ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Arte Contemporanea

Riordina Click sui quadri per portarli in primo piano

mostra maxxi athome

AT HOME. Progetti per l’abitare contemporaneo

Tema centrale del nuovo allestimento delle collezioni di architettura è l’evoluzione del concetto di abitare dal dopoguerra a oggi, analizzato attraverso le opere dei grandi maestri del novecento ...   dettagli
mostra Gnam	Drawings. Writings. Thoughts. Notes

Drawings. Writings. Thoughts. Notes.

Qualche giorno fa abbiamo chiesto all’ex-designer di disegnare una nuova mappa per il museo. Nessuna indicazione o suggerimento, in poche ore il risultato. Da Antonio Canova a Liliana Moro, da Émile-Antoine Bourdelle a Mimmo Paladino, essenziali ma riconoscibili sono i capolavori del museo ...   dettagli

A Distanza Ravvicinata

dal   18/05/2020 al   16/10/2020
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Il giorno più bello è iniziato qualche settimana fa, quando tutto lentamente ha cominciato a muoversi perché si è delineato un orizzonte. Il tempo unità di dismisura, uscito dai cardini per entrare nell’indistinto, era tornato a scorrere e a correre. E negli ultimi giorni abbiamo sentito persino il fiato sul collo e l’adrenalina del conto alla rovescia. Apriamo per restituire la Galleria Nazionale al pubblico, con le modalità provvisorie previste dalla situazione in cui stiamo – e non siamo, noi tutti siamo altro – e ora che al tempo possiamo ricongiungere spazio e movimento lo dimostreremo prima di tutto a noi stessi. Rimettiamoci in sesto. Accorciamo le distanze, manteniamo quelle che hanno sempre caratterizzato il nostro stare al museo e di fronte a un’opera, in fondo l’abbiamo sempre e solo toccata con lo sguardo, eppure con quale trasporto, con quanta emozione. Manteniamo la distanza fisica e lasciamo indietro quella sociale. Riconciliamoci con i luoghi e saremo a casa ovunque. E forse sì “il mondo è cambiato, infatti non è più da conquistare, ma da abitare”.  dettagli

Arte Contemporanea

mostra maxxi isaacjulien

24/09/2020 - 17/01/2021

ISAAC JULIEN. LINA BO BARDI. A MARVELLOUS ENTANGLEMENT

«Il tempo non è lineare, è un meraviglioso groviglio in cui, in ogni momento, si possono scegliere punti e inventare soluzioni, senza inizio né fine». Lina Bo Bardi. A Marvellous Entanglement è l’emozionante omaggio dell’artista e filmmaker inglese Isaac Julien alla grande architetta italo-brasiliana. Si tratta di un’imponente installazione video a nove canali, corredata da una serie fotografica, filmata in diverse location in Brasile, tra cui il São Paulo Museum of Art, il Museum of Modern Art di Bahia e il Teatro Gregório de Matos di Salvador de Bahia. Il titolo è una citazione tratta da uno dei passaggi più noti ed evocativi delle lettere di Lina Bo Bardi («Il tempo non è lineare, è un meraviglioso groviglio in cui, in ogni momento, si possono scegliere punti e inventare soluzioni, senza inizio né fine»), qui interpretata da due tra le maggiori attrici del cinema e del teatro brasiliano, Fernanda Montenegro e sua figlia Fernanda Torres.  dettagli


mostra maxxi yapromeatmaxxi

30/06/2020 - 25/10/2020

YAP ROME AT MAXXI

Lo Young Architects Program, lanciato e coordinato dal MoMA, arriva alla sua 8ª edizione al MAXXI. Lo YAP seleziona ogni anno uno studio di giovani architetti cui affidare il progetto per realizzare uno spazio eventi estivi in ciascuno dei musei partecipanti di diversi Paesi. I cinque finalisti per ogni città sono raccolti in un’unica mostra esposta nelle istituzioni coinvolte. È l’architetto londinese Lucy Styles, da molti anni nel team dello Studio Sanaa fondato dal Pritzker Prize Kazuyo Sejima, la vincitrice dell’ottava edizione di YAP Rome at MAXXI, il progetto che vede insieme MAXXI, MoMA e MoMA PS1 in collaborazione con l’associazione Constructo di Santiago del Cile per il sostegno dell’architettura emergente.  dettagli


