’esposizione è tratta. La mostra cooprodotta dal Centro Sperimentale di Cinematografia e dalla casa editrice Edizioni Sabinae è sostenuta dalla Direzione Generale per le Biblioteche e gli Istituti Culturali (MiBACT), con il patrocinio dell’Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello.  dettagli

mostra galleriadoriapanphilj shirhashirim

17/01/2020 - 15/03/2020

Shir HaShirim (Cantico dei cantici)

Shir HaShirim (Cantico dei cantici) Un dialogo tra fotografia e antichissimi versi d’amore che riaffiorano dai millenni, alla luce edenica del Cantico dei cantici.La mostra personale Shir HaShirim sarà a Roma, Palazzo Doria Pamphilj, Biblioteca degli Appartamenti privati, dal 17 Gennaio al 15 Marzo 2020 e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00. Le immagini rappresentano Sulamita, la protagonista di Shir HaShirim, il Cantico dei cantici, il poema d'amore contenuto nella Bibbia. Una stratificazione di più fotogrammi, da cui emergono, come in uno scavo archeologico, le opere, ognuna delle quali esprime una situazione descritta dal testo poetico. Un percorso multisensoriale tra immagini, musica, liriche d’amore dell’antichità (Mesopotamia, Egitto, Grecia, poeti arabi) e le essenze profumate descritte dal poema. Recitazione e audio live 3D danno vita alla performance, che l’autore interpreta insieme a due attori, il 14 Febbraio 2020 nella Sala del Trono di Palazzo Doria Pamphilj. Ingresso a inviti.  dettagli

mostra wspphotography alitaspano

18/01/2020 - 27/02/2020

Alita Spano - I Miei Vicini

Tutto è cominciato nel condominio in cui l’autrice abitava qualche anno fa. Conosce la famiglia Ahmed e diventano amici. Le hanno aperto la porta della loro casa e del loro mondo, che fino ad allora aveva solo sfiorato. Semplicemente uscendo dal portone, Alita ha potuto attingere a quel tesoro nascosto che è la comunità bengalese del suo quartiere: calore e ospitalità, orgoglio della propria cultura e desiderio di condividerla. Con loro ritrova la voglia di riunirsi, il desiderio di tenere vive la lingua, la poesia e la musica della terra d’origine, i legami forti da preservare tenacemente. Con questo lavoro Alita Spano si perde e ci fa perdere per le strade, i templi e le case di Torpignattara, il quartiere multiculturale in cui vive a Roma.  dettagli


mostra wsp engarde

dal 22/11/2019

En Garde

Andrea Pellegrini è un atleta, un campione, è un simbolo dello sport, nel senso più puro del termine, quello dell’allenamento quotidiano e del gesto atletico straordinario, capace di fare la storia della Scherma e del Basket, in una carriera lunga venticinque anni. Con la prima ha partecipato a sei Paralimpiadi e ha ottenuto nove medaglie olimpiche: quattro d’argento, quattro di bronzo e una d’oro, conquistata ad Atene nel 2004. Con il secondo può vantare ventidue anni di onorata carriera nella squadra del Santa Lucia, da dove tutto è cominciato nell’estate del 1992, proprio quando non l’avrebbe più creduto possibile.
Fabio Renzi
È un fotografo documentarista con sede a Roma.Ha frequentato corsi di formazione di fotografia documentaria e reportage fotografico presso Officine fotografiche Roma. Concentra le sue ricerche personali e i suoi progetti documentaristici su tematiche sociali e antropologiche.
Diana Pintus
Sceneggiatrice e documentarista, dal 2013 si occupa di comunicazione sociale. Dal settembre 2014 lavora al progetto Storie Paralimpiche, tramite il quale ha costruito una rete solida di organizzazioni e istituzioni che si occupano di sport e disabilità inItalia, Brasile e Argentina, in particolare a Roma, Buenos Aires e a Rio de Janeiro, sede delle Paralimpiadi 2016.  dettagli

mostra isfci guidovanzetti

18/01/2020 - 28/02/2020

Guido Vanzetti - Il Futuro è Ieri

L’Istituto Superiore di Fotografia di Roma e l’Associazione Culturale spazio_duale, presentano la prima mostra personale di Guido Vanzetti (1938-1994). La retrospettiva, che avrà luogo all’interno dello storico Pastificio Cerere, si pone l’obiettivo di raccontare la produzione artistica, fotografica e grafica, realizzata durante la lunga carriera lavorativa, coronata di grandi successi e innovazioni, da Guido Vanzetti. Una produzione poliedrica che spazia dalla fotografia di moda degli anni 60 fino ad arrivare alla creazione delle prime animazioni grafiche realizzate in Italia. La mostra che celebra il genio e l’estro creativo di un grande visionario, nasce dal desiderio della moglie e compagna di lavoro, Ornella Folinea Vanzetti. A cura di Riccardo Abbondanza, Anna Macaluso, Jacopo Tofani e Ornella Folinea Vanzetti.  dettagli

