ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Arte Contemporanea

Riordina Click sui quadri per portarli in primo piano

tevereterno attivita

Arte Spazio Società

Grazie all’esperienza pluriennale, alle relazioni stabilite negli anni con amministrazioni, istituzioni, Fondazioni, associazioni e artisti di fama internazionale, Tevereterno fa parte di una ...   dettagli
mostra maxxi athome

AT HOME. Progetti per l’abitare contemporaneo

Tema centrale del nuovo allestimento delle collezioni di architettura è l’evoluzione del concetto di abitare dal dopoguerra a oggi, analizzato attraverso le opere dei grandi maestri del novecento ...   dettagli
evento gnam nuovamappa

Drawings. Writings. Thoughts. Notes.

Qualche giorno fa abbiamo chiesto all’ex-designer di disegnare una nuova mappa per il museo. Nessuna indicazione o suggerimento, in poche ore il risultato. Da Antonio Canova a Liliana Moro, ...   dettagli

Gioiello. Intimo colloquio

dal 26 settembre al 25 gennaio
Casina delle Civette - Musei di Villa Torlonia

Un’antologica dell’artista Maria Paola Ranfi orafa e scultrice, una selezione di oltre 60 esemplari tra gioielli e sculture realizzati a cera persa in oro, bronzo, argento e con pietre preziose dai tagli rari e particolarissimi. Il percorso si articola tra le principali collezioni realizzate a partire dagli anni Novanta sino a oggi. Un excursus alla scoperta dell’immaginario creativo della scultrice e maestra orafa che si snoda in diverse sezioni: Suggestioni liberty e animalier - con le collezioni Volando volando, La casa delle rane, e la Collezione del mare; Il percorso dell’anima; Il risveglio dei giusti, In quel mondo di porcellana, cui si aggiungono nuovi lavori dalla collezione inedita Mutanti, la serie Venetian Mask, e alcune Sculture in resina, in ceramica e in bronzo. Si tratta di pezzi unici, realizzati a cera persa in oro, bronzo e argento e con pietre preziose e semipreziose dai tagli rari e particolarissimi o con elementi in porcellana modellata dalla stessa artista.  dettagli    

Arte Contemporanea

mostra maxxi focuselenabellantoni

05/12/2019 - 08/12/2019

Videogallery - Elena Bellantoni

Video, fotografia, performance e installazioni raccontano il lavoro dell’artista, che usa il linguaggio e il corpo come strumenti d’interazione.
Una rassegna speciale dedicata a Elena Bellantoni, che vede la proiezione di una selezione di video che ripercorre gli ultimi 5 anni di produzione dell’artista, fino ad arrivare al suo ultimo lavoro, On the Breadline, un progetto artistico itinerante vincitore della IV edizione dell’Italian Council (2018), che l’ha vista impegnata durante tutto l’arco del 2019 in quattro città europee: Belgrado, Atene, Istanbul e Palermo.
Elena Bellantoni (1975) vive e lavora a Roma. Dopo la laurea in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università “La Sapienza” di Roma, studia a Parigi e a Londra, dove nel 2007 consegue un MA (master) in Visual Art al WCA University of Arts London; in seguito, approfondisce il teatro-danza e le arti performative seguendo workshop in Italia e all’estero. Nel 2007 costituisce “Platform Translation Group” e nel 2008 apre lo spazio no profit “91mQ art project space” di Berlino; nel 2015 è cofondatrice di “Wundebar Cultural Project”. Attualmente è docente di Fenomenologia del Corpo e Metodi e tecniche per l’Arte Terapia all’Accademia di Belle Arti di Roma.
Nel 2018 ha vinto l’Italian Council; nel 2014 il suo video The Fox and the Wolf: Struggle for Power entra nella collezione Farnesina del Ministero degli Affari Esteri. Il suo lavoro di ricerca esplora le dinamiche identitarie e relazionali che si instaurano nei territori e negli spazi che attraversa; utilizza il linguaggio e il corpo come “s-oggetti” di indagine, formalizza i suoi progetti attraverso: il video, la fotografia, la performance, la scultura, il disegno e l’installazione.  dettagli


