ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Archeologia e Documentarie

Cento Anni di Acea a Roma


Archeologia

Centrale Montemartini dal 24 ottobre al 26 gennaio

Per l’Acea il 2019 rappresenta un’importante ricorrenza, quella dei centodieci anni di vita ed attività. L’Azienda Comunale Energia e Ambiente nacque nel 1909 con il nome di Azienda Elettrica Municipale a seguito di un referendum - fortemente voluto dal sindaco Ernesto Nathan – grazie al quale i cittadini di Roma ebbero la possibilità di decidere per la municipalizzazione dei pubblici servizi Una mostra che ricostruisce la storia dell’Azienda e del suo strettissimo legame con la città non poteva che svolgersi alla Centrale Montemartini, l’edificio che, costruito appunto per essere la centrale termoelettrica per la produzione di energia della Capitale, venne inaugurato dallo stesso Nathan nel 1912, mentre all’anno successivo risale la dedica alla memoria dell'Assessore Tecnologico nonché teorico della municipalizzazione, professor Giovanni Montemartini, morto durante una seduta del Consiglio Comunale.   dettagli

Documentaria

mostra villaadriana exvoto

03/12/2019 - 31/12/2019

Ex Voto

DocumentariaA partire dalla Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, per tutto il mese di dicembre, è aperta su prenotazione presso l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – Villae, nella sede del Santuario di Ercole Vincitore, la mostra tattile ci aiuti. 'Ex voto'
Frutto di un progetto di Alternanza Scuola – Lavoro, la mostra è stata allestita dagli studenti del Liceo Isabella d’Este di Tivoli. I ragazzi, dopo un periodo di formazione a cura dei Servizi Didattici delle Villae, hanno realizzato il progetto scientifico, quello di allestimento, la locandina, i testi e l’impaginato dei pannelli, esprimendo la propria potenzialità creativa e sperimentando il lavoro di gruppo.
Sensibilizzati dall’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este anche in merito ai temi dell’accessibilità, gli studenti hanno peraltro predisposto una bacheca tattile nel percorso espositivo.
Ingresso con tariffazione ordinaria (riduzioni e gratuità secondo normativa vigente; visita alla mostra inclusa nel biglietto di ingresso). Info e prenotazioni: +39 0774330329 santuariodiercolevincitore@beniculturali.it  dettagli

mostra museopigorini middlepassage

02/12/2019 - 05/04/2020

Middle Passage

DocumentariaIl commercio transatlantico di esseri umani
In occasione della Giornata internazionale per l'abolizione della schiavitù, il 2 dicembre 2019 alle 17:30 il Museo delle Civiltà inaugurerà Middle Passage: il commercio transatlantico di esseri umani, una mostra sull’abominio della tratta di uomini, donne e bambini che per circa quattro secoli furono trasportati dall’Africa verso le Americhe.
Lo spazio compreso tra le esposizioni permanenti dedicate all’Africa e alle Americhe del Museo delle Civiltà – Museo preistorico etnografico “Luigi Pigorini” si trasformerà in un simbolico Oceano Atlantico dove, mediante l’esposizione di oggetti, immagini e documenti, verrà narrato quel Passaggio di Mezzo che ha segnato un tragico capitolo di storia globale.
  dettagli

mostra galleriaartemodernacapitale spaziartearoma

28/11/2019 - 15/03/2020

Gli spazi dell’Arte. Gallerie e Centri d’Arte a Roma. 40 anni del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive (1979-2019)

DocumentariaIl progetto espositivo e di workshop abbinato è in correlazione con i 40 anni del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive (1979-2019) a cura di Alessandra Cappella, Claudio Crescentini e Daniela Vasta.
Il progetto prevede l’organizzazione di una mostra e relativo workshop qualificato dall’esperienza di studio e approfondimento che da anni sta portando avanti il CRDAV relativamente alla documentazione dell'attività espositiva romana in sedi pubbliche e private. Una finalità che il Centro persegue con la raccolta e la schedatura di cataloghi, monografie, letteratura grigia (inviti, comunicati stampa, dépliant, ecc.), periodici, video e materiale fotografico.
  dettagli