mostra maxxi louiskahn

18/12/2019 - 02/06/2020

Architettura, silenzio e luce. Louis Kahn nelle fotografie di Roberto Schezen

Un focus sull’architettura di Louis Kahn attraverso le fotografie di Roberto Schezen. In mostra i diversi materiali che fanno parte del Fondo Schezen – da quest’anno parte delle Collezioni di Fotografia del Museo: dai positivi stampati dall’autore ai sali d’argento, ai negativi di grande formato, fino alle preziose diapositive a colori, insieme a grandi stampe prodotte a partire dai negativi originali. Le immagini di Schezen ci conducono in un percorso che dal silenzio muove verso la luce, attraversando temi cari a Louis Kahn quali l’ordine, la forma, lo stupore, il silenzio. Alle fotografie d’architettura più classiche, che restituiscono l’attenzione alle mutevoli qualità luministiche dello spazio e la rigorosa ricerca progettuale di Kahn attraverso le sue opere più note, si aggiungono visioni più “spericolate” e dettagli stranianti, in cui Schezen dimostra di interpretare in modo autoriale i temi della luce, dell’ombra e della forma, paradigmi comuni all’architettura e alla fotografia.  dettagli

mostra museozoologia carpesidera

06/12/2019 - 23/02/2020

Carpe Sidera. La meraviglia del cielo sulla bellezza di Roma

Ammirare le stelle dalle grandi città, tra le luci artificiali, è sempre meno scontato, eppure il firmamento non manca di offrire occasioni straordinarie per farlo. Esse rappresentano uno spunto importante per riscoprire e preservare il patrimonio del cielo. Roma, con il suo ineguagliabile patrimonio archeologico e monumentale, rappresenta un luogo ideale per farlo.
Le spettacolari fotografie realizzate dall’astrofisico e fotografo Gianluca Masi, astronomo del Planetario di Roma Capitale, hanno l’obiettivo di avvicinare le meraviglie del cielo e il fascino monumentale della Città Eterna: frammenti di bellezza, raccolti vicino a quella linea di confine che è l’orizzonte, dove il cielo e l’Urbe si incontrano da migliaia di anni. In Carpe Sidera. La meraviglia del cielo sulla bellezza di Roma lo splendore del cielo notturno, attraverso alcuni dei suoi più spettacolari fenomeni, si accende su quello di monumenti e simboli della Capitale: dalla Stazione Spaziale che attraversa il cielo sopra Piazza di Spagna alla Superluna che incombe all’orizzonte dell’Altare della Patria, da Venere che tramonta accanto al Cupolone, al graffio di luce di un satellite su Piazza del Campidoglio. L’obiettivo di Gianluca Masi, in qualità di ricercatore ma anche di appassionato divulgatore scientifico, è quello di recuperare, attraverso la bellezza delle immagini, il dialogo tra la volta celeste e gli spazi urbani, punto di partenza per la salvaguardia di quel tesoro di meraviglie nascoste nel firmamento. Nel corso della mostra si svolgeranno, ad ingresso libero fino a esaurimento posti, alcuni incontri tenuti dal fotografo stesso sulla fotografia notturna e sui fenomeni osservati e immortalati nelle fotografie.  dettagli

