ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Arte Contemporanea

Riordina Click sui quadri per portarli in primo piano

mostra tevereterno triumphslaments

Triumphs and Laments

L'esposizione sarà un’opera su larga scala: un fregio lungo 500 metri realizzato rimuovendo la patina biologica dai muraglioni di travertino che costeggiano la banchina del fiume a Roma. L’ambizioso ...   dettagli
mostra maxxi bulgariprize

MAXXI BVLGARI Prize

l MAXXI e Bulgari insieme per la giovane arte contemporanea.
Sono Talia Chetrit, Invernomuto (Simone Bertuzzi e Simone Trabucchi) e Diego Marcon i 3 finalisti del MAXXI BVLGARI Prize, il progetto ...   dettagli
mostra maxxi theindipendent nesxt

THE INDEPENDENT. NESXT

Una mappatura simbolica delle pratiche che orbitano nella galassia della scena nazionale indipendente.
Sul wall dedicato a The independent NESXT propone una selezione di otto progetti di gruppi/spazi ...   dettagli
mostra palazzoaltemps alfredopirri

PASSI. Installazione di Alfredo Pirri

Nell’allestimento a Palazzo Altemps sarà parte integrante di “Passi” una statua della collezione privata di archeologia dei Principi Boncompagni Ludovisi.  dettagli
mostra maxxi enidatafrica

ENI DATAFRICA