mostra maxxi gioponti

27/11/2019 - 13/04/2020

Gio Ponti. Amare l’architettura

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico, artista integrale a 360 gradi, Gio Ponti è stato oggetto di una letteratura storico-critica e di una produzione espositiva difficili da eguagliare.
A quarant’anni dalla sua scomparsa, il MAXXI gli dedica una grande retrospettiva che ne studia e comunica la poliedrica attività, a partire proprio dal racconto della sua architettura.
Dal disegno di oggetti d’uso quotidiano all’invenzione di soluzioni spaziali per la casa moderna, alla realizzazione di progetti complessi calati nel contesto urbano, come i grattacielo Pirelli a Milano o la cattedrale di Taranto, la progettualità di Ponti si caratterizza proprio per il passaggio disinvolto di scala in scala.
Realizzata in collaborazione con il CSAC di Parma e Gio Ponti Archives, la mostra presenta materiali archivistici, modelli, fotografie, libri, riviste, e oggetti che permettono di scoprire un protagonista eccellente della produzione italiana di architettura, il cui lavoro ha lasciato tracce importanti in diversi continenti.  dettagli


mostra maxxi progettoeutopia

13/11/2019 - 08/12/2019

Progetto E Utopia

Due interventi di restauro della Collezione Architettura, che fanno luce sull’importanza della conservazione anche nelle raccolte del contemporaneo e non solo nelle collezioni antiche.
Il museo presenta al pubblico il restauro di due opere della Collezione MAXXI Architettura: il modello del Concorso per la Camera dei Deputati dall’Archivio di Vittorio De Feo e lo scroll Space IV di Paolo Soleri.
A prima vista le due opere possono sembrare distanti tra loro: una (il modello di Vittorio De Feo) in legno, l’altra (lo scroll di Paolo Soleri) in carta; una la proposta di un progetto urbano, l’altra la rappresentazione grafica di un’utopia; una il prodotto di un gruppo di lavoro, l’altra il risultato della scelta di isolamento del suo Autore, ritiratosi in Arizona. Eppure un filo conduttore le avvicina: entrambe parti della Collezione di Architettura, sono la rappresentazione fisica del processo progettuale che attraversa la mente degli architetti; entrambe rappresentano la ricerca di soluzioni nuove, alternative ad un mondo che non sembra soddisfacente.  dettagli


mostra maxxi altan1

23/10/2019 - 12/01/2020

Altan. Pimpa, Cipputi e altri pensatori

Altan è protagonista di una grande mostra al MAXXI, realizzata in coproduzione con Fondazione Solares e Franco Cosimo Panini Editore, a cura di Anne Palopoli e Luca Raffaelli. Una ricognizione completa per raccontare, in un percorso articolato, tutto il suo lavoro tra disegni originali, poster, illustrazioni, quadri, schizzi, tavole, libri e filmati.
Quello di Altan è un mondo in cui il dubbio si rivela come l’unica grande certezza possibile, in cui i grandi miti della storia vengono ribaltati e l’umanità cerca di galleggiare nel disordinato mare della vita. Ci salva una cagnolina che, forte della propria voglia di conoscenza, sorride di fronte alle meraviglie dell’universo.
I personaggi di Altan sono tutti liberi pensatori, così liberi da poter confessare a sé stessi e al mondo anche il proprio desiderio di autodistruzione. Ma il loro pensiero è sempre una rivelazione, è quello che stavamo per dire, che avevamo sulla punta della lingua. Altan ce lo rivela con sorprendente lucidità. Come se fosse sempre un passo avanti a noi.  dettagli


mostra maxxi enzocucchi

17/10/2019 - 19/01/2020

Enzo Cucchi

Enzo Cucchi presso la Sala Gian Ferrari
a cura di Eleonora Farina
«La pittura non riconosce costumi. I bambini non conoscono gender. L’arte odia i pittori».
Tra le figure più influenti della scena artistica contemporanea, Enzo Cucchi presenta al MAXXI un nuovo progetto ideato appositamente per gli spazi della Sala Gian Ferrari. Straordinario inventore di immagini, Cucchi ingloba un’estetica che spazia tra il tempo e la storia, sintetizzando miti individuali e immaginario collettivo.
In mostra un’unica opera: gesto radicale nella sua rarefazione di oggetto singolo, di modeste dimensioni in relazione all’architettura dello spazio progettata da Zaha Hadid, esposto su una base che diventa essa stessa parte integrante del lavoro. Un putto, al cui alluce appare aggrappato uno scorpione, mani agli occhi nel gesto del cannocchiale per focalizzare la visione, reinterpreta in un’immagine estremamente contemporanea l’iconografia classica del bambino nudo, con riferimenti che ricorrono nella storia dell’arte e che vanno dalla statuaria romana ai grandi affreschi barocchi.
  dettagli


