ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Arte Contemporanea

Riordina Click sui quadri per portarli in primo piano

mostra tevereterno triumphslaments

Triumphs and Laments

L'esposizione sarà un’opera su larga scala: un fregio lungo 500 metri realizzato rimuovendo la patina biologica dai muraglioni di travertino che costeggiano la banchina del fiume a Roma. L’ambizioso ...   dettagli
mostra palazzoesposizioni klaasverplancke

La mela di Magritte

Sai cos’è una farfoglia? Vorresti indossare un melacappello o fumare un piperamo? Nel mondo di Magritte tutto è possibile. Dopo Matisse e Degas è la volta di René Magritte, raccontato con maestria ...   dettagli
mostra palazzoesposizioni human

HUMAN+. IL FUTURO DELLA NOSTRA SPECIE

La mostra-progetto esplora i potenziali percorsi futuri dell’umanità considerando le implicazioni delle tecnologie passate ed emergenti. Il simbolo “+” in Human+ comporta un orientamento positivo ...   dettagli
mostra auditorium soundcorner

JUST? JANULYT? - PSALMS - 2008

Sound Corner è un’installazione sonora permanente collocata nello spazio di passaggio tra il foyer della Sala Petrassi e il Teatro Studio Borgna..
Questo pezzo è il risultato di versioni differenti ...   dettagli
mostra palazzoesami newurbanbody

Nub: New Urban Body

Il concetto di abitare si sta rapidamente evolvendo: sempre più si diffonde l’attitudine a vivere il tempo, lo spazio e la proprietà in modo fluido e strategico, in sintonia con gli impegni ...   dettagli

Litografia Bulla

dal 20 aprile al 1 luglio
Istituto Nazionale per la Grafica

Nell’intento di celebrare l’attività bicentenaria di una delle stamperie d’arte più antiche al mondo, l’esposizione racconta la storia della famiglia Bulla, ripercorrendone la produzione che, dalle origini parigine, giunge sino ai nostri giorni, con l’eredità accolta da Romolo e Rosalba, gli attuali titolari della Stamperia.
Il percorso espositivo si muove su due binari distinti, ma al contempo strettamente connessi: da un lato le tecniche, dall’altro la storia. Il piano inferiore documenta con fotografie e opere la fase ottocentesca e primonovecentesca della Stamperia.
Le sale del primo piano documentano l’attività della Stamperia Bulla dagli anni Quaranta in avanti, da quando Roberto Bulla intensifica e approfondisce i legami con molti degli artisti attivi in questi anni, particolarmente a Roma.  dettagli

Arte Contemporanea

mostra castellosantasevera andreapecchia

19/05/2018 - 03/06/2018

Punti di vista

L’artista Andrea Pecchia, esprime nelle opere dei punti di vista: quello del corso della storia, quello in preda ai cambiamenti, alla religione, alle epoche, alla società e ai costumi che la caratterizzano. Insomma il punto di vista soggettivo dell’artista coincide con una stupefacente alchimia con i vari punti di avvistamento del castello di Santa Severa.
Il Castello era e resta un mondo dal quale Andrea Pecchia, con il suo sguardo unico, originale e mutlidimensionale punta gli oceani di senso che incontra e ce li ripropone raccontati in continua trasformazione. Un castello in cui l’arte non si arrocca, ma si protegge e poi si condivide nel respiro sacro della bellezza. Un punto di partenza e di approdo di un viaggio fra sogno e fluidità. Fra mito, fiaba e contemporanea goliardia.
Le opere in mostra sono come ballate disegnate da un menestrello della matita, come una continua spinta fuori dagli schemi capace di farci viaggiare da un emisfero all’altro, come viaggia l’arte pura, l’arte che ci fa vivere e disegnare..  dettagli

