ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Arte Contemporanea

Riordina Click sui quadri per portarli in primo piano

mostra tevereterno triumphslaments

Triumphs and Laments

L'esposizione sarà un’opera su larga scala: un fregio lungo 500 metri realizzato rimuovendo la patina biologica dai muraglioni di travertino che costeggiano la banchina del fiume a Roma. L’ambizioso ...   dettagli
mostra stadiodomiziano reciprocitaamore

RECIPROCITA’ D’AMORE TRA CREATO E CREATORE

Una mostra dedicata all’arte impressionista di madre Elisabetta, la più insolita badessa russa che dipinge di notte in preghiera.
Sotto la sua spatola fioriscono fiori unici per la loro bellezza: ...   dettagli
mostra pratibusdistrict quarter

Quarter

Nuovo progetto off ideato e sviluppato dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma in collaborazione con Ninetynine Urban Value, agenzia di marketing che da tempo si occupa ...   dettagli
mostra auditorium soundcorner

Daniela Comani

Sono stata io. Diario 1900-1999 di Daniela Comani è un diario dove sono riportati 366 giorni di un anno bisestile (dal 1 gennaio al 31 dicembre), fatti accaduti realmente nel secolo ventesimo. ...   dettagli
mostra maxxi athome

AT HOME. Progetti per l’abitare contemporaneo

Tema centrale del nuovo allestimento delle collezioni di architettura è l’evoluzione del concetto di abitare dal dopoguerra a oggi, analizzato attraverso le opere dei grandi maestri del novecento ...   dettagli

Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione

dal 23 gennaio al 13 ottobre
Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Circa 100 opere, tra dipinti, sculture, grafica e fotografia, di cui alcune mai esposte prima o non esposte da lungo tempo, provenienti dalle collezioni d’arte contemporanea capitoline, a documentazione di come l’universo femminile sia stato sempre oggetto prediletto dell’attenzione artistica, da oggetto da ammirare, in veste di angelo o di tentatrice, a soggetto misterioso che s’interroga sulla propria identità fino alla nuova immagine nata dalla contestazione degli anni sessanta. Tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del XX secolo la rappresentazione della donna è incardinata in un ossimoro che ne mostra l’ambivalenza: da una parte immagine angelica, figura impalpabile ed eterea, puro spirito, dall’altra minaccia tentatrice, fonte di peccato e perdizione. Dalle modelle discinte in pose provocanti dei pittori divisionisti fino alla donna-angelo, la donna vive sospesa tra il suo essere allo stesso tempo ninfa gentile e crudele seduttrice, Musa e Sfinge, analogamente a quanto avveniva nella contemporanea letteratura simbolista e decadente. L’evoluzione dell’immagine femminile, protagonista della creatività dalla fine dell’Ottocento alla contemporaneità.  dettagli     La Mostra Autore

Arte Contemporanea

mostra palazzomerulana giacomoballa

21/03/2019 - 17/06/2019

Giacomo Balla. Dal Futurismo astratto al Futurismo iconico

L'esposizione è incentrata sul famoso dipinto Primo Carnera del 1933, opera eccezionale della produzione del Maestro futurista, custodita nella collezione permanente di Palazzo Merulana, dipinta sui due lati. Da una parte Vaprofumo del 1926, che rappresenta appieno il giocoso sistema sinestetico del futurismo balliano dell'epoca; dall'altro il ritratto di Primo Carnera, dipinto nel 1933. Questa immagine, diffusa simultaneamente in tutto il globo, costituisce la base iconografica del dipinto di Balla, in cui l'artista intende far coincidere l'immagine dipinta con l'effetto del rotocalco, applicando al fondo del dipinto una rete di metallo su cui poi dipinge, provocando un effetto di "retinatura", identico a quello prodotto dalle immagini a stampa dei giornali.
In mostra si riuniscono, oltre ad alcuni dipinti più esplicitamente futuristi eseguiti negli stessi anni, le opere eseguite con quella tecnica a "retinatura", mettendole a confronto con le immagini dei divi, realizzate da grandi fotografi come Luxardo e Ghergo, e con le riviste dell'epoca.  dettagli