mostra maxxi dellamateriaspiritualedellarte

17/10/2019 - 08/03/2020

Della materia spirituale dell’arte

Della materia spirituale dell’arte a cura di Bartolomeo Pietromarchi
Che cosa significa, oggi, parlare di spirituale? della materia spirituale dell’arte è un progetto che indaga il tema dello spirituale attraverso lo sguardo dell’arte contemporanea e, al contempo, della storia arcaica di Roma. In un allestimento che offre possibilità multiple di percorso sono esposti i lavori di diciannove artisti, nomi di spicco del panorama internazionale, provenienti da culture e con background differenti.
In una visione rigorosamente non confessionale, la mostra riunisce opere d’arte contemporanea con una selezione di reperti archeologici provenienti dai principali musei della capitale: i Musei Vaticani, il Museo Nazionale Romano, i Musei Capitolini e il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.  dettagli


mostra maxxi marialai

19/06/2019 - 05/01/2020

Maria Lai. Tenendo per mano il sole

In occasione del centenario della nascita, il MAXXI dedica una grande mostra a Maria Lai (1919-2013), tra le voci piu? singolari dell’arte italiana contemporanea.
Tenendo per mano il sole è il titolo della mostra e della prima Fiaba cucita realizzata. Sia nel titolo che nell’opera sono presenti molti degli elementi tipici della ricerca di Lai: il suo interesse per la poesia, il linguaggio e la parola; la cosmogonia delle sue geografie evocata dal sole; la vocazione pedagogica del “tenere per mano”.
Attraverso un’ampia selezione di opere, la mostra presenta il mondo di Maria Lai e la fitta stratificazione di idee e suggestioni che ha caratterizzato il suo immaginario. Il percorso si snoda attraverso cinque sezioni, che prendono il nome da citazioni o titoli di opere di Lai, mentre nel sottotitolo vengono descritte modalità tipiche della sua ricerca; ogni sezione è accompagnata dalla voce di Maria Lai attraverso un montaggio di materiali inediti realizzati dal regista Francesco Casu. C’è anche un’ultima, ideale, sezione, che documenta le opere di arte ambientale realizzate nel territorio e in particolare in Ogliastra.  dettagli

Maria Lai Maria Lai


mostra maxxi collezionemaxxi

dal 21/11/2018

Collezione MAXXI. Lo Spazio dell’Immagine

Il cuore del museo si rinnova con il nuovo allestimento della Collezione permanente.
Il nuovo allestimento in Galleria 1 si apre con un’intera area riservata alla presentazione delle nuove acquisizioni, tra le quali quelle di Monica Bonvicini, Katharina Grosse, Hassan Hajjaj e dei Labics. Dopo The Place to Be e l’approfondimento sullo spazio, sul luogo e sulla relazione, il nuovo percorso espositivo viene dedicato a una diversa idea di immagine a cavallo del Duemila. La diffusione capillare dei mass media e l’era della comunicazione globale hanno portato gli artisti a esplorare nuove visioni e a sperimentare nuovi linguaggi espressivi. Tra strumenti analogici e tecnologie, in mostra le opere, tra gli altri, di Pablo Echaurren, Stefano Arienti, Tony Oursler, Bill Viola, Giulio Turcato.  dettagli

mostra palazzoesposizioni antonellaabbatiello

30/11/2019 - 16/02/2020

ANTONELLA ABBATIELLO CASE NEI LIBRI, CASE FRA I LIBRI

Una sequenza ritmica di case ironiche, buffe, strane, paradossali, divertenti, sorprendenti esce dalle pagine di un libro, Case così, e diventa una mostra. Antonella Abbatiello, una delle più note autrici italiane per l’infanzia, accompagna grandi e piccoli in un viaggio tra case vere e immaginarie sul filo delle emozioni e della fantasia.
Case fra i libri, Case nei libri è il titolo della mostra che prende vita tra gli scaffali della libreria. Insieme alle tavole originali create per il suo album Case così, Antonella Abbatiello espone in questa mostra una istallazione appositamente realizzata e propone ai visitatori una personale selezione di libri che raccontano di case.  dettagli