Andrea Pecchia Andrea Pecchia YouTube YouTube

mostra boncompagni ferrucciogard

10/05/2018 - 15/07/2018

Ferruccio Gard - Intrecci Dinamici

La mostra-evento si propone come un dialogo intenso e vitale tra le collezioni e gli spazi del Museo Boncompagni Ludovisi e l’arte di Ferruccio Gard, uno dei protagonisti della linea Optical-costruttivista della pittura italiana.
Le opere di Gard, nella loro tessitura di geometrie e di intersezioni cromatiche, vogliono dunque entrare con cautela negli spazi del museo per creare un legame diretto e forte con le sue collezioni, che presentano capolavori in cui ha preso forma concreta l’espansione delle arti visive verso la moda e il design dell’abito.
Il lavoro di Gard si inserisce infatti a pieno titolo in quella linea nobile dell’arte italiana e internazionale che parte dal Futurismo (e in particolare da Giacomo Balla) dove le ricerche sull’arte astratta e sulla geometrizzazione della pittura si sono coniugate alle prime esperienze cinetiche.
La vibrazione della pittura di Gard, le sue profondità illusive e il suo rigore compositivo potranno comporre così un intenso e vitale confronto con il Museo Boncompagni Ludovisi, in un interessante e intenso dialogo tra storia e contemporaneità fondato sul colore, la geometria e la pulsazione luminosa dei suoi intrecci dinamici.  dettagli

Ferruccio Gard Ferruccio Gard

mostra istitutografica francescocasorati

08/05/2018 - 01/07/2018

Francesco Casorati- Opera incisa 1952 - 1995

Sarà possibile ammirare una selezione di una sessantina di fogli realizzati da Francesco Casorati (1934 – 2013) con tecniche di incisione calcografica dal 1952 al 1995. La retrospettiva, organizzata in occasione della donazione da parte dell’Archivio Casorati di 15 opere grafiche dell’artista torinese, testimonia il nostro compito istituzionale di promuovere e sostenere la grafica del Novecento, esponendo nel museo dell’Istituto opere che possono essere mostrate solo temporaneamente per motivi conservativi.
In mostra sono sintetizzati quarant’anni di lavoro in cui l’artista spaziò con estrema libertà su più opzioni. Per le acqueforti e le puntesecche con cui, l’artista esordì tra gli anni Cinquanta e Sessanta, si è non a torto citato il riferimento a Klee.  dettagli

Mostra Mostra

mostra fondazionememmo ruinekovo

03/05/2018 - 11/11/2018

Kerstin Brätsch - Ruine E KAYA - Kovo

Mostra Ruine dell’artista Kerstin Brätsch (Amburgo) e Kovo, la personale del collettivo KAYA (Kerstin Brätsch e Debo Eilers).
Come suggerito dal duplice titolo, la mostra è articolata in due sezioni distinte: la Casa e la Stalla. Nella Casa, spazio principale della Fondazione, _Ruine presenta la pratica individuale di Kerstin Brätsch; _KOVO occupa invece lo spazio più raccolto della Stalla e propone il lavoro di KAYA, il progetto collaborativo di Brätsch e Debo Eilers.
La mostra, il cui titolo è mutuato dall’espressione tedesca Ruine – ruin in inglese, rovina in italiano – testimonia la volontà ormai consolidata di Brätsch di espandere e destabilizzare il linguaggio pittorico. Tale approccio comporta continue collaborazioni con artigiani, al fine di interrogare e mettere in crisi la nozione di soggettività storicamente attribuita alla figura del pittore.  dettagli

Mostra Mostra

mostra museocanonica serbansavu

04/05/2018 - 01/07/2018

?erban Savu

In sintonia con le linee guida del programma espositivo Fortezzuola. ?erban Savu (Sighi?oara, 1978; vive e lavora a Cluj), dopo aver soggiornato a più riprese a Roma, ha concepito un progetto ispirato al contesto storico e culturale del Museo Canonica che si sviluppa attraverso alcuni dei sistemi espressivi più ricorrenti nel suo percorso creativo: plastico, grafico, installativo.
A far loro da comune denominatore una riflessione sull’idea di scultura ed il significato che tale pratica, attorno a cui Pietro Canonica ha incentrato buona parte della sua produzione, possiede oggi.
L’artista dà luogo a un percorso visivo site specific sviluppato mantenendo un atteggiamento quasi “performativo” (operando di giorno in giorno all’interno del museo, abbandonandosi alle suggestioni del luogo).  dettagli