Mostra Mostra

mostra maxxi paolapivi

03/04/2019 - 08/09/2019

Paola Pivi. World Record

Un progetto site specific, immersivo e coinvolgente, tra opere storiche e lavori più recenti, tra scultura e installazione.
Dal gigantismo agli interventi minimi i lavori di Paola Pivi, classe 1971, Leone d’Oro alla Biennale di Venezia nel 1999, si appropriano degli spazi trasformandoli in contesti e momenti artistici caratterizzati da precisi caratteri materiali e formali, ma anche ludici, ironici e sorprendenti.
Con questo progetto, il MAXXI prosegue il suo lavoro di ricerca e valorizzazione di artisti italiani significativi nel panorama artistico internazionale, promuovendone la conoscenza anche al grande pubblico.  dettagli

Paola Pivi Paola Pivi


mostra maxxi thestreet

07/12/2018 - 28/04/2019

LA STRADA. Dove il mondo si crea

È il momento di tornare in strada: la vita urbana dovrebbe coincidere con la vita pubblica e la strada è il luogo in cui tutto avviene. Opere d’arte, progetti di architettura, fotografie, performance, interventi site specific e video accolgono il visitatore in una successione di gallerie che formano una strada lunga decine di metri.
Grandi installazioni accompagnano alla scoperta di una strada spesso nascosta in cui le affissioni sono presentate come arte accessibile al pubblico di massa e gli spazi nascosti prendono voce.  dettagli


mostra maxxi collezionemaxxi

21/11/2018 - 24/11/2019

Collezione MAXXI. Lo Spazio dell’Immagine

Il cuore del museo si rinnova con il nuovo allestimento della Collezione permanente.
Il nuovo allestimento in Galleria 1 si apre con un’intera area riservata alla presentazione delle nuove acquisizioni, tra le quali quelle di Monica Bonvicini, Katharina Grosse, Hassan Hajjaj e dei Labics. Dopo The Place to Be e l’approfondimento sullo spazio, sul luogo e sulla relazione, il nuovo percorso espositivo viene dedicato a una diversa idea di immagine a cavallo del Duemila. La diffusione capillare dei mass media e l’era della comunicazione globale hanno portato gli artisti a esplorare nuove visioni e a sperimentare nuovi linguaggi espressivi. Tra strumenti analogici e tecnologie, in mostra le opere, tra gli altri, di Pablo Echaurren, Stefano Arienti, Tony Oursler, Bill Viola, Giulio Turcato.  dettagli

mostra palazzoesposizioni corpodellavoce

08/04/2019 - 30/06/2019

IL CORPO DELLA VOCE. CARMELO BENE, CATHY BERBERIAN, DEMETRIO STRATOS

La mostra Il corpo della voce. Carmelo Bene, Cathy Berberian, Demetrio Stratos è dedicata alla voce intesa come pura potenzialità sonora. Il progetto espositivo intende ripercorrere quegli avvenimenti che, sulla scia delle avanguardie artistiche del novecento, hanno infranto il legame indissolubile tra il significato della parola e la sua dimensione sonora, attraverso la scelta di alcune opere di tre straordinari protagonisti: la cantante mezzosoprano americana di origine armena Cathy Berberian (1925-1983), l’attore e regista Carmelo Bene (1937–2002) e il musicista cantante di origine greche Demetrio Stratos (1945-1979).
La raccolta della corposa documentazione è stata possibile grazie alla consultazione di diversi archivi e all’accurato lavoro di ricerca di Anna Cestelli Guidi e Francesca Rachele Oppedisano, curatrici della mostra, che hanno reperito materiale sorprendente e mai divulgato prima.  dettagli

mostra galleriaborghese zhangenli

09/04/2019 - 07/07/2019

Uccelliera e Giardino segreto di Tramontana. Bird Cage, a temporary shelter. Zhang Enli per la Galleria Borghese