mostra palazzoesposizioni dizionariofolledelcorpo

21/10/2019 - 06/01/2020

KATY COUPRIE. DIZIONARIO FOLLE DEL CORPO

Il Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni presenta la mostra - laboratorio Katy Couprie. Dizionario folle del corpo ispirata al libro dell’artista francese (Editions Thierry Magnier, 2012). Un vocabolario visivo che racconta il corpo umano in tutti i suoi aspetti mescolando l’anatomia con la poesia, le azioni con le emozioni, i modi di dire con le citazioni letterarie.
Premiato al Salon du livre jeunesse di Montreuil e alla Bologna Children’s Book Fair, il progetto di Katy Couprie nasce da una passione innata per il corpo e dall’incontro con le collezioni dell’Istituto di Anatomia umana dell’Università di Bologna. Una sintesi sorprendente di parole e immagini che unisce l’arte e la scienza con uno sguardo inedito.
Il cuore? È il muscolo situato tra i polmoni che dirige la circolazione del sangue, ma è anche un organo nobile capace di amore e di coraggio. Può spezzarsi per una storia infelice o battere all’impazzata per una grande emozione. Le mani? Sono il primo strumento a disposizione dell’uomo, parlano più lingue tra cui l’italiano e la lingua dei segni, sanno leggere, scrivere e far di conto. Nude sono senza armi, vuote senza regali.
  dettagli


mostra palazzoesposizioni sublimianatomie

22/10/2019 - 06/01/2020

SUBLIMI ANATOMIE

Sublimi Anatomie è una mostra sulla rivelazione del sublime nel corpo umano, tra passato e presente e all’incrocio tra pratiche artistiche e imprese scientifiche. Una storia secolare e spettacolare dell’osservazione del corpo che coinvolge in primo luogo i sensi – innanzitutto la vista e il tatto -, ma anche strumenti e tecnologie. Palazzo delle Esposizioni ospiterà opere, manufatti e documenti di straordinaria importanza storica che, tra arte e scienza, raccontano l'evoluzione dell’anatomia umana in dialogo serrato con la ricerca artistica contemporanea sulla materialità del corpo.
Partendo dalla suggestione del teatro anatomico, la rotonda di Palazzo delle Esposizioni si trasformerà in uno spazio dedicato al dibattito sulla visione e la costruzione dell’immagine del corpo, ma anche in un atelier di disegno dal vero e in una vera e propria scena per la performance. Sostituendo i modelli viventi ai cadaveri, questo dispositivo diventerà, per tutta la durata della mostra, uno strumento destinato a suscitare dinamiche di attivazione dell’occhio, della mano e del corpo.
La mise en abîme del teatro anatomico, dunque, non intende solo restituire centralità al corpo sensibile ma propone di rovesciare le relazioni che, all’interno dello spazio espositivo, si stabiliscono fra l’osservato e l’osservatore.  dettagli


mostra palazzoesposizioni lameccanicadeimostri

22/10/2019 - 06/01/2020

LA MECCANICA DEI MOSTRI. DA CARLO RAMBALDI A MAKINARIUM

Carlo Rambaldi (1925-2012) è l'uomo degli effetti speciali, colui che ne ha trasformato la funzione: da elementi di contesto a protagonisti dei film.
Le sue creature sono riconosciute e amate al punto che molti film si identificati con esse: E.T., King Kong, Alien, solo per citarne alcuni.
Attraverso materiali provenienti dall’archivio privato di Rambaldi, alcuni dei quali inediti, la mostra costruirà un percorso in grado di tracciare la storia del cinema italiano e internazionale, dagli anni Sessanta ai nostri giorni. Porrà, inoltre, l’accento sulla tradizione artigianale italiana come "marchio di qualità" che da sempre distingue le maestranze cinematografiche del nostro paese.
La mostra documenterà anche il lavoro delle generazioni successive a Rambaldi. Il gruppo Makinarium, tra i più qualificati al mondo in questo settore, restaurerà per questa occasione le opere di Rambaldi e una sezione della mostra sarà dedicata al loro lavoro per il cinema.  dettagli