?erban Savu ?erban Savu

mostra bibliotecavallicelliana paologubinelli

26/04/2018 - 30/05/2018

La forma della carta. Graffi, incisioni, colori nell’opera di Paolo Gubinelli

Nella sua attività artistica, Paolo Gubinelli è andato molto presto maturando, dopo esperienze pittoriche su tela o con materiali e metodi di esecuzione non tradizionali, un vivo interesse per la “carta”, sentita come mezzo più congeniale di espressione artistica: in una prima fase opera su cartoncino bianco, morbido al tatto, con una particolare ricettività alla luce, lo incide con una lama, secondo strutture geometriche che sensibilizza al gioco della luce piegandola manualmente lungo le incisioni. In un secondo momento, sostituisce al cartoncino bianco, la carta trasparente, sempre incisa e piegata; o in fogli, che vengono disposti nell’ambiente in progressione ritmico-dinamica, o in rotoli che si svolgono come papiri su cui le lievissime incisioni ai limiti della percezione diventano i segni di una poesia non verbale. Nella più recente esperienza artistica, sempre su carta trasparente, il segno geometrico, con il rigore costruttivo, viene abbandonato per una espressione più libera che traduce, attraverso l’uso di pastelli colorati e incisioni appena avvertibili, il libero imprevedibile moto della coscienza, in una interpretazione tutta lirico musicale.  dettagli

mostra museotrastevere gloriaargeles

20/04/2018 - 17/06/2018

BABELE - Gloria Argelés

Le 30 opere in mostra, realizzate tra il 2000 e il 2018 utilizzando tecniche diverse, sculture di legno, rete metallica, rilievi in carta e disegni sono la riflessione dell’artista argentina sulla nostra Babele contemporanea, la storia del Novecento e sul disagio dl questo inizio di secolo. Al contempo sono espressione della sua poetica.
La visione di Gloria Argelés, però si concretizza in maniera evidente nell’installazione di ombre e rete che raffigura la Torre di Babele, simbolo nella sua iconografia, della caduta del potere e dell’origine del caos.  dettagli

mostra gnam otherbetheother

20/03/2018 - 24/06/2018

I is an Other / Be the Other

In mostra 17 artisti provenienti dal continente africano ma di formazione e ispirazione internazionale, condividono un orizzonte di ricerca comune sul rapporto con l’ignoto, che si individua a partire dall’incontro con l’altro.
Attraverso le opere - pittura, scultura, installazioni, video, fotografia e performance - la mostra parla del rapporto con l’altro, punto di partenza per la nostra conoscenza del mondo. Ogni artista esprime la propria ricerca dell’alterità, affidandosi alla mitologia, all’elemento visionario, al gioco, all’ironia, restituendo una grande varietà di interpretazioni.
La coralità delle opere dà forma ad un ricco insieme di prospettive con cui osservare la realtà.  dettagli

Mostra Mostra

mostra maxxi miltosmanetas

16/03/2018 - 20/05/2018

FOCUS Miltos Manetas. The Internet Paintings

All’artista e teorico Miltos Manetas il MAXXI dedica un focus a partire dall’opera Italian Painting, 2000 del 2000, presente nelle Collezioni del Museo e antesignana della serie The Internet Paintings.
Pittore riconosciuto a livello internazionale per le sue opere internet-based che indagano le nuove tecnologie e l’influenza di queste sull’essere umano, sulla tela l’artista raccoglie input dal mondo virtuale e li rielabora attraverso un processo di analisi e decodifica del reale e della sua rappresentazione, creando così un nuovo sistema iconografico del presente.
I temi delle pitture presenti nel progetto: Neen, Ñeopressionismo, SopraRealtà, Street View, ModaMorta, MedioSud Colombiano, Il-Presente-Travestito, Matura Natura.
Il processo creativo di Manetas, basato su una profonda necessità di comunicazione tipica del nostro presente, è condiviso con altre persone..  dettagli