L’artista cinese Zhang Enli riflette sulla relazione tra l’architettura e l’opera d’arte, in particolare sulla peculiarità del rapporto fra la Galleria Borghese e i giardini segreti limitrofi. In un gioco di trasposizioni, echi storici e ibridismi Zhang Enli crea tre strutture simboliche che parlano di terre lontane, di contaminazioni e che trasferiscono la complessità del tempo antico nella realtà ugualmente stratificata del presente.
Le due strutture che si trovano all’interno dell’Uccelliera ricordano colonne, torri e architetture religiose in un ideale viaggio lungo la Via della Seta, su cui l’artista dipinge generando suggestioni astratte attraverso l’uso della luce, dei colori e delle superfici, che a loro volta rinviano all’architettura della Galleria e del suo universo cromatico.
La struttura esterna, invece, gioca con il concetto di “terzo paesaggio”, una natura dipinta a ridosso della natura reale attraverso la quale il pittore si appropria di uno spazio non abitato, e che esso stesso diventa modulo architettonico in sintesi (cubo) e performativo (il pubblico può interagire con l’oggetto anche entrandoci).  dettagli

Mostra Mostra

mostra museotrastevere peterkorniss

10/04/2019 - 02/06/2019

Péter Korniss: Transizione

Péter Korniss è una delle figure più significative della fotografia contemporanea ungherese. Nel 2017, il suo 80° compleanno è stato celebrato con una retrospettiva monumentale tenutasi presso la Galleria Nazionale Ungherese.
In mostra una ricca selezione di fotografie emblematiche di Korniss - dalle sue prime fotografie del villaggio transilvano Sic, realizzate nel 1967, alla più recente e concettuale serie Guest Worker Women a Budapest (2014-17) -, intesa a presentare i cambiamenti e i segni irreversibili della globalizzazione che ha avuto un impatto sulla cultura e vita familiare della comunità dei villaggi rurali.
Tra le opere esposte vi è anche la serie The Guest Worker (1979-1988), incentrata sulla vita dei pendolari. Le suddette opere considerate quali pietre miliari della fotografia ungherese, allo stesso tempo offrono anche dei validi spunti per la fotografia ungherese contemporanea.  dettagli

Mostra Mostra

mostra macrofuture sergiosarra

11/04/2019 - 17/05/2019

SERGIO SARRA - ESCLUSE LE COSE CHE HO SCELTO DI FARE

L’esposizione è pensata come una raccolta di opere in dialogo tra loro e con gli storici ambienti del Padiglione 9B del Mattatoio a Roma. Il titolo della mostra sottolinea l’impossibilità di determinare in anticipo la riuscita di un’opera ed è anche una dichiarazione che svela l’approccio creativo dell’artista.
Le opere in mostra indagano i temi su cui verte la ricerca dell’artista da alcuni anni, quali paesaggi, volti, architetture prismatiche. All’interno di uno spazio apparentemente vuoto i diversi elementi sono messi in posa e per mezzo di una linea dipinta, continua e astratta, svelano ulteriori figure combinatorie.
Il progetto non può essere considerato come una “retrospettiva”, contenendo opere dal 2008 a oggi di cui la maggior parte mai esposte prima.  dettagli

Sergio Sarra Sergio Sarra

mostra museobilotti albertoburri

23/03/2019 - 09/06/2019

La ferita della bellezza. Alberto Burri e il Grande Cretto di Gibellina

Alberto Burri, chiamato a realizzare un intervento per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto nella Valle del Belice del 1968, decide di intervenire sulle macerie della città di Gibellina, creando l’opera di Land Art più grande al mondo.
Le ricopre di un sudario bianco, di un’enorme gettata di cemento che ingloba i resti e riveste, in parte ricalcandola, la planimetria della vecchia Gibellina.
Culmine del percorso interpretativo sono le fotografie in bianco e nero di Aurelio Amendola sul Grande Cretto. Fotografo che per eccellenza ha raccolto le immagini di Burri, dei suoi lavori e dei processi creativi.
Nel percorso inoltre, il video di Petra Noordkamp – prodotto e presentato nel 2015 dal Guggenheim Museum di New York, in occasione della grande retrospettiva The Trauma of Painting – filma in un racconto poetico e di grande sapienza tecnica l’opera di Burri e il paesaggio circostante.  dettagli