mostra museoboncompagniludovisi artediesseredonna

30/11/2019 - 08/03/2020

a Scuola Professionale femminile Margherita di Savoia. L'arte di essere donna

Documentaria“La Scuola Professionale femminile Margherita di Savoia. L’arte di essere donna”, a cura di Matilde Amaturo e Paola Abenante.
L’esposizione si propone di ricostruire, attraverso il materiale - ricami, merletti, disegni, foto e oggetti di produzione artigianale e artistica - lasciato in comodato permanente dal 2001 al Museo Boncompagni Ludovisi, l’esperienza realizzata dalla Scuola Professionale femminile “Margherita di Savoia”, modello esemplare di formazione professionale in cui si integravano perfettamente abilità artistiche nella creazione e nell'esecuzione anche attraverso l’applicazione delle nuove tecniche industriali. Allo stesso tempo l’allestimento racconta la vita sociale dei manufatti, facendo riferimento ai contesti culturali, produttivi e sociali che i manufatti stessi mettono in relazione, dalla pre-produzione alla post-produzione: si delineano i contesti produttivi proto-industriali italiani, passando per i contesti educativi romani, fino agli ambienti nazionali e internazionali legati alla vita di corte.
La Scuola nacque nel 1876 su impulso delle politiche scolastiche progressiste del Comune di Roma con l’obbiettivo di trasformare tradizioni artigianali femminili forti nell'ambiente romano in mestieri e maestranze specializzate. Ben presto, grazie all'eccellenza della formazione, venne posta sotto l’alto patronato della Regina Margherita e, attraverso gli scambi didattici e le numerose commissioni effettuate per il tramite della sovrana, divenne luogo di incontro tra realtà culturali e sociali differenti. Le innovazioni didattiche si pongono in un lasso temporale caratterizzato dal passaggio da sperimentazione artistico - artigianali, legate anche al clima culturale del Modernismo (Umberto Bottazzi sarà un importante consulente artistico della scuola dal 1922 al 1932), a sperimentazioni capaci di recepire rapidamente le esigenze della nuova civiltà industriale. In questo periodo di attività si organizzano inoltre una decina di importanti esposizioni in Italia e all'estero, che fanno emergere interessanti spunti sulle origini del “modello industriale”, il “design” legato all'arte del Modernismo sviluppatosi all'interno di questa Scuola e portato in Italia e all'estero attraverso mostre ed esposizioni didattiche di chiaro intento divulgativo/ commerciale.  dettagli

mostra casaleexmulino mostradidattica

23/11/2019 - 15/12/2019

Mostra Didattica: Storie Raccontate nei libri per ragazzi

DocumentariaParlare di storie ai bambini consente di esplorare mondi in cui la fantasia apre scenari possibili ed emozionanti, dove la paura e i pensieri destinati talvolta a restare nel chiuso, trovano spazio e parole. D’altra parte i bambini sono in una fase di avvio del proprio percorso iniziale, la loro storia si sta costruendo attraverso le prime esperienze, l’approccio alla narrazione li aiuta a ritrovare cadenze temporali, connessioni, similitudini.
La mostra è allestita in una delle "aule" del Casale dell'ex Mulino che è tra le altre cose uno dei centri di educazione ambientale del Parco.
La mostra è visitabile il sabato e la domenica negli orari di apertura al pubblico (10.00 - 16.00).
Su richiesta scrivendo a p.grella@parcoappiaantica.it
Il Casale dell'ex Mulino è raggiungibile solo a piedi o in bicicletta. L'ingresso più vcino è quella di via della Caffarella lato Appia Antica.  dettagli

mostra universitaromatre indifesadellabellezza

22/11/2019 - 18/12/2019

IN DIFESA DELLA BELLEZZA

DocumentariaIN DIFESA DELLA BELLEZZA. Diagnostica umanistica e tecnologico-scientifica per lo svelamento del falso nell’arte
Mostra progettata e curata dal "Laboratorio del falso"
Centro di studi per il contrasto alla falsificazione dei beni culturali e dell’opera d’arte Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale
  dettagli

mostra museodellecivilta iguerrieridelpacifico

22/10/2019 - 05/12/2019

I guerrieri del Pacifico. Storie di rugby, tatuaggi e spacca-teste

DocumentariaUn progetto espositivo in più tappe che durerà un anno.
La ricorrenza della XXXII Olimpiade, che avrà luogo in Giappone, a Tokyo, dal 24 luglio al 9 agosto 2020, rappresenta un’irrinunciabile occasione per avviare una riflessione sul ruolo delle pratiche ludiche e agonistiche nell’evoluzione della civiltà umana e sulla rappresentazione che tali attività hanno avuto all’interno delle istituzioni museali.
Lo sport e gli studi ad esso associati infatti non vanno considerati esclusivamente come una fredda analisi giornalistica di dati inerenti alle prestazioni atletiche, ai risultati degli incontri agonistici disputati o alle classifiche delle squadre impegnate in un determinata disciplina. Lo sport costituisce un fenomeno molto più complesso e pervasivo che ha caratterizzato, secondo forme e modalità differenti, l’intera storia dell’umanità, rappresentando dunque una chiave di lettura fondamentale per comprenderne gli aspetti più profondi.
La prima tappa di questo lungo itinerario sarà dedicata al mondo del rugby e alle isole dell’oceano Pacifico. Lo svolgimento dei campionati mondiali di rugby – anch’essi in Giappone – tra i mesi di settembre e novembre 2020, rappresenta infatti uno stimolo a conoscere meglio quei popoli e quelle culture che si sono imposti ai vertici mondiali della disciplina. Nuova Zelanda, Fiji, Samoa e Tonga sono diventati un vero e proprio emblema del rugby e della palla ovale. Nondimeno, al di là del richiamo mediatico rappresentato dall’interpretazione spettacolare di questo sport offerta dalle nazioni del Pacifico o dall’ancor più impressionante esecuzione delle danze prima di ogni match, appare fondamentale conoscere le radici profonde di queste culture.
  dettagli