mostra casinoprincipi carlolevi

29/11/2019 - 22/03/2020

Carlo Levi e L’Arte della Politica

La mostra a cura del Centro Carlo Levi di Matera e della Fondazione Carlo Levi, nell’ambito della poliedrica personalità di Levi, dalla letteratura alla poesia, dalla pittura al disegno.
Riflessione anche sulla produzione legata alla 'grafica politica', che si è per gran parte realizzata a cavallo degli anni 1947-1948, sulle pagine del quotidiano "L’Italia Socialista" diretto da Aldo Garosci.
Le circa 30 opere pittoriche esposte, riferibili all’ambito cronologico 1945-1950, integrano lo scorrere delle vicende storiche toccate dal giornale e dalle vignette, segnalando di volta in volta affinità stilistiche, riprese tematiche, sottolineando anche l’assoluta originalità e autonomia del Levi illustratore satirico rispetto all’artista o all’autore di Cristo si è fermato a Eboli o del romanzo L’orologio, uscito nel 1950, che rappresenta la controparte letteraria delle stesse vicende illustrate dalle tavole grafiche.
  dettagli

mostra palazzocipolla corradocagli

08/11/2019 - 06/01/2020

Corrado Cagli - Folgorazioni e mutazioni

La mostra presenta un ampio repertorio di dipinti scelti oltre a un cospicuo corpus di disegni, sculture, bozzetti e costumi teatrali, arazzi e grafiche, per un totale di circa 200 opere provenienti da importanti istituzioni e prestigiose collezioni private.
Nella mostra vengono posti in evidenza alcuni dei momenti iconici della pittura di Cagli, quali ad esempio quelli rivolti a dare una identità al “muralismo” italiano (parallelamente a Sironi) nella ricerca di “un’arte ciclica e polifonica”; per l’occasione sono riuniti alcuni dei pannelli costituenti il ciclo esposto e in parte censurato all’Esposizione Universale di Parigi del 1937. Sono anche presenti alcune opere esposte nella mostra di rientro in Italia, dopo l’esilio americano, allo Studio d’Arte Palma nel 1947 che suscitò una reazione di contrasto degli artisti del gruppo Forma. Infine, in esposizione, oltre agli arazzi, alle opere plastiche, ai bozzetti architettonici della Fontana dello Zodiaco di Terni e a quelli del Monumento di Göttingen in Germania, si possono osservare altresì anche il monumentale cartone della pittura murale eseguita per la XXI Biennale di Venezia del 1938, Orfeo incanta le belve, e una sezione rilevante incentrata sull’attività di scenografo e costumista teatrale con un risalto dato all’esperienza newyorkese della Ballet Society insieme a George Balanchine.  dettagli

mostra museoandersen wanghongliang

20/10/2019 - 19/12/2020

Wang Hongliang. Cercando l'eternità

Wang Hongliang è uno scultore cinese di grande notorietà oltre ad essere un insigne professore di Scultura nell’Academy of Arts & Design, Tsinghua University. Lontani nel tempo e nello spazio, due scultori come Hendrik Christian Andersen e Wang Hongliang in realtà sono accomunati da una ricerca figurativa sulla centralità del corpo umano, dal culto del pacifismo e dalla tutela di valori morali e affettivi, oltre che da un’indiscutibile sapienza tecnica.
Il dialogo ideale fra questi due artisti sembra inserirsi pienamente nella vocazione internazionalista e pacifista di Andersen che ha aperto la strada all’idea di una comunicazione allargata, transculturale e transnazionale, soprattutto con la progettazione di una “Città mondiale” (“The World Communication Centre”), come grande laboratorio internazionale di idee nel campo delle arti, delle scienze, della filosofia e della cultura fisica. Con le opere esposte al Museo Andersen Wang Hongliang fa compiere al visitatore un viaggio al centro dell’uomo e della storia culturale oltre che spirituale del suo paese dando vita anche ad una riflessione sulla profondità immemorabile eppur attualissima della scultura e con essa della tradizione.
A cura di Maria Giuseppina Di Monte e Gabriele Simongini.
  dettagli