Miltos Manetas Miltos Manetas


mostra maxxi whensoundbecome

16/03/2018 - 28/10/2018

When sound becomes form

Come il suono progressivamente si è liberato da regole e codici per essere indagato come pura vibrazione? Come le nuove tecnologie elettroniche hanno dato impulso alla nascita di linguaggi artistici innovativi che comprendevano la manipolazione sonora?
Dalle opere dei grandi padri della sperimentazione sonora degli anni Sessanta, Luciano Berio e Bruno Maderna, agli happening ispirati da Fluxus, John Cage e il Gruppo Gitai; dalle poesie sonore di Maurizio Nannucci agli ambienti audiovisivi di Ugo la Pietra e del Gruppo T; e ancora le sperimentazioni e i primi festival degli anni Settanta, il Punk e Carmelo Bene, la diffusione dei computer e le prime opere d’arte interattiva degli anni Ottanta fino ad arrivare ai giorni nostri con collaborazioni eccellenti come quella tra Mimmo Paladino e Brian Eno..  dettagli


mostra maxxi blackout

16/02/2018 - 30/05/2018

Blackout. Jennifer Allora & Guillermo Calzadilla

Jennifer Allora e Guillermo Calzadilla realizzano al MAXXI il progetto Blackout, un corpus di lavori recenti incentrati sul tema dell’energia. Grazie a un approccio critico e visionario, le opere di Allora e Calzadilla rileggono il presente offrendo punti di vista inediti e proponendo una nuova prospettiva sulla realtà.
Attraverso il racconto di una situazione paradossale come quella di Porto Rico, un territorio non incorporato degli USA, gli artisti analizzano le criticità e le contraddizioni legate all’energia nella sua relazione con il potere, la ricerca, l’ambientalismo e la situazione politica globale, confermando la loro vocazione a riflettere su eventi e circostanze legate all’attualità storico-politica.  dettagli


mostra maxxi homebeirut

15/11/2017 - 20/05/2018

Home Beirut. Sounding the Neighbors

La mostra presenta alcune delle tendenze creative contemporanee che si intrecciano profondamente con la crescita e il destino di questa città.
In esposizione i lavori di circa 30 tra artisti, architetti, registi, musicisti, ballerini, ricercatori, attivisti che con le loro diverse forme espressive si muovono tra riflessioni critiche della recente storia di conflitti, l’archiviazione e il ripristino di memorie e prospettive future, tentativi di trasformazione urbana interrotti periodicamente da problemi urgenti e frustrazioni quotidiane.
La mostra si articola in diverse sezioni che cercano di raccontare gli sforzi compiuti per costruire nuove abitazioni in un contesto urbano complesso, per accogliere rivendicazioni intellettuali e fantasie artistiche, nonché posizioni politiche opposte.
  dettagli

mostra casinacivette pietrogentili

17/02/2018 - 27/05/2018

Soglie di Luce. Opere di Pietro Gentili dal 1970 al 2000

Esposizione dell’artista scomparso Pietro Gentili, con l’intento di farne conoscere l’universo artistico attraverso 50 opere tra quadri, sculture, gioielli, moduli tridimensionali realizzate utilizzando tempera, foglia d’oro e d’argento, sabbia, polvere di specchio, plexiglass, legno.
Tra scudi di angeli, cieli stellati, porte aperte su di uno spazio “altro”, giochi di superfici riflettenti, filo conduttore dell’esposizione è la luce come soglia verso un’altra dimensione.
Il percorso creativo di Pietro Gentili ha un carattere talmente singolare da escludere ogni possibile appartenenza al gioco delle tendenze artistiche contemporanee a causa della sua visione trascendente di spazio e tempo, per la sua autonoma ricerca di valori esistenziali che presuppongono una dimensione cosmica.
Fondamentale, per l’artista, la ricerca della bellezza e l’arte come ricerca, come armonia spirituale, come mezzo per raggiungerla. Per Gentili l’immagine della bellezza che trapassa l’anima è legata alla luce, all’aspetto immateriale della creazione, all’immediatezza dell’eterno presente.  dettagli