mostra scuderiequirinale pompeisantorini

11/10/2019 - 06/01/2020

Pompei e Santorini

DocumentariaLa mostra racconta una storia che parte da lontano nel tempo ma che arriva fino a noi senza perdere nulla della sua potenza e del suo significato. La storia di Pompei, sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., è protagonista del nostro immaginario con la sua classica e silenziosa imponenza; altrettanto incredibile è la storia di Akrotiri, insediamento minoico sull’antica isola di Thera (oggi Santorini) che, 1700 anni prima di Pompei, sprofondò sotto la violenza dell’eruzione dell’omonimo vulcano ridisegnando per sempre la geografia del Mediterraneo.
Pochi avvenimenti hanno marcato la storia del pensiero moderno più della riscoperta di Pompei nel 1748: quasi 1700 anni prima la pioggia di cenere e lapilli provocata dall’eruzione del vulcano conservò l’antico centro urbano e la complessità della sua vita quotidiana.  dettagli

mostra palazzoespposizioni tecnichedevasione

04/10/2019 - 06/01/2020

TECNICHE D'EVASIONE

DocumentariaStrategie sovversive e derisione del potere nell'avanguardia ungherese degli anni '60 e '70. A cura di Giuseppe Garrera, József Készman, Viktória Popovics e Sebastiano Triulzi.
Disegni, sculture, fotografie, cartoline, dattiloscritti, manifesti, libri. Saranno esposti opere e documenti relativi all'attività di un gruppo di artisti dissidenti ungheresi, risalenti agli anni Sessanta e Settanta, raccolti e messi in salvo dal Museo Ludwig di Budapest.
  dettagli

mostra palazzochigiariccia cinemaapalazzochigi

28/09/2019 - 29/12/2019

Cinema a Palazzo Chigi, 1989-2019

Arte contemporaneaLa mostra, in concomitanza con il Festival del Cinema dei Castelli Romani,presenta una vasta panoramica dei film girati a Palazzo Chigi, che fu set del “Gattopardo” di Luchino Visconti (1962), negli ultimi trent’anni, con la presenza di registi del calibro di Pupi e Antonio Avati, Fratelli Taviani, Josée Dajan, Roberto Faenza, Matteo Garrone, etc. e di attori di fama nazionale e internazionale, come Alberto Sordi, Philippe Leroy, Franco Nero, Nino Manfredi, Fiorenzo Fiorentini, Jean Sorel, Giancarlo Giannini, Laeticia Casta, Vincent Cassel, etc..  dettagli

mostra museotradizionipopolari rievocazionistoriche

21/09/2019 - 03/12/2019

Le rivitazioni storiche

DocumentariaLa mostra presenta al pubblico il ricco e multiforme panorama delle rievocazioni storiche italiane attraverso una selezione di oltre settanta costumi e decine di accessori e oggetti contemporanei, ispirati a diverse epoche del passato riferiti a trenta diverse manifestazioni ”rievocative” che si svolgono in altrettanti Comuni disseminati in gran parte del territorio nazionale.
L’esposizione è realizzata con la diretta partecipazione di queste comunità locali, che hanno collaborato attivamente selezionando e mettendo a disposizione i materiali esposti e fornendo le presentazioni delle diverse manifestazioni che si svolgono, ciascuna con la sua storia e originalità, in diversi periodi dell’anno in molte località, maggiori e minori, del nostro territorio nazionale: una prospettiva “dall’interno”, una lettura delle rievocazioni storiche come elementi di autorappresentazione delle comunità locali.  dettagli