mostra casinacivette ilgiardinodellemeraviglie

12/10/2019 - 19/01/2020

Il Giardino delle meraviglie

Il giardino delle meraviglie. Opere dell'artista Garth Speight
Lo spirito del Giardino della Casina delle Civette si materializza in 50 dipinti in acrilico nei quali campeggia la Natura tra uccelli acquatici, ninfee, iris bianchi e blu, fiori di campo, boschi di betulle e crisantemi.
Garth Speight è nato e cresciuto a Toronto (Canada) dove si è laureato in Belle Arti presso la York University. Da oltre 40 anni vive e lavora tra il Canada e l’Italia, ma ha anche viaggiato estesamente in vari paesi Europei. Nei primi tempi in Italia si è dedicato allo studio delle tecniche della pittura medioevale, realizzando una serie di opere dedicate alle storie della Bibbia. A questa serie appartiene il quadro “Il sacrificio di Isacco”, che è entrato a far parte della collezione d’Arte Moderna dei Musei Vaticani. Successivamente, l’artista ha lavorato a nuove esperienze: dai boschi russi e canadesi ai piccoli paesi in Italia e nel sud della Francia, dai canali e ponti di Venezia alle rovine di Roma antica, dagli edifici di una Toronto ormai sparita ai tetti e scorci di Parigi e infine alle nature morte. L’artista, inoltre, lavora personalmente alle cornici in modo che ciascuna sia parte integrante del quadro. Garth Speight ha fatto numerose mostre sia personali sia di gruppo in varie città in Italia e in America: Roma, Assisi, Salerno, Toronto, New York, Miami, Los Angeles, Montreal. I suoi quadri sono in collezioni private e pubbliche in Canada, Australia, Africa, Cina, USA e in Europa.  dettagli

mostra casinonobile sergiomonari

05/10/2019 - 06/01/2020

Sergio Monari. Rifrazioni dell’Antico

L’opera di Sergio Monari incontra l’architettura del Casino Nobile e la collezione d’arte della famiglia Torlonia: un dialogo fra passato e presente dove il primo è l’eco del secondo e viceversa, e che porta all’attenzione del pubblico l’attualità della mitologia greca.
Con le sue opere, Monari non formula giudizi, bensì prende atto del volto della società e lo raffigura senza pudori né moralismi, ma portandovi tutta la disillusione dei Cinici.
Per questa ragione, il suo tratto drammatico e cesellato, quasi scarno, è in realtà metafora della civiltà antica, che con i suoi miti non ha perso la sua capacità di spiegare e definire impulsi e situazioni dell’umanità.
  dettagli

mostra museovillagiulia acquaorestebaldini

06/10/2019 - 08/12/2019

Acqua - Oreste Baldini

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia è lieto di ospitare la mostra "ACQUA" - Personale di Oreste Baldini, a cura dell’Associazione Culturale Arte per l'Arte.
Attore, doppiatore, scenografo, Oreste Baldini espone 65 stele di legno e bronzo, una grande stele di ferro e mosaico e dieci stele disegnate per i dieci anni che mancano al 2030, data simbolo di non ritorno per salvare ancora il salvabile in campo ambientalista. A questo lavoro si aggiungono 14 pannelli dipinti con pesci su sfondo rosso, opera simbolo per denunciare l’innalzamento della temperatura delle acque.
La mostra sarà visitabile fino al 19 ottobre, ingresso compreso nel costo del biglietto.  dettagli

mostra museoanticoli emanuelecavalli

15/09/2019 - 08/12/2019

Emanuele Cavalli (1904-1981) tono e forma - realtà e magia

La mostra intende indagare, con una selezione di importanti capolavori provenienti da collezioni private, gli aspetti nodali della produzione del pittore Emanuele Cavalli (Lucera 1904 – Firenze 1981), tra i protagonisti della cosiddetta “Scuola Romana”.
A partire dai primi anni Trenta del Novecento, l’artista fu tra i più convinti promotori di quella rinnovata concezione della pittura basata sugli accordi cromatici che culminò nella stesura del “Manifesto del Primordialismo Plastico”, firmato nel 1933 insieme a Giuseppe Capogrossi e Roberto Melli.
Cavalli maturò il proprio linguaggio pittorico frequentando assiduamente il borgo di Anticoli Corrado, lavorando in una sorta di comunione artistica con pittori di primo piano quali – oltre al già citato Capogrossi – Felice Carena e Fausto Pirandello, del quale si espone un raro ritratto, realizzato sul retro di un noto dipinto degli anni giovanili (Riposo, 1928).
Preponderante in mostra sarà il tema della figura, centrale nell’immaginario dell’artista: ritratti, ma anche grandi composizioni e nudi, come Il bagno del 1937, e Figure allo specchio del 1939, uno dei più noti capolavori del pittore pugliese.  dettagli