mostra fororomano  marianne catzaras

17/12/2019 - 29/03/2020

Carthage ou la memoire des pierres. Fotografie di Marianne Catzaras

Un nuovo appuntamento al Parco archeologico del Colosseo con la cultura tunisina martedì 17 dicembre 2019 alle ore 11: Carthage ou la memoire des pierres, mostra fotografica dell’artista di origine greco-tunisina Marianne Catzaras. Dodici fotografie in bianco e nero, tutte scattate nel corso dell’ultimo anno in Tunisia, vengono esposte nell’ambito della mostra Carthago. Il mito immortale, fino al 29 marzo 2020.
L’esposizione, allestita nella Rampa Imperiale nel Foro Romano, si inserisce, con uno sguardo contemporaneo, nella sezione della rassegna che racconta la rifondazione della nuova Colonia Concordia Iulia Carthago, dopo la distruzione che segue la fine della Terza Guerra Punica: una città monumentale, dotata di edifici da spettacolo e lussuose abitazioni private, famose ovunque per la ricchezza musiva. Qui sono infatti esposti straordinari mosaici come la “Dama di Cartagine”. Proprio qui, al termine del percorso della mostra Carthago. Il mito immortale, sembrava mancare ancora un tassello per completare il racconto di quel che resta oggi della grande metropoli del Mediterraneo: essa infatti non vive soltanto nell’immaginario, ma continua a respirare e a comunicare, pur nell’immobilità delle sue pietre. Carthage ou la memoire des pierres nasce, quindi, dalla volontà di raccontare attraverso le immagini e le fotografie di un’artista dall’identità plurale – come lei stessa ama definirsi – il concetto di immortalità di Cartagine, il valore profondo della cultura del Mediterraneo, la voglia di credere nella diversità e nel mescolare le tracce.  dettagli

mostra nomasfoundation hiaitsiihi

25/10/2019 - 28/02/2020

Hiaitsiihi, la prima mostra personale di Julien Bismuth

Nomas Foundation presenta Hiaitsiihi, la prima mostra personale di Julien Bismuth in un'istituzione italiana. Tra il 2016 e il 2017, insieme all’antropologo Marco Antonio Gonçalves, l’artista trascorre due soggiorni presso il popolo Hiaitsiihi stanziato sulle rive del fiume Maici nella foresta amazzonica brasiliana. Chiamati Pirahã dalle popolazioni confinanti, questo popolo semi-nomadico chiama sé stesso Hiaitsiihi, termine che significa corpo (ibiisi) che vive in un cosmo stratificato. Cacciatori-raccoglitori che pescano e cacciano muniti di solo arco e frecce, da secoli i Pirahã vivono in simbiosi con la foresta pluviale d’Amazzonia, trascorrendo la maggior parte dell’anno senza alcun riparo dagli elementi atmosferici e fondando la propria sussitenza soltanto su pochi semplici manufatti. Ciò che chiamiamo la loro cultura consiste fondamentalmente dei canti che cantano e delle storie che raccontano nella loro particolare lingua tonale che può essere fischiata, canticchiata, parlata. Storie, canti, rituali che scandiscono e accompagnano le loro attività quotidiane racchiudono e conservano una complessa cosmologia. I Pirahã non posseggono strutture politiche, nessuna diseguaglianza economica o sociale, nessun dovere eccetto la sopravvivenza.
Apertura: martedì - venerdì 14.30 - 19.00  dettagli

Mostre Fotografiche

Palazzo Merulana

mostra palazzo merulana eros

22/02/2020 - 06/04/2020

Eros - Roma Fotografia 2020

10b Photography

mostra 10bphotography garbatellaaimages

dal 22/02/2020

Garbatella Images

Spazio Faro

mostra spaziofaro natureutopia

22/02/2020 - 20/03/2020

Nature - Utopia

Dolcevita Art Gallery

mostra dolcevitagallery lebandierebiancoazzurre

13/02/2020 - 29/02/2020

Le Bandiere Bianco e Azzurre

Dolcevita Gallery Dolcevita Gallery

RBN Arte

mostra rbnarte garbatellanelcuore

15/02/2020 - 22/02/2020

Garbatella Nel Cuore

RBN Arte RBN Arte

Acta International

mostra actainternational manos

06/02/2020 - 27/02/2020

Manos, I contadini del mondo – Photographs by Marco Del Comune e Oliver Migliore

Acta International Acta International

Millepiani Coworking

mostra millepianicoworking isolation

05/02/2020 - 05/03/2020

Isolation Living Apert

Museo Della Shoah

mostra museoshoah shoahinfanziarubata

28/01/2020 - 24/07/2020

“SHOAH. L’INFANZIA RUBATA”

Cartiera Latina

mostra excartieralatina omphalos

18/01/2020 - 29/02/2020

OMPHALOS: la Sardegna di Atlante, Primo Centro del Mondo

Omphalos Omphalos

Art Forum Würth Capena

mostra artforumcapena artface

18/02/2019 - 03/10/2020

“Art Faces. Ritratti d’artista nella Collezione Würth”

SET Spazio Eventi Tirso

mostra spazioeventitirso fridakahlo

11/10/2019 - 29/03/2020

FRIDA KAHLO IL CAOS DENTRO

Libreria Galleria il Museo del Louvre

mostra galleriamuseolouvre roma50

dal 07/05/2019

ROMA50. Istantanee di un decennio. 200 immagini mai viste dall’archivio del quotidiano Paese Sera