ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Istituti stranieri

Mostre d'arte nelle Accademie e negli Istituti stranieri a Roma

Cultura internazionale a Roma

Questa pagina è interamente dedicata alle attività, mostre, eventi svolte dalle accademie straniere a Roma nel campo dell'arte.
Desideriamo ringraziare: Accademia Belgica, Accademia Britannica, Accademia d’Egitto, Accademia d’Ungheria in Roma, Accademia di Danimarca, Accademia di Francia – Villa Medici, Accademia di Romania, Accademia Polacca, Accademia Tedesca - Villa Massimo, Ambasciata del Messico, Ambasciata di Israele, American Academy in Rome, Bibliotheca Hertziana – Max-Planck-Institut, British Council, Casa Argentina, Centro Culturale Brasile Italia, Circolo Scandinavo, Accademia di Spagna, Forum Austriaco di Cultura, Goethe-Institut, Institutum Romanum Finlandiae, Istituto Bulgaro di Cultura a Roma, Istituto Cervantes, Istituto Culturale Ceco, Istituto di Cultura e Lingua Russa, Istituto di Norvegia in Roma, Istituto Giapponese di Cultura, Istituto Italo-Latino Americano - IILA, Istituto Polacco di Roma, Istituto Slovacco a Roma, Istituto Storico austriaco, Istituto Svedese di Studi Classici, Istituto Svizzero di Roma, Reale Istituto Neerlandese a Roma, per le informazioni che ci comunicano costantemente.

Accademia di Romania mostra accademiaromania publiusovidiusnaso

22/05/2017 - 04/06/2017Documentaria

Bimillenario Publius Ovidius Naso – la via dell’esilio

L’evento commemora i 2000 anni della morte del poeta latino Publio Ovidio Nasone, uno dei maggiori poeti della letteratura latina. Nato a Sulmona, morì a Tomi, l’odierna Constanta, in Romania, dopo un esilio durato otto anni, deciso dall’imperatore Augusto.
La mostra raccoglie 60 opere di grafica ispirata al grande poeta latino, realizzate da artisti provenienti dall’Italia, la Grecia, la Bulgaria e la Romania: Lino Alviani, Arturo Faiella e Yoselin Giovani - Italia; Alex Dimitriadis, Xenis Sachinis e Kostis Spanopoulos - Grecia; Peter Lazarov, Yavora Petrova e Bozhidar Tonev – Bulgaria; Loretta Baluta, Marieta Besu, Aurel Bulacu, Zuzu Caratanase, Mircia Dumitrescu, Suzana Fântânariu, Emilia Kiss, Anna - Maria Orban, Lelia Rus Pîrvan, Matei Serban Sandu, Atena Elena Simionescu e Florin Stoiciu – per la Romania.
Apertura: da martedì a domenica, ore 15:00 - 19:30.  dettagli

Accademia d'Ungheria in Roma mostra accademiaungheria metticilafaccia

17/05/2017 - 11/06/2017Arte contemporanea

Mettici la faccia!

Artisti critici in Ungheria dagli anni Sessanta ad oggi dalla collezione del Ludwig Museum di Budapest.
Tra gli artisti ricordiamo András Baranyay, Balázs Beöthy, Ákos Birkás, Imre Bukta, István Csákány, Attila Csörg? (invitato alla Biennale di Venezia 2017 da Christine Macel), Gábor Gerhes, Gyula Gulyás, Tibor Gyenis, Tibor Hajas (invitato alla Biennale di Venezia 2017 da Christine Macel), László Haris, Judit Kele, Katalin Ladik (Lennon Ono Grant for Peace, 2016), Csaba Nemes, Sándor Pinczehelyi, Société Réaliste, János Sugár, Bálint Szombathy, Gyula Várnai (Padiglione dell’Ungheria, Biennale di Venezia 2017).
Il visitatore attraverso la selezione delle opere provenienti dalla collezione del Museo Ludwig - Museo di arte contemporanea di Budapest - innanzitutto, fotografie e altre opere multimediali - avrà modo di conoscere non solo l’arte contemporanea ungherese ma anche il passato recente dell’Ungheria, il cambiamento delle ideologie che penetrano il quotidiano e l’arte.
Apertura: dal lunedì al venerdì, ore 10:00-19:30; sabato e domenica, ore 10:00-13:00 / 14:00-18:00.  dettagli

Mostra Mostra

American Academy mostra americanacademy charlesray

17/05/2017 - 02/07/2017Arte contemporanea

Charles Ray: Mountain Lion Attacking a Dog

Charles Ray, tra i più importanti artisti americani ed internazionali, che presenta all’American Academy in Rome un’opera inedita trovando un contesto ideale all’interno del ciclo di incontri American Classics che ha accompagnato il pubblico dell’istituzione per tutto l’anno 2016/2017 raccontando sotto una veste nuova i “classici americani”.
La mostra di Charles Ray vuole mettere in evidenza l'apparato mitologico americano, in un confronto costante e fruttuoso con quello Europeo, nello spirito che appartiene al libro di Mark Twain The Innocents Abroad (1869), nel quale il mito americano della costruzione del sé viene messo al confronto diretto con l’Europa. L’artista si interroga sul valore dell’antichità nel mondo contemporaneo: in entrambe le opere che saranno esposte, Mountain Lion Attacking a Dog (2017), che dà il titolo alla mostra, e Shoe Tie (2012), infatti, Ray gioca con le convenzioni che definiscono i canoni della scultura classica.
Apertura: da giovedì a sabato, dalle 16:00 alle 19:00.  dettagli

Mostra Mostra Charles Ray Charles Ray

Istituto Culturale Coreano mostra istitutoculturalecoreano hanji

17/05/2017 - 01/06/2017Arte contemporanea

Hanji - Viaggio nei territori della carta

La mostra riassume il percorso intrapreso nel 2016 in qualità di esperti della produzione della carta a mano, con metodologie orientali ed occidentali, e il conseguente approfondimento della produzione tradizionale di carta Hanji, grazie ad una serie di workshop del Maestro coreano Jang Sung Woo della cartiera Jangjibang, invitato in Italia dall’Ambasciata della Repubblica di Corea. La mostra è infatti la conseguenza della prima intuizione delle istituzioni coreane volta a divulgare la conoscenza della carta tradizionale coreana di fibra Dak.
Esposte le opere di Riccardo Ajossa, Laura Salvi, Claudia Hyunsook Sun, Sara Basta, Paola Stella Bongarzoni, Giulia Cabassi, Giulia Carioti, Luca Camello, Francesca Checchi, Marco Eusepi, Veronica Fadda, Elisa Garrafa, Marcella Giannini, Matilde Guarnieri, Gianna Parisse, Cristina Piciacchia, Maria Pia Picozza, Claudia Roma, Sara Romeo, Thomas Ziccardi.
Apertura: dal lunedì al venerdì, ore 9:00 - 17:00.  dettagli

Centro Russo di Scienza e Cultura mostra centrorusso nataliashevchenko

15/05/2017 - 29/05/2017Arte contemporanea

Vorticismo e la danza classica

Assidua frequentatrice del teatro Mariinskij e del teatro Malyj fin da bambina, Natalia Shevchenko (nome d’arte - Natan) rimane incantata dalla magia del palcoscenico e della musica e dalla perfezione del corpo delle danzatrici classiche. Queste sensazioni profonde trovano espressione nella sua visione creativa, applicata con grande audacia e maestria nelle sue opere, per dirigere l'attenzione dello spettatore in uno specifico punto della composizione attraverso colori forti e movimenti dinamici delle sue pennellate.
La pittrice ha fatto suo il motto del grande coreografo George Balanchine: “La danza non è spiegabile a parole, e nulla di quanto se ne possa dire potrà sostituire ciò che alla fine si vedrà sul palcoscenico”.
Apertura: dal lunedì al venerdì, ore 10:00 - 13:00 e 15:00 - 20:00.  dettagli

Real Academia de España mostra academiaespana ragionevoledubbio

11/05/2017 - 09/06/2017Arte contemporanea

OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO

In mostra opere di Alberto Di Fabio e Kepa Garraza. “Oltre ogni ragionevole dubbio” è un principio del diritto italiano in base al quale il giudice emette una sentenza di condanna in quanto in possesso di prove talmente evidenti da giustificare l’emissione della condanna stessa. In altri termini, il principio dell’ “oltre ogni ragionevole dubbio” è un’attestazione di certezza in netta differenza con la condizione sociale e culturale contemporanea definita dal sociologo tedesco Ulrich Beck come “società mondiale del rischio”.
Alberto Di Fabio, artista di chiara fama internazionale, ci ha infatti da tempo abituati a riflettere su come percepiamo ciò che ci circonda ingrandendo ciò che è piccolo ed invisibile ma che non per questo è meno importante per la nostra esistenza.
Kepa Garraza, artista spagnolo di base a Bilbao, porta in mostra una selezione di opere tratte dalla sua nuova serie “Power”, alcune delle quali realizzate proprio per la mostra presso la Real Academia. In questa serie l’artista riflette sulla rappresentazione del potere nella cultura occidentale, dalla Grecia classica ai giorni nostri.
Apertura: dal martedi alla domenica, ore 10:00-18:00.  dettagli

Istituto Cervantes mostra istitutocervantes joanguerrero

11/05/2017 - 10/06/2017Fotografica

Joan Guerrero - Los ojos de los pobres

L’esposizione raccoglie 48 fotografie in bianco e nero (40cm x 50cm) del fotoreporter spagnolo Joan Guerrero, accompagnate da versi poetici di Mons. Pedro Casaldáliga, vescovo emerito di São Félix do Araguaiam.
Le immagini, frutto di diversi viaggi in America Latina di Joan Guerrero (tra il 1996 e il 1998 in Ecuador, El Salvador e Nicaragua), descrivono, la difficile realtà presente in alcune aree, in particolare nelle zone rurali e nelle aree urbane più disagiate di questi Paesi.
Con il loro sguardo che rivela una esistenza travagliata, frutto di violenza e morte, di emarginazione e fame.
Joan Guerrero (Tarifa, 1940) è un affermato fotoreporter spagnolo. Ha lavorato per diversi media come El Periodico de Catalunya, El Observador e El País. Le sue fotografie trasudano umanità e riflettono la realtà sociale di ogni momento e luogo.
Apertura: da mercoledì a sabato, dalle 16:00 alle 20:00.  dettagli

YouTube YouTube

Académie de France à Rome - Villa Medici mostra villamedici onedaybroke

05/05/2017 - 02/07/2017Arte contemporanea

Yoko Ono e Claire Tabouret / One day I broke a mirror

L'esposizione si annuncia come una tappa imperdibile nel ricchissimo calendario internazionale di quest’anno, un’esposizione concepita dall’artista-icona Yoko Ono e da Claire Tabouret, classe 1981, rivelazione sorprendente dell’ultima generazione.
Dalle Gallerie di Ferdinando alla Loggia, dai magnifici giardini all’Atelier di Balthus, le opere delle due artiste dialogano come in un contrappunto musicale che trasforma Villa Medici in un unico progetto espositivo per due voci soliste.
La critica verso ogni forma di guerra e l’armonia tra i popoli sono tematiche costanti nelle installazioni e nelle performance di Yoko Ono, così come il suo attivismo politico che si sublima in pura poesia, l’insofferenza per il convenzionale, l’adesione ai movimenti pacifici di protesta.
Apertura: da martedì a domenica, 10:00-19:00 (ultimo ingresso ore 18:30).  dettagli

Mostra Mostra Claire Tabouret Claire Tabouret

Istituto Giapponese di Cultura mostra istitutogiapponese boombeat

04/05/2017 - 12/10/2017Arte contemporanea

BOOM - BEAT - BUBBLE STAMPA GIAPPONESE

Dal boom economico degli anni ‘60 al beat post68, fino alla bolla speculativa, la bubble (economy) nata negli anni ‘80 ed esplosa nel decennio a seguire: il racconto per icone di un paese che si guarda attorno concentrandosi su se stesso. Il mezzo è l’incisione, arte in cui i giapponesi sono maestri dalla notte dei tempi, i temi sono mille, le opere 54, i nomi 24.
Artisti in mostra: AMANO Kazumi, Ay-?, FUKAZAWA Yukio, FUKITA Fumiaki, HIWASAKI Takao, KAMIYA Shin, KANAMORI Yoshio, KIMURA K?suke, KUROSAKI Akira, KUSAMA Yayoi, KIYOTSUKA Noriko, NAGAI Kazumasa, NODA Tetsuya, OKABE Kazuhiro, ONOGI Manabu, ONOSATO Toshinobu, OZAKU Seishi SAITO Yoshishige, TAKAMATSU Jir?, TAMURA Fumio, YAYANAGI Go, YOKOO Tadanori, YOSHIDA Katsur?, Lee U-FAN.
Apertura: da lunedì a venerdì, ore 9:00-12:30/13:30-18:30; mercoledì fino alle 17:30, sabato ore 9:30-13:00.  dettagli