Mostra Mostra Emanuele Cavalli Emanuele Cavalli

mostra chiostrobramante beconfreudlascuoladilondra

26/09/2019 - 23/02/2020

BACON, FREUD, LA SCUOLA DI LONDRA

Francis Bacon e Lucian Freud, due giganti della pittura, per la prima volta insieme in una mostra in Italia.
Bacon, Freud, l’arte britannica in oltre sette decenni, lo spirito di una città in mostra al Chiostro del Bramante di Roma dall’autunno 2019 fino a febbraio 2020, a cura di Elena Crippa, Curator of Modern and Contemporary British Art, Tate e organizzata in collaborazione con Tate, Londra.
Grazie a uno straordinario prestito di Tate, la pittura di sei artisti con opere dal 1945 al 2004 rivela, in maniera diretta e sconvolgente, la natura umana fatta di fragilità, energia, opposti, eccessi, evasioni, nessun filtro, verità. Infatti insieme a Francis Bacon e Lucian Freud, saranno in mostra Michael Andrews, Frank Auerbach, Leon Kossoff e Paula Rego, artisti che hanno segnato un’epoca, ispirato generazioni, utilizzato la pittura per raccontare la vita.
Tanti i temi affrontati: gli anni della guerra e del dopoguerra, storie di immigrazione, tensioni, miserie e insieme, desiderio di cambiamento, ricerca e introspezione, ruolo della donna, dibattito culturale e riscatto sociale. Al centro di tutto questo la realtà: ispirazione, soggetto, strumento, fino a essere ossessione.
In mostra oltre quarantacinque dipinti, disegni e incisioni di artisti raggruppati nella “School of London”. Artisti eterogenei, nati tra l’inizio del Novecento e gli anni Trenta, immigrati in Inghilterra per motivi differenti che hanno trovato in Londra la loro città, il luogo dove studiare, lavorare, vivere.  dettagli

mostra palazzoaltemps diegoperrone

24/07/2019 - 07/01/2020

Diego Perrone - La notte all'indietro pesa

“La notte all’indietro pesa” è una scultura realizzata con una particolare fusione a cera persa del vetro e allestita nella Sala della dea Roma di Palazzo Massimo. Questo ambiente ospita un affresco di una Venere del IV secolo a.C., integrato nel Seicento e da qui conosciuto come “Dea Roma”.
“La notte all’indietro pesa” nasce da un dialogo con il contesto, l’iconografia dell'affresco e le sue rielaborazioni nel tempo.  dettagli

mostra palazzodoebbing dialoghisutri

fino al 12/01/2020

DIALOGHI A SUTRI - DA TIZIANO A BACON

In mostra, presso il Museo di Sutri, le opere di 11 grandi maestri, per una tra le più importanti stagioni artistiche nel panorama nazionale: Tiziano, Scipione Pulzone, Henri Rousseau, Antonio Ligabue, Fausto Pirandello, Ottone Rosai, Francis Bacon, Renato Guttuso, Ernesto Lamagna, Luca Crocicchi e Carlos Solito.
La mostra-progetto vuole offrire ai visitatori undici mostre in contemporanea, che coniugano l’arte sacra con l’arte laica ed i maestri della classicità con gli artisti moderni.
Da segnalare, fra le tele più prestigiose, l'“Estasi di San Francesco” di Tiziano, dipinto che appartiene a una fase di piena maturità dell’artista; la pala di Scipione Pulzone, detto il Gaetano, uno dei più originali interpreti pittorici dell'età della Controriforma; le giungle selvagge di Rousseau e le bestie feroci di Ligabue, artisti con molti tratti in comune
Di estrema importanza anche l’antologia delle opere di Renato Guttuso collezionate, in quaranta anni di amicizia, da Lino Mezzacane?: una su tutte, l'intimo ritratto della moglie di Guttuso, "Mimise".  dettagli