mostra casagoethe hanswernerhenze

10/02/2018 - 20/05/2018

Canti di colore - Farbenlieder - Songs of Colour

La mostra racconta Hans-Werner Henze (1926-2012), uno dei più celebri compositori e direttori d’orchestra tedeschi del XX° secolo. H-W. Henze, noto anche come scrittore, visse per molti anni nel Belpaese. La mostra presenta lavori artistici su carta, ma anche fotografie, manoscritti, edizioni musicali e oggetti personali dell’eclettico musicista.
Al centro dell’esposizione una scelta degli acquerelli e schizzi realizzati tra il 1975 e 2007 e affidati 25 anni fa dall’autore alla Fondazione Paul Sacher Stiftung di Basilea. Dopo la prima tappa della mostra a Montepulciano, ora circa 60 fogli della collezione sono per la prima volta esposti a Roma.
La mostra prevede anche alcune stazioni audio con esempi di musiche composte da Hans Werner Henze.  dettagli

Mostra Mostra

mostra tradiziionipopolari impressioniafrica

dal 03/02/2018

Impressioni d'Africa

Questa esposizione vuole raccontare, attraverso dipinti, sculture e oggetti d'artigianato, le peculiarità di una collezione ricca e particolarissima, sulla quale le vicende storiche e culturali seguite alla seconda guerra mondiale e alla fine del colonialismo, hanno calato un progressivo e prudente sipario.
Le collezioni di quello che fu il Museo Italo-africano di Roma consistevano in un numero assai elevato di oggetti, tra cui diverse migliaia di carattere etnografico e centinaia di carattere militare ed economico, testimonianze della storia italiana in Africa.
Ogni opera esposta costituisce una documentazione insostituibile di un’epoca e di un pensiero sull’Africa che, nonostante il tempo trascorso, riesce a restituire il fascino di un’esperienza condivisa da moltissimi artisti tra ’800 e ’900, dagli ottocentisti orientalisti come Pompeo Mariani, Augusto Valli, Giorgio Oprandi, Giuseppe Valeri ai più realistici pittori di Colonia, animati dal desiderio di raccontare il quotidiano di quelle terre e di quei popoli senza il velo poetico dei primi, come Eduardo Ximenes, Teodoro Wolf Ferrari, Mario Ridola, Giuseppe Rondini, Milo Corso Malverna.  dettagli

mostra macro ruichafes

dal 13/12/2017

Rui Chafes – Rumor

Esposta la nuova installazione site-specific “Rumor” realizzata dall’artista portoghese Rui Chafes (Lisbona, 1966). La grande scultura in ferro, donata dall’artista al MACRO su iniziativa della società di arte contemporanea Studio Arte 15, entra così a far parte della collezione museale, impreziosendo la chiostrina dell’ascensore e mostrandosi ai visitatori già dallo spazio esterno della galleria vetrata.
L’opera, realizzata in ferro e sigillata con vernice nera, s’impone con la semplicità della sua forma come presenza attiva, dotata di una spiritualità munita da una forza superiore.  dettagli