mostra maxxi theindependent

27/01/2020 - 27/09/2020

THE INDEPENDENT. MAX FLETCHER

Su tre tele parola, pittura, gesto si combinano in un ripensamento critico del passato come mezzo di edificazione di amicizia, solidarietà e alleanze. THE INDEPENDENT, il programma del MAXXI dedicato al pensiero e alla pratica indipendente, presenta il progetto speciale di Max Fletcher in collaborazione con Andrea Celeste La Forgia: «Non esistono pittori ma solo persone che si dedicano alla pittura fra altre attività». L’opera è il risultato di una performance concepita per il summit FRIENDSHIP SOLIDARITY ALLIANCES in occasione del quinquennale di THE INDEPENDENT. Nell’ambito del SUMMIT, l’artista britannico Max Fletcher – attualmente residente presso la British School a Roma – ha prodotto una serie di tre tele durante una complessa azione in cui parola, pittura, gesto si combinano in un ripensamento critico del passato come mezzo di edificazione di amicizia, solidarietà e alleanze. Pasolini costituisce il riferimento essenziale sia della performance sia delle tele, che riportano tre frammenti di testi teatrali dialettali tratti dallo stesso Pasolini e da due scrittori da lui amati, Pirandello e Bertolazzi.  dettagli


mostra maxxi collezionemaxxi

Mostra Permanente

Collezione MAXXI. Lo Spazio dell’Immagine

Il cuore del museo si rinnova con il nuovo allestimento della Collezione permanente.
Il nuovo allestimento in Galleria 1 si apre con un’intera area riservata alla presentazione delle nuove acquisizioni, tra le quali quelle di Monica Bonvicini, Katharina Grosse, Hassan Hajjaj e dei Labics. Dopo The Place to Be e l’approfondimento sullo spazio, sul luogo e sulla relazione, il nuovo percorso espositivo viene dedicato a una diversa idea di immagine a cavallo del Duemila. La diffusione capillare dei mass media e l’era della comunicazione globale hanno portato gli artisti a esplorare nuove visioni e a sperimentare nuovi linguaggi espressivi. Tra strumenti analogici e tecnologie, in mostra le opere, tra gli altri, di Pablo Echaurren, Stefano Arienti, Tony Oursler, Bill Viola, Giulio Turcato.  dettagli


mostra maxxi gioponti

27/11/2019 - 27/09/2020

Gio Ponti. Amare l’architettura

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico, artista integrale a 360 gradi, Gio Ponti è stato oggetto di una letteratura storico-critica e di una produzione espositiva difficili da eguagliare.
A quarant’anni dalla sua scomparsa, il MAXXI gli dedica una grande retrospettiva che ne studia e comunica la poliedrica attività, a partire proprio dal racconto della sua architettura.
Dal disegno di oggetti d’uso quotidiano all’invenzione di soluzioni spaziali per la casa moderna, alla realizzazione di progetti complessi calati nel contesto urbano, come i grattacielo Pirelli a Milano o la cattedrale di Taranto, la progettualità di Ponti si caratterizza proprio per il passaggio disinvolto di scala in scala.
Realizzata in collaborazione con il CSAC di Parma e Gio Ponti Archives, la mostra presenta materiali archivistici, modelli, fotografie, libri, riviste, e oggetti che permettono di scoprire un protagonista eccellente della produzione italiana di architettura, il cui lavoro ha lasciato tracce importanti in diversi continenti.  dettagli

mostra museoanticolicorrado giulianacaporali

20/09/2020 - 15/11/2020

Giuliana Caporali e la “Scuola romana”. Il tempo sospeso

Partendo da un nucleo di dipinti di maestri della Scuola romana, provenienti dalle collezioni dell’artista e direttamente connessi a episodi della vita familiare, la mostra scandisce cronologicamente l’intero percorso di Giuliana Caporali, che con alcune interruzioni è proseguito fino agli anni 2000. Dal tonalismo della Scuola romana si passerà via via al racconto delle fasi creative dei decenni successivi: dalla piccola dimensione urbana a tele di sempre maggiori dimensioni, raffiguranti gigantesche metropoli immaginarie. Il percorso vedrà quindi l’artista impegnata in un lento ritorno verso il figurativo, con gli imponenti lavori sull’Altare di Pergamo, le architetture medievali, e una scelta di temi sempre più inclini all’interesse per l’archeologia, il mito e la storia. Fino alla conclusione aspra e quasi scarnificata dei Musées Imaginaires dell’ultimo decennio.  dettagli