Fondazione Burri Fondazione Burri Mostra Mostra

mostra palazzomerulana giacomoballa

21/03/2019 - 17/06/2019

Giacomo Balla. Dal Futurismo astratto al Futurismo iconico

L'esposizione è incentrata sul famoso dipinto Primo Carnera del 1933, opera eccezionale della produzione del Maestro futurista, custodita nella collezione permanente di Palazzo Merulana, dipinta sui due lati. Da una parte Vaprofumo del 1926, che rappresenta appieno il giocoso sistema sinestetico del futurismo balliano dell'epoca; dall'altro il ritratto di Primo Carnera, dipinto nel 1933. Questa immagine, diffusa simultaneamente in tutto il globo, costituisce la base iconografica del dipinto di Balla, in cui l'artista intende far coincidere l'immagine dipinta con l'effetto del rotocalco, applicando al fondo del dipinto una rete di metallo su cui poi dipinge, provocando un effetto di "retinatura", identico a quello prodotto dalle immagini a stampa dei giornali.
In mostra si riuniscono, oltre ad alcuni dipinti più esplicitamente futuristi eseguiti negli stessi anni, le opere eseguite con quella tecnica a "retinatura", mettendole a confronto con le immagini dei divi, realizzate da grandi fotografi come Luxardo e Ghergo, e con le riviste dell'epoca.  dettagli

Mostra Mostra

mostra gnam jointouttime

22/01/2019 - 02/06/2019

Joint is Out of Time

Mostra-progetto che ridefinisce l’allestimento della collezione permanente, rinnovandolo con le opere di 7 artisti contemporanei di provenienza internazionale e segnando così un’ulteriore evoluzione del progetto.
Disseminate in varie sale della Galleria Nazionale, le opere di Elena Damiani, Fernanda Fragateiro, Francesco Gennari, Roni Horn, Giulio Paolini, Davide Rivalta e Jan Vercruysse si intarsiano nel preesistente delineando l’emergere di un’inedita costellazione il cui disegno appare capace di iscriversi nel corpus di Time is Out of Joint.  dettagli

Mostra Mostra

mostra ceciliametella marialagunes

13/12/2018 - 01/05/2019

Temporalità e permanenza. Sculture di Maria Lagunes

Con ventinove opere, realizzate principalmente in bronzo patinato, la scultrice messicana Maria Lagunes crea veri e propri spazi architettonici in cui figure stilizzate e contorte, allungate e levigate, si moltiplicano, col prevalere dei vuoti sui pieni, caratterizzando l’elegante cifra stilistica dell’artista. Le sculture si introducono negli spazi del monumento con la loro forza espressiva, innescando un continuo e virtuoso dialogo tra antico e contemporaneo con i resti carichi di storia del sito, autentica testimonianza della trasformazione del paesaggio dell’Appia a partire dalle eruzioni geologiche del Vulcano Laziale.
La scultrice María Lagunes manifesta, fin da piccola, un’indole profondamente autonoma e indipendente, e allo stesso tempo riservata. La sua formazione è frutto di una vita intensa che segue varie strade e si intreccia con esperienze artistiche che la proiettano verso forme espressive diverse.  dettagli

mostra macro macroasilo

01/10/2018 - 31/12/2019

Macro Asilo

L’idea stessa di istituzione museale in questo percorso punta a essere rinnovata con l’intento di tessere una relazione nuova e prolifica tra l'arte e la città. La sperimentazione, in tal senso, riguarda proprio il Museo di arte contemporanea della città e ne indaga la sua funzione civica di istituzione che opera nel tempo presente sulla produzione di sapere, senso e conoscenza, che attraverso l’arte si riesce a mettere a disposizione delle persone.
Il Museo si apre così alla città tutta a partire anche dalla sua relazione con il quartiere in cui si inserisce, per questo i suoi spazi saranno costantemente aperti e attraversabili in tutte le loro diverse articolazioni dall’ingresso storico di Via Reggio Emilia alla nuova ala di Via Nizza, valorizzando anche la qualità e vivibilità dei suoi grandi volumi, dalla piazza, alla galleria al foyer. Un museo che si fa città, quartiere e ancora di più esperienza collettiva.  dettagli

mostra vittoriano pollock

10/10/2018 - 05/05/2019

Pollock e la Scuola di New York

Anticonformismo, introspezione psicologica e sperimentazione sono le tre linee guida che accompagnano lo spettatore della mostra POLLOCK e la Scuola di New York.
Attraverso circa 50 capolavori – tra cui il celebre Number 27, la grande tela di Pollock lunga oltre 3m resa iconica dal magistrale equilibrio fra le pennellate di nero e la fusione dei colori più chiari – colori vividi, armonia delle forme, soggetti e rappresentazioni astratte immergono gli osservatori in un contesto artistico magnifico: l’espressionismo astratto.  dettagli