mostra vittoriano lessicoitaliano

20/06/2019 - 02/02/2020

Lessico Italiano, volti e storie del nostro Paese

DocumentariaLa mostra parla della nostra identità: nel farlo, essa ci fa capire come i valori risorgimentali del Vittoriano siano ancora vivi e attuali nella nostra moderna democrazia parlamentare.
Conservare, valorizzare e, al contempo, promuovere il nostro patrimonio, in tutte le sue forme è un dovere imprescindibile. Un atto dovuto verso i cittadini, verso il nostro Paese e, non ultimo, verso chi ha scritto la sua storia. Ecco perché ho fortemente sostenuto questo progetto interdicasteriale per il Vittoriano.  dettagli

mostra anrp territori

dal 12/10/2017

Territori

DocumentariaLa mostra Territori come testimonianza di artisti impegnati da diversi anni nei confronti di tali tematiche.
L’emergenza migranti, come sappiamo, è destinata ad aumentare ed è per tale motivo che si rendono sempre più urgenti interventi complessi e condivisi.
Affrontare la riflessione sul tema di territorio come appartenenza culturale, religiosa e giuridica, come ideale e come utopia, rappresenta sempre un contributo prezioso per migliorare, comprendere e includere.
Apertura: martedì, mercoledì e giovedì, ore 10:00 - 13:00; mercoledì pomeriggio ore 15:00 - 17:00.  dettagli

mostra bibliotecanazionalecentrale graziadeledda

dal 13/02/2017

Sotto il cedro del Libano. Grazia Deledda a Roma

DocumentariaLa mostra intende celebrare in particolare il periodo romano di Grazia Deledda. La scrittrice, si trasferisce a Roma nel 1900 e proprio nella capitale si svolge la grande stagione letteraria: da Elias Portolu del 1903 a Canne al vento del 1913 e La madre del 1920, dalle novelle al teatro. Frequenta così il mondo culturale romano di primo Novecento: Angelo De Gubernatis, Giovanni Cena e l’ambiente della rivista «Nuova Antologia», dove escono a puntate molti dei suoi romanzi, gli artisti esordienti. Stringe rapporti con Sibilla Aleramo, Marino Moretti, Federigo Tozzi. La stessa Roma, i luoghi a lei più cari, trapelano tra le pagine come nelle novelle La Roma nostra e Viali di Roma. Inoltre nella capitale muore ottanta anni fa.
Quale massimo riconoscimento del suo percorso letterario, l’Accademia svedese le assegna il premio Nobel per la Letteratura dell’anno 1926 «per la sua potenza di scrittrice, sostenuta da un alto ideale, che ritrae in forme plastiche la vita quale è nella sua appartata isola natale, e che con profondità e con calore tratta problemi di generale interesse umano».  dettagli

mostra bibliotecacasanatense dallespeziealte

13/10/2019 - 16/12/2019

Dalle Spezie Al tè. Missionari e mercanti tra Oriente e Occidente

DocumentariaIn occasione delle Domeniche di carta 2019 il Salone monumentale sarà aperto ai visitatori per una "passeggiata" tra i libri antichi dal titolo Dalle spezie al tè: Missionari e Mercanti tra Oriente e Occidente, introdotta dal saluto di Lucia Marchi, direttore della Casanatense e guidata da Linda Reali e Orazio Olivieri.
La prima, sociologa di formazione, da anni conduce studi sugli aspetti sociali e culturali legati al tè, di cui divulga la cultura attraverso corsi, degustazioni e pubblicazioni. Il secondo è docente di Prodotto e territorio al Master di Cultura alimentare presso l’Università di Roma Tor Vergata, è esperto di qualità nell’agroalimentare e autore di saggi sull'argomento.  dettagli

Archeologia

Terme di Diocleziano

mostra termedidiocleziano roadsofarabia

28/11/2019 - 01/03/2020

Roads Of Arabia Archaeological Treasures of Saudi Arabia

Scavi di Ostia Antica e Museo Ostiense

mostra parcoostiaantica deiemiti

26/11/2019 - 31/12/2019

Dèi e miti attraverso i manufatti ostiensi

Museo Etnologico Anima Mundi

mostra museoetnologicoanimamundi materamazonia

28/10/2019 - 11/01/2020

Mater Amazonia. The deep breath of the world

Museo Barracco - Palazzo della Farnesina ai Baulari

mostra museobarracco illeonelamontagna

04/10/2019 - 19/01/2020

Il Leone e la Montagna - Scavi Italiani in Sudan

Anfiteatro Flavio - Colosseo

mostra parcoarcheologicodelcolosseo carthago

27/09/2019 - 29/03/2020

Carthago. Il mito immortale

Musei Capitolini

mostra museicapitolini arteritrovata

07/06/2019 - 26/01/2020

L’Arte Ritrovata

Mostra Mostra

Centrale Montemartini

mostra centralemontemartini colorietruschi

11/07/2019 - 02/02/2020

Colori degli Etruschi