mostra galleriaromacapitale shepardfairey

15/09/2020 - 22/11/2020

Shepard Fairey. 3 decades of dissent

Shepard Fairey è uno degli artisti di Urban Art più conosciuti a livello globale. Diventato noto a partire dalla celeberrima campagna di sticker, diffusa in modo virale, con il volto del campione di wrestling “OBEY The Giant”. L'artista ha raggiunto successivamente l’apice della sua fama grazie al suo noto ritratto di Obama rappresentato dall’artista nel poster Hope del 2008 in occasione della campagna presidenziale. Fairey presenta le icone che hanno caratterizzato il suo lavoro fino ad oggi che dialogano con contatti, suggestioni ed interferenze con opere della collezione della Galleria d’Arte Moderna di Roma attraverso rimandi tematici, iconografici e politici. In contemporanea alla mostra un’installazione lo Stencil Poster di Sten Lex, lavoro d’intaglio. La mostra del duo all'interno della Galleria di Arte Moderna vuole porre l'accento su una rinascita estetica a Roma.

  dettagli


mostra galleriaromacapitale shepardfaireyinstallazione

15/09/2020 - 22/11/2020

Sten Lex. Rinascita - Installazione

Sten Lex sono gli artisti italiani di Urban Art più conosciuti a livello internazionale ed hanno partecipato a mostre e festival in tutto il mondo, tra cui il “Cans Festival" organizzato da Banksy. Sten Lex sono conosciuti inoltre per la tecnica dello stencil poster, ideata dagli artisti stessi, che vede la matrice dello stencil come parte integrante dell’opera grazie a un lavoro d’intaglio, rimozione e di successiva rivelazione dell’opera. La mostra del duo all'interno della Galleria di Arte Moderna vuole porre l'accento su una rinascita estetica a Roma. L’installazione stencil poster di Sten Lex è realizzata in contemporanea alla mostra di Shepard Fairey, uno degli artisti di Urban Art più conosciuti a livello globale. La mostra è organizzata in collaborazione con Wunderkammern Roma - Milano.  dettagli

mostra pontesisto piazzatevere2020

05/09/2020 - 25/10/2020

“Piazza Tevere 2020”

L’idea di denominare "Piazza Tevere" lo spazio fluviale compreso tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini è dell’artista americana Kristin Jones. A partire dal 2005 tale idea è stata portata avanti dall’associazione Tevereterno - presieduta dall’artista fino al 2014 - che ha puntato alla riscoperta e alla rivalutazione del ruolo e della presenza del fiume in città attraverso la realizzazione di grandi installazioni di arte contemporanea e di iniziative di valorizzazione del luogo come spazio pubblico urbano. Gli interventi artistici site specific promossi dall’associazione Tevereterno che si sono succeduti negli anni fino ad oggi, compresa l'opera di William Kentridge "Triumph and Laments" inaugurata il 21 aprile del 2016, hanno cercato di sottrarre il Tevere all'oblio e allo scivolamento verso il degrado trasformando Piazza Tevere in luogo privilegiato dell’arte contemporanea e della vita sociale cittadina attorno al quale, nel corso degli anni, Tevereterno ha sviluppato iniziative artistiche e didattiche animate da protagonisti della vita culturale italiana. È questa manifestazione/narrazione di nuova tipologia di spazio urbano che si vuole ora riprendere.  dettagli

mostra chiostrobramante banksyvisualprotest

08/09/2020 - 11/04/2021

Banksy a visual protest

All’interno dell’architettura cinquecentesca del Chiostro del Bramante, a Roma, trova spazio l’artista “sconosciuto” che ha conquistato il mondo grazie a opere intrise di ironia, denuncia, politica, intelligenza, protesta.Il percorso espositivo prevede, anche comprendendo più di 20 progetti per copertine di dischi e libri, un arco temporale dal 2001 al 2017. Tutte le opere provengono da collezioni private. Con questo nuovo progetto espositivo DART – Chiostro del Bramante prosegue il suo impegno nel raccontare al pubblico l’arte attraverso i protagonisti; dopo il successo di “Bacon, Freud, la Scuola di Londra“, realizzata grazie alla collaborazione di Tate, ora è il turno di Banksy.  dettagli