Rui Chafes Rui Chafes

mostra termediocleziano antonioratti

14/03/2018 - 20/05/2018

Arabesques / Antonio Ratti, il tessuto come Arte

Esposizione dedicata all’imprenditore tessile comasco Antonio Ratti (1915-2002), creatore del Gruppo Ratti e della Fondazione culturale che porta il suo nome.
La rassegna, intreccia i molteplici aspetti della vita di Antonio Ratti, in un ricco e articolato percorso scandito tra tessuti antichi e moderni e opere d’arte contemporanea. La mostra interpreta la figura dell’imprenditore restituendo il ritratto di un personaggio raffinato ed elegante, poliedrico ed eclettico nei suoi interessi, che ha saputo valorizzare la qualità del prodotto, la formazione delle risorse umane ed ha investito nella valorizzazione del tessuto come arte.
Quindici tra installazioni e video di altrettanti artisti sono presentati nelle Grandi Aule delle antiche terme romane, confermando la vocazione di questi spazi ad accogliere grandi mostre. Sono esposte opere di Rossella Biscotti, Julia Brown, Rä di Martino, Jimmie Durham, Yona Friedman, Mario Garcia Torres, Melanie Gilligan, Renée Green, Hans Haacke, Joan Jonas, Matt Mullican, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Diego Perrone e Cesare Pietroiusti.  dettagli

Antonio Ratti Antonio Ratti

mostra istitutografica litografiabulla

20/04/2018 - 01/07/2018

Litografia Bulla

Nell’intento di celebrare l’attività bicentenaria di una delle stamperie d’arte più antiche al mondo, l’esposizione racconta la storia della famiglia Bulla, ripercorrendone la produzione che, dalle origini parigine, giunge sino ai nostri giorni, con l’eredità accolta da Romolo e Rosalba, gli attuali titolari della Stamperia.
Il percorso espositivo si muove su due binari distinti, ma al contempo strettamente connessi: da un lato le tecniche, dall’altro la storia. Il piano inferiore documenta con fotografie e opere la fase ottocentesca e primonovecentesca della Stamperia.
e sale del primo piano documentano l’attività della Stamperia Bulla dagli anni Quaranta in avanti, da quando Roberto Bulla intensifica e approfondisce i legami con molti degli artisti attivi in questi anni, particolarmente a Roma..  dettagli

Arte Contemporanea

Galleria dell'Accademia Nazionale di San Luca

mostra accademiasanluca marioridolfi

14/05/2018 - 19/05/2018

Mario Ridolfi e Roma nell'immediato dopoguerra

Galleria dell'Accademia Nazionale di San Luca

mostra accademiasanluca gigettatamaro

11/05/2018 - 07/07/2018

GIGETTA TAMARO, ARCHITETTO 1931-2016

Mostra Mostra

Palazzo Cipolla - Fondazione Roma Museo

mostra palazzocipolla fabricemoireau

08/05/2018 - 22/07/2018

Sicilia, il Grand Tour. Acquerelli di Fabrice Moireau. Un racconto di viaggio di Lorenzo Matassa

Casa delle Letterature

mostra casaletterature marialai

04/05/2018 - 31/07/2018

Cucire e Ricucire sul Diritto e sul Rovescio - Opere di Maria Lai

Maria Lai Maria Lai

Villa dei Quintili - Antiquarium

mostra villaquintili ailanto

04/05/2018 - 22/07/2018

Ailanto<3 - Stefano Arienti, Cuoghi Corsello, Dado, Rusty

Keats - Shelley House

mostra keatsshelley louisaalbanha

04/05/2018 - 30/06/2018

Mary Shelley - Spirit of Place

Mostra Mostra

Museo Carlo Bilotti

mostra museobilotti gianniasdrubali

18/04/2018 - 10/06/2018

Gianni Asdrubali “Lo spazio impossibile”

Mostra Mostra Gianni Asdrubali Gianni Asdrubali


mostra museobilotti matteonegri

18/04/2018 - 10/06/2018

Matteo Negri NAVIGATOR ROMA

Mostra Mostra Matteo Negri Matteo Negri

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

mostra galleriaartemodernacapitale romacittamoderna

29/03/2018 - 28/10/2018

ROMA CITTÀ MODERNA. Da Nathan al Sessantotto

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

mostra mercatitraiano luminitataranu

29/11/2017 - 16/09/2018

Columna mutãtio – LA SPIRALE

Lumini?a ??ranu Lumini?a ??ranu

Centrale Montemartini

mostra centralemontemartini freedommanifesto

28/09/2017 - 31/12/2017

Freedom Manifesto

KaleidoCom P.IVA 02063851006