Visite GuidateVisita Guidata


mostra vittoriano andywarhol

03/10/2018 - 05/05/2019

Andy Warhol

Una mostra che parte dalle origini artistiche della Pop Art: nel 1962 il genio di Pittsburgh inizia a usando la serigrafia crea la serie Campbell’s Soup, minestre in scatola che Warhol prende dagli scaffali dei supermercati per consegnarli all’Olimpo dell’arte. Seguono le serie su Elvis, su Marilyn, sulla Coca-Cola.
L’esposizione, con le sue oltre 170 opere, vuole riassumere l’incredibile vita di un personaggio che ha cambiato per sempre i connotati non solo del mondo dell’arte ma anche della musica, del cinema e della moda, tracciando un percorso nuovo e originale che ha stravolto in maniera radicale qualunque definizione estetica precedente.  dettagli

Visite GuidateVisita Guidata

mostra chiostrobramante dream

29/09/2018 - 05/05/2019

Dream. L’arte incontra i sogni

A occhi aperti oppure chiusi, di notte o di giorno, nel cassetto o realizzati, i sogni incontrano la grande arte contemporanea. Percorso espositivo coinvolgente e suggestivo che permetterà al pubblico di evadere dalla realtà ed entrare in contatto con l’inconscio e l’onirico.
Dream, significato di esplorazione, conoscenza ed emozione, ma anche espressione della parte più profonda dell’essere umano; tra incanto e utopia, magia e percezione, il sogno diviene elemento di riflessione e rivelazione attraverso i poetici linguaggi dei massimi esponenti dell’arte contemporanea, protagonisti della mostra Dream. L’arte incontra i sogni.
Opere site specific si alternano lavori ripensati per gli spazi del complesso museale, grazie al coinvolgimento di artisti noti, quali Anselm Kiefer, Mario Merz, Giovanni Anselmo, Christian Boltanski, Doris Salcedo, Henrik Håkansson, Wolfgang Laib, Claudio Costa, Kate MccGwire, Anish Kapoor, Tsuyoshi Tane, Ryoji Ikeda, Bill Viola, Alexandra Kehayoglou, Peter Kogler, Luigi Ontani, Ettore Spalletti, Tatsuo Miyajima, James Turrell.  dettagli

Visite guidate Visite guidate

Arte Contemporanea

Via Margutta

mostra viamargutta 2019

24/04/2019 - 28/04/2019

111* Mostra Cento Pittori Via Margutta

Keats - Shelley House

mostra keatsshelley tyoungchung

fino al 10/08/2019

STANZE / Odes to the Present

Mostra Mostra T-yong Chung T-yong Chung

Auditorium Parco della Musica

mostra auditoriumparcodellamusica andreco

18/04/2019 - 19/05/2019

ANDRECO: FUTURE LANDSCAPE

Museo e Villa Romana dell'Auditorium

mostra auditorium soundcorner

08/04/2019 - 30/04/2019

Daniela Comani

Keats - Shelley House

mostra keatsshelley tyoungchung

fino al 10/08/2019

STANZE / Odes to the Present

Mostra Mostra T-yong Chung T-yong Chung

Museo Carlo Bilotti

mostra museobilotti vincenzoscolamiero

08/03/2019 - 09/06/2019

Vincenzo Scolamiero. Della declinante ombra

Mostra Mostra Vincenzo Scolamiero Vincenzo Scolamiero

Casina delle Civette - Musei di Villa Torlonia

mostra casinacivette nicolatoce

09/02/2019 - 28/04/2019

Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata

Mostra Mostra Visite guidate Visite guidate

Crypta Balbi - Museo Nazionale Romano

mostra cryptabalbi classicopop

14/12/2018 - 10/05/2019

Il classico si fa pop, di scavi, copie ed altri pasticci

Mostra Mostra

Casino dei Principi - Villa Torlonia

mostra casinacivette albertobardi

14/12/2018 - 05/05/2019

Discreto continuo - Alberto Bardi. Dipinti 1964 / 1984

Alberto Bardi Alberto Bardi

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

mostra galleriaartemodernacapitale antoniofraddosio

01/11/2018 - 05/05/2019

Antonio Fraddosio. Le tute e l’acciaio

Mostra Mostra