YouTube YouTube

mostra macro macroasilo

01/10/2018 - 31/12/2019

Macro Asilo

L’idea stessa di istituzione museale in questo percorso punta a essere rinnovata con l’intento di tessere una relazione nuova e prolifica tra l'arte e la città. La sperimentazione, in tal senso, riguarda proprio il Museo di arte contemporanea della città e ne indaga la sua funzione civica di istituzione che opera nel tempo presente sulla produzione di sapere, senso e conoscenza, che attraverso l’arte si riesce a mettere a disposizione delle persone.
Il Museo si apre così alla città tutta a partire anche dalla sua relazione con il quartiere in cui si inserisce, per questo i suoi spazi saranno costantemente aperti e attraversabili in tutte le loro diverse articolazioni dall’ingresso storico di Via Reggio Emilia alla nuova ala di Via Nizza, valorizzando anche la qualità e vivibilità dei suoi grandi volumi, dalla piazza, alla galleria al foyer. Un museo che si fa città, quartiere e ancora di più esperienza collettiva.  dettagli

Arte Contemporanea

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

mostra galleriaartemodernacapitale ologrammigotici

28/11/2019 - 15/03/2020

Installazione di Sàndor Vàly

Camera Dei Deputati

mostra cameradeideputati lavucciriarenatoguttuso

29/11/2019 - 12/01/2020

La Vucciria di Renato Guttuso a Roma

Keats - Shelley House

mostra keats shelley john keats virginia woolf

08/10/2019 - 08/02/2020

JOHN KEATS E VIRGINIA WOOLF: DA HAMPSTEAD A ROMA

Palazzo Massimo Alle Terme

mostra palazzomassimo giovanicreativi

19/11/2019 - 31/01/2020

Giovani Creativi - Le Origini del Genio

Palazzo Merulana - Fondazione Elena e Claudio Cerasi

mostra palazzomerulana apolidi

20/11/2019 - 08/12/2019

Apolidi - Identià non disperse

Biblioteca Vallicelliana

mostra bibliotecavallicelliana projectum

14/11/2019 - 13/12/2019

Proiectum Fabrizio Crisafulli - Federica Luzzi

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

mostra mercatitraiano giancarlosciannella

16/11/2019 - 16/02/2020

Giancarlo Sciannella - Scultore d’Archetipi

Galleria dell'Accademia Nazionale di San Luca

mostra accademiasanluca giovannianselmo

12/11/2019 - 31/01/2020

Giovanni Anselmo - Entrare nell’Opera

MLAC - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea

mostra mlac luigibattisti

dal 06/11/2019

Luigi Battisti 1992 - 2019

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea - GNAM

mostra gnam vannischeiwiller

18/10/2019 - 19/01/2020

Vanni Scheiwiller e l’arte da Wildt a Melotti


mostra gnam monumentumrobertmorris

15/10/2019 - 26/01/2020

Monumentum. Robert Morris 2015 - 2018


mostra gnam invernomuto

15/10/2019 - 12/01/2020

Invernomuto - Prima Delle Sabbie


mostra pratibusdistrict quarter

22/10/2018 - 22/05/2019

Quarter

Palazzo Merulana - Fondazione Elena e Claudio Cerasi

mostra palazzomerulana janfabre

11/10/2019 - 23/02/2020

Jan Fabre The Rhythm of the Brain

Palazzo Altemps - Museo Nazionale Romano

mostra palazzoaltemps medardorosso

10/10/2019 - 02/02/2020

Medardo Rosso

Palazzo Bonaparte

mostra palazzobonaparte impressionistisegreti

06/10/2019 - 08/03/2020

IMPRESSIONISTI SEGRETI

Musei di San Salvatore in Lauro

mostra museidisansalvatoreinlauro il realismovisionariodiandreyesionov

26/09/2019 - 25/01/2020

Realismo visionario. Gli acquarelli di Andrey Esionov

Museo e Villa Romana dell'Auditorium

mostra auditorium soundcorner

08/04/2019 - 30/04/2019

Daniela Comani

MAXXI

mostra maxxi valerioberruti

18/10/2019 - 06/01/2020

Valerio Berruti. La giostra di Nina