mostra mattatoio andreagalvani

23/07/2020 - 25/10/2020

ANDREA GALVANI LA SOTTIGLIEZZA DELLE COSE ELEVATE

Cosa succede quando il campo magnetico di un corpo celeste si sposta? Quando il tempo perde unità, direzione e obiettività? Cosa accadrebbe se lo spazio d'improvviso si ripiegasse su se stesso, invertendo la sua struttura? La rigorosa ricerca di Andrea Galvani (Verona 1973, vive e lavora a New York e Città del Messico) prende forma dai più grandi interrogativi della storia e si nutre di quelle trasformazioni sociali, educative, politiche, ideologiche, tecnologiche e scientifiche che continuano a modificare inesorabilmente, e a volte invisibilmente, le condizioni della nostra vita quotidiana.  dettagli

palazzoesposizioni tramunarieerodari

15/06/2020 - 24/10/2020

Tra Munari e Rodari

Tra Munari e Rodari è un’iniziativa proposta dal Comitato promotore per le celebrazioni dell’Anno Rodariano istituito da Biblioteche di Roma. Il progetto, in collaborazione con Corraini Edizioni - con cui Bruno Munari ha sempre lavorato stabilmente nel corso degli anni -vuole essere un omaggio ai due artisti e celebrare il loro incontro, umano e intellettuale. Non un formale tributo ma un dono a due maestri che come chiarisce il presidente di Biblioteche di Roma, Paolo Fallai, “hanno punto le nostre supponenti certezze, lasciando ferite non rimarginabili. Hanno liberato le immagini e le parole, che con tanta fatica, la nostra tradizione culturale voleva inscatolare e ridurre a schemi rigidi e rassicuranti”. Dieci pannelli che raccontano con poesia e immediatezza i punti di contatto tra i due artisti, un binomio fantastico da cui è sprigionato il piacere dell’invenzione, della fantasia della creatività che fa di Rodari e Munari personaggi unici del panorama artistico del '900 italiano.  dettagli

Arte Contemporanea

Villa Borghese

mostra villaborghese backtonature

15/09/2020 - 13/12/2020

Back To Nature

Evento Evento

Museo Pietro Canonica

mostra museopietrocanonica mimmopaladino

15/09/2020 - 13/12/2020

Installazione di Mimmo Paladino - Back to Nature

Museo Carlo Bilotti

mostra museocarlobilotti pietromarchi

15/09/2020 - 13/12/2020

Benedetto Pietromarchi - Back to Nature


Museo Carlo Bilotti

mostra museocarlobilotti cruor

17/09/2020 - 10/01/2021

Cruor - Renata Rampazzi

Musei San Salvatore In Lauro

mostra museisansalvatoreinlauro nuotatrice

15/09/2020 - 30/09/2020

Nuotatrice

Villa Aldobrandini

mostra villaaldobrandini robocoop

05/09/2020 - 04/10/2020

Il duo artistico Robocoop nei giardini di Villa Aldobrandini

ROBOCOOP ROBOCOOP

Casino Nobile - Villa Torlonia

mostra casinonobile vocisottese

08/09/2020 - 04/10/2020

Voci Sottese

Casina delle Civette - Villa Torlonia

mostra casinacivette guerrinotramonti

11/06/2020 - 27/09/2020

Alchimie di terra e di luce. I mille volti della ceramica di Guerino Tramonti (Faenza 1915- 1992)

MACRO

mostra macro editoriale

17/07/2020 - 27/09/2020

Museo per l’immaginazione Preventiva — Editoriale

Biblioteca Vallicelliana

mostra bibliotecavallicelliana visioni

dal 17/06/2020

Visioni di Letizia Ardillo e Yarona Pinhas

Anfiteatro Flavio - Colosseo

mostra colosseo anello

dal 25/06/2020

Anello - Francesco Arena

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

mostra gnam distanzaravvicinata

18/05/2020 - 16/10/2020

A Distanza Ravvicinata


mostra gnam timeisoutofjoint

Time Is Out Of Joint