ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Istituti stranieri

Mostre d'arte nelle Accademie e negli Istituti stranieri a Roma

Cultura internazionale a Roma

Questa pagina č interamente dedicata alle attivitŕ, mostre, eventi svolte dalle accademie straniere a Roma nel campo dell'arte.
Desideriamo ringraziare: Accademia Belgica, Accademia Britannica, Accademia d’Egitto, Accademia d’Ungheria in Roma, Accademia di Danimarca, Accademia di Francia – Villa Medici, Accademia di Romania, Accademia Polacca, Accademia Tedesca - Villa Massimo, Ambasciata del Messico, Ambasciata di Israele, American Academy in Rome, Bibliotheca Hertziana – Max-Planck-Institut, British Council, Casa Argentina, Centro Culturale Brasile Italia, Circolo Scandinavo, Accademia di Spagna, Forum Austriaco di Cultura, Goethe-Institut, Institutum Romanum Finlandiae, Istituto Bulgaro di Cultura a Roma, Istituto Cervantes, Istituto Culturale Ceco, Istituto di Cultura e Lingua Russa, Istituto di Norvegia in Roma, Istituto Giapponese di Cultura, Istituto Italo-Latino Americano - IILA, Istituto Polacco di Roma, Istituto Slovacco a Roma, Istituto Storico austriaco, Istituto Svedese di Studi Classici, Istituto Svizzero di Roma, Reale Istituto Neerlandese a Roma, per le informazioni che ci comunicano costantemente.

Istituto Culturale Coreano mostra istitutoculturalecoreano artisticoreani

22/03/2017 - 12/04/2017Arte contemporanea

Artisti coreani in mostra

In mostra 35 opere di 31 artisti di vari settori. Esposizione particolarmente significativa in quanto mostra inaugurale dell’Associazione Artisti Coreani in Italia, costituita da 40 artisti coreani di 6 città italiane.
Tema della mostra è il pensiero frutto di esperienza artistica e di riflessione, sulla natura e l’uomo. Tale pensiero si fonda su una spiritualità religiosa, altrove attinge dal naturalismo o dall’umanismo arricchito dall’umorismo trovando così la sua dimensione nelle opere che molto raccontano del percorso artistico dei 31 espositori.
Apertura: da lunedì a venerdì, ore 9:00-17:00.  dettagli


mostra istitutoculturalecoreano parkeunsun

fino al 31/03/2017Arte contemporanea

Esposizione delle Opere d'arte dello Scultore Park Eun Sun

In mostra opere d'arte dello scultore coreano PARK Eun Sun.
Lo scultore, dopo il conseguimento della laurea in Scultura presso il Dipartimento di Belle Arti dell’ Università di Kyung-Hee a Seoul, approfondisce gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara in Italia. Park Eun Sun risiede in Italia da oltre 24 anni, è un artista molto noto e attivo in Italia e in Europa. Le sue opere sono composte da strati di marmo( o granito) di due colorazioni diverse sovrapposti uno sopra l'altro che vengono lesionate in direzione verticale formando delle incrinature. L'originalità delle opere derivano dall'armonia tra l'estetica architettonica occidentale e la bellezza dello spazio dell'Oriente.
Apertura: da lunedì a venerdì, ore 9:00-17:00.  dettagli

Park Eun Sun Park Eun Sun

Istituto Cervantes mostra istitutocervantes leticiaberriel

22/03/2017 - 14/04/2017Arte contemporanea

Cielo Aperto di Leticia Berriel

Nella sua pittura le dolci pennellate si sfumano e sono come un profumo che si spande dentro. Si percepisce la carezza dei colori caldi, e nella trasparenza degli azzuri si rivelano pezzi di cielo. Le linee chiare svaniscono in una danza di tonalità che si abbracciano e compongono l’opera.
L’accurata scelta dei colori, a volte accesi, nella la sua tecnica vuole suscitare in chi la guarda un approccio essenziale e immediato in qualsiasi forma d’espressione essa si trovi. Tuttavia esiste in lei una ricerca costante dell’armonia che caratterizza le opere, che trovano il fondamento nell’interiorità del artefice.
Apertura: da mercoledì a sabato, ore 16:00 - 20:00.  dettagli