Istituto Svizzero mostra istitutosvizzero johnmarmleder

17/03/2017 - 01/07/2017Arte contemporanea

JOHN M ARMLEDER - STOCKAGE

L’esposizione di John M Armleder, che si terrà negli spazi del piano nobile di Villa Maraini, raccoglie una serie di opere che attraversano la lunga carriera dell’artista svizzero, oltre ad alcune creazioni site specific.
Pittore, scultore, curatore, non crede in una rigida distinzione dei ruoli all’interno del mondo dell'arte e ricerca una pratica basata su collaborazione, partecipazione e scambio. Nel 1969 a Ginevra fonda lo storico Groupe Ecart, insieme a Patrick Lucchini e Claude Rychner. Negli anni successivi l’evoluzione del suo stile lo ha avvicinato alle idee del movimento Fluxus, anche grazie all'influenza del compositore John Cage.
Le sue opere sono state esposte nell'ambito di mostre collettive al MoMA New York, Centre Pompidou Parigi, Kunsthalle Vienna e molti altri.  dettagli

Mostra Mostra

Palazzo Blumensthil- Istituto Polacco di Roma mostra istitutopolacco argillaboleslawiec

08/03/2017 - 30/05/2017Altro

DALL’ARGILLA DI BOLES?AWIEC

Mostra dell’Associazione dei Comuni delle Ceramiche della Repubblica di Polonia, dove le ceramiche di Boles?awiec sono uno dei prodotti polacchi più riconoscibili a livello internazionale. Coi loro caratteristici modelli stampigliati color cobalto, con le originali decorazioni a forma di cerchi, gocce o occhi di pavone, sono vendute in decine di paesi in tutto il mondo. Apprezzate per la qualità e il design, hanno ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nei più prestigiosi concorsi artistici e fiere commerciali.
L’Associazione dei Comuni delle Ceramiche della Repubblica di Polonia è nata nel 2016 a Boles?awiec come organizzazione avente per obiettivo l’avvio e il sostegno delle attività volte allo sviluppo dei centri polacchi legati al settore della ceramica.
Apertura: dal lunedì al giovedì, ore 10:00-17:00; venerdì su appuntamento.  dettagli

Mostra Mostra

Accademia Belle Arti della Repubblica Araba d'Egitto mostra accademiaegitto hatshepsut

dal 09/03/2017Archeologia

Hatshepsut, la donna Faraone

L'intelligenza, il coraggio, la caparbietà, la forza e la sensibilità. Neri fitti, neri i capelli. Nera la linea che contornava, dritta e spessa, gli occhi vispi. Dal viso e da ogni particolare traspariva la sua bellezza...la regina si muoveva nelle stanze del palazzo. ma anche in mezzo alla gente" da Hatshepsut, la figlia del sole  dettagli


scopertatutankhamon

30/10/2014 - 30/06/2017Archeologia

LA MISTERIOSA SCOPERTA DELLA TOMBA DI TUTANKHAMON

Per la prima volta nel cuore di Villa Borghese una finestra sulla misteriosa scoperta della tomba di Tutankhamon, con i più bei pezzi in replica del corredo funerario del giovane faraone: il nuovo allestimento del Museo Egizio presenta circa 30 copie di oggetti costituenti il corredo della tomba di Tutankhamon, come la maschera funeraria e il sarcofago d’oro, la cassetta in alabastro con i quattro vasi canopi e uno dei carri da guerra.
Apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle 17:00.  dettagli

Goethe- Institut mostra goetheinstitut piuculture

14/02/2017 - 27/05/2017Fotografica

Più culture

Diletta Bisetto, Luca Cascianelli, Francesca Landini, Daniela Manco, Alessandro Maroccia, Vincenzo Metodo, Carolina Munzi, David Pagliani, Melissa Pallini, Simona Scalas, Serena Vittorini e Martina Zanin sono i giovani fotografi dell’ISFCI, Istituto Superiore di Fotografia, autori delle 59 foto in mostra, scattate nell’ambito di un progetto didattico realizzato dal prof. Dario Coletti a conclusione del corso triennale di studi e del master.
La mostra racconta il cambiamento: flussi migratori vecchi e nuovi, palazzine occupate, centri diurni e notturni per minori non accompagnati, e poi negozi aperti di notte, botteghe con competenze artigiane, luoghi di culto di fedi diverse e luoghi di passaggio e altri diventati ormai insediamenti stabili, per quanto precari.
E la fotografia, nella sua immediatezza, diventa specchio del nostro sguardo quotidiano su quel mondo.
Apertura: lunedì ore 14:00-19:00; dal martedì al venerdì ore 9:00-19:00; sabato ore 09:00-13:00.  dettagli

Mostra Mostra Evento Evento

KaleidoCom P.IVA 02063851006