Accademia d'Ungheria in Roma mostra accademiaungheria malinconia

23/03/2017 - 07/05/2017Arte contemporanea

Malinconia

Opere di pittori ungheresi classici (1878-1969), provenienti dalla collezione “Antal-Lusztig”.
Verranno esposte 41 opere di 22 pittori classici ungheresi che godono di altissima considerazione a livello mondiale, tra cui Margit Anna, IMRE ÁMOS, Dezs? Czigány, Béla Czóbel, István Dési Huber, ISTVÁN FARKAS, SIMON HANTAI, Béla Kondor, Dezs? Korniss, József Koszta, LÁSZLÓ MOHOLY-NAGY, MIHÁLY MUNKÁCSY, István Nagy, JUDIT REIGL, JÓZSEF RIPPL-RÓNAI, György Román, János Tornyai, László Mednyányszky, József Nemes – Lampérth, István Sz?nyi, Lajos Vajda, Erzsébet Vaszkó.
Nella cultura moderna ungherese – con particolare riguardo alla poesia e all’arte figurativa- la malinconia risulta essere uno degli argomenti più trattati. L’uomo malinconico nei confronti dei propri limiti e della fine inevitabile della vita umana, dispone di una straordinaria conoscenza, ciónonostante effimera. Egli rimane indifferente a tutto, ai come e ai perché – tuttavia questo lascia trapelare l’ombra dell’onnipotenza divina, nonché il gesto faustiano della dissoluzione. Il soggetto malinconico perde inevitabilmente la testa, come affermò l’eminente storico dell’arte, Aby Warburg (1866-1929) riguardo alla famosa incisione in rame Malinconia (1514) di Dürer.
Apertura: dal alunedì al venerdì, ore 08:30-19:30; sabato e domenica, ore 10:00-13:00 / 14:00-18:00.  dettagli

Mostra Mostra

Istituto Svizzero mostra istitutosvizzero johnmarmleder

17/03/2017 - 01/07/2017Arte contemporanea

JOHN M ARMLEDER - STOCKAGE

L’esposizione di John M Armleder, che si terrà negli spazi del piano nobile di Villa Maraini, raccoglie una serie di opere che attraversano la lunga carriera dell’artista svizzero, oltre ad alcune creazioni site specific.
Pittore, scultore, curatore, non crede in una rigida distinzione dei ruoli all’interno del mondo dell'arte e ricerca una pratica basata su collaborazione, partecipazione e scambio. Nel 1969 a Ginevra fonda lo storico Groupe Ecart, insieme a Patrick Lucchini e Claude Rychner. Negli anni successivi l’evoluzione del suo stile lo ha avvicinato alle idee del movimento Fluxus, anche grazie all'influenza del compositore John Cage.
Le sue opere sono state esposte nell'ambito di mostre collettive al MoMA New York, Centre Pompidou Parigi, Kunsthalle Vienna e molti altri.  dettagli

Mostra Mostra

Palazzo Blumensthil- Istituto Polacco di Roma mostra istitutopolacco argillaboleslawiec

08/03/2017 - 16/05/2017Altro

DALL’ARGILLA DI BOLES?AWIEC

Mostra dell’Associazione dei Comuni delle Ceramiche della Repubblica di Polonia, dove le ceramiche di Boles?awiec sono uno dei prodotti polacchi più riconoscibili a livello internazionale. Coi loro caratteristici modelli stampigliati color cobalto, con le originali decorazioni a forma di cerchi, gocce o occhi di pavone, sono vendute in decine di paesi in tutto il mondo. Apprezzate per la qualità e il design, hanno ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nei più prestigiosi concorsi artistici e fiere commerciali.
L’Associazione dei Comuni delle Ceramiche della Repubblica di Polonia è nata nel 2016 a Boles?awiec come organizzazione avente per obiettivo l’avvio e il sostegno delle attività volte allo sviluppo dei centri polacchi legati al settore della ceramica.
Apertura: dal lunedì al giovedì, ore 10:00-17:00; venerdì su appuntamento.  dettagli

Mostra Mostra

Accademia Belle Arti della Repubblica Araba d'Egitto mostra accademiaegitto hatshepsut

dal 09/03/2017Archeologia

Hatshepsut, la donna Faraone

L'intelligenza, il coraggio, la caparbietà, la forza e la sensibilità. Neri fitti, neri i capelli. Nera la linea che contornava, dritta e spessa, gli occhi vispi. Dal viso e da ogni particolare traspariva la sua bellezza...la regina si muoveva nelle stanze del palazzo. ma anche in mezzo alla gente" da Hatshepsut, la figlia del sole  dettagli


scopertatutankhamon

30/10/2014 - 30/06/2017Archeologia

LA MISTERIOSA SCOPERTA DELLA TOMBA DI TUTANKHAMON

Per la prima volta nel cuore di Villa Borghese una finestra sulla misteriosa scoperta della tomba di Tutankhamon, con i più bei pezzi in replica del corredo funerario del giovane faraone: il nuovo allestimento del Museo Egizio presenta circa 30 copie di oggetti costituenti il corredo della tomba di Tutankhamon, come la maschera funeraria e il sarcofago d’oro, la cassetta in alabastro con i quattro vasi canopi e uno dei carri da guerra.
Apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle 17:00.  dettagli

Goethe- Institut mostra goetheinstitut piuculture

14/02/2017 - 14/04/2017Fotografica

Più culture

Diletta Bisetto, Luca Cascianelli, Francesca Landini, Daniela Manco, Alessandro Maroccia, Vincenzo Metodo, Carolina Munzi, David Pagliani, Melissa Pallini, Simona Scalas, Serena Vittorini e Martina Zanin sono i giovani fotografi dell’ISFCI, Istituto Superiore di Fotografia, autori delle 59 foto in mostra, scattate nell’ambito di un progetto didattico realizzato dal prof. Dario Coletti a conclusione del corso triennale di studi e del master.
La mostra racconta il cambiamento: flussi migratori vecchi e nuovi, palazzine occupate, centri diurni e notturni per minori non accompagnati, e poi negozi aperti di notte, botteghe con competenze artigiane, luoghi di culto di fedi diverse e luoghi di passaggio e altri diventati ormai insediamenti stabili, per quanto precari.
E la fotografia, nella sua immediatezza, diventa specchio del nostro sguardo quotidiano su quel mondo.
Apertura: lunedì ore 14:00-19:00; dal martedì al venerdì ore 9:00-19:00; sabato ore 09:00-13:00.  dettagli

Mostra Mostra Evento Evento

American Academy in Rome mostra americanacademy cinquemostre2017

14/02/2017 - 04/04/2017Arte contemporanea

Cinque Mostre 2017

In mostra le opere dei Rome Prize Fellows, degli Italian Fellows e degli artisti invitati. Il progetto, che raccoglie diverse attitudini e prospettive di ricerca, mette in relazione, con interventi site-specific, il lavoro di artisti residenti presso l’American Academy in Rome e di artisti italiani e internazionali non residenti.
Gli artisti e gli studiosi coinvolti sono: Gregory Bailey & Kristi Cheramie, E.V. Day, Tomaso De Luca (con Vincenzo Giannetti), Gabriele De Santis, Kyle deCamp, Stanislao Di Giugno, Hussein Fancy (con Jonathan Berger, Caroline Cheung, Leon Grek, Enrico Riley, Joseph Williams e gli Accettella-Teatro Mongiovino), Piero Golia, Robert Hutchison; MODU - Phu Hoang e Rachely Rotem (in collaborazione con Jonathan Berger, Hussein Fancy, Jack Livings, Christoph Meinrenken, Matthew Null), Emiliano Maggi, Annalisa Metta (con Jonathan Berger), Nicole Miller, Nicola Pecoraro, Michael Queenland, David Reinfurt, Enrico Riley, Danielle Simon (con E.V.Day, Zazie Gnecchi Ruscone e G.A.N Made in Italy), Yasmin Vobis & Aaron Forrest.
Apertura: venerdì, sabato e domenica, ore 16:00 - 19:00.  dettagli

Ambasciata del Brasile (Palazzo Pamphilj) mostra ambasciatabrasile candidoportinari

08/02/2017 - 22/04/2017Arte contemporanea

Portinari, la mano senza fine

La mostra “Portinari, la mano senza fine - Collezione del Museu Nacional de Belas Artes di Rio de Janeiro”, presenta al pubblico una raccolta di 26 opere di Candido Portinari (1903-1962), uno dei più importanti pittori brasiliani del XX secolo. I dipinti ad olio e i disegni illustrano il percorso formativo di Portinari, artista a cui è stata intitolata, dal 1962, la galleria destinata alle mostre temporanee di Palazzo Pamphilj, sede dell’Ambasciata del Brasile in Italia. Fanno parte dell’esposizione bozzetti e disegni preparatori per le scene e personaggi di murali, come ad esempio dei celebri pannelli “Guerra” e “Pace”, che abbelliscono il Salone d’accesso alla Sala dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York.
La produzione artistica di Candido Portinari, ha contribuito affinché la sua fama non conoscesse limiti geografici e politici, e ciò anche grazie ai numerosi inviti ricevuti da parte di istituzioni culturali e religiose all’estero. Le opere di Portinari parlano dell’uomo all’uomo, trasformando il suo linguaggio artistico in linguaggio universale.
Apertura: dal martedì al sabato, ore 10:00 - 18:00.  dettagli

Académie de France à Rome - Villa Medici mostra villamedici annettemessager

10/02/2017 - 23/04/2017Arte contemporanea

Annette Messager

In mostra le opere di Annette Messager, una delle artiste francesi più note, radicali e anticonformiste del panorama artistico contemporaneo, insieme almarito, Christian Boltanski. Leone d’oro alla Biennale di Venezia del 2005, nel 2016 l’artista ha vinto il Praemium Imperiale International Arts Award per la scultura. La Messaggera di Villa Medici, questo il titolo della rassegna, raccoglie alcune delle opere più significative della carriera di Messager, oltre a una serie di lavori ideati appositamente per Villa Medici.
Le sue opere sono costruite attorno al quotidiano delle donne, di cui esplora le rivolte, le paure e i fantasmi con frammenti di tessuto, matite colorate, immagini adulterate, un mix di orribili mostri che si ergono su aste d’acciaio, bambole e pupazzi incappucciati.
Apertura: da martedì a domenica, 10:00-19:00 (ultimo ingresso ore 18:30).  dettagli

Mostra Mostra YouTube YouTube

Istituto Slovacco a Roma mostra istitutoslovacco contattikontakty

fino al 15/04/2017Arte contemporanea

CONTATTI - KONTAKTY

Dieci artisti slovacchi e dieci artisti italiani insieme in un’unica mostra. L’Istituto Slovacco a Roma presenta “CONTATTI / KONTAKTY“.
La mostra rappresenta una nuova dimensione dei rapporti culturali, svelando le caratteristiche comuni e quelle differenti tra le due culture geograficamente distanti.
Si tratta di arte figurativa e astratta, con un importante sfondo soggettivo che contemporaneamente rappresenta l’identità contemporanea di ogni paese. Gli artisti sono personalità importanti del mondo artistico di ambedue le nazioni, che hanno avuto successi importanti in patria e all’estero.
Apertura: ogni giorno dalle 10:00 alle 16:00 su appuntamento (petra.bartekova@mzv.sk - 06/36715270).  dettagli

Istituto Giapponese di Cultura mostra istitutogiapponese washoku

21/01/2017 - 19/04/2017Documentaria

WASHOKU LA COLORATA VITA ALIMENTARE DEI GIAPPONESI

Il washoku, o cibo giapponese, verrà presentato negli aspetti materiali delle lavorazioni e in quelli antropologici della riconoscenza e della preghiera; la modalità espositiva sarà dinamica e coinvolgente, al fine di superare la conoscenza standard e approfondire temi antichi e attuali. Sei sezioni presentano colori e sapori dello stile alimentare del popolo più longevo del mondo, attraverso video, prodotti, riproduzioni di piatti, stampe nishiki-e sul tema, gadget e utensili di uso quotidiano, accanto a pannelli e oggettistica provenienti dal Padiglione Giappone presso EXPO MILANO 2015.
Apertura: lunedì-venerdì, ore 9:00-12:30/13:30-18:30; mercoledì fino alle 17:30; sabato ore 9:30-13:00.  dettagli

KaleidoCom P.IVA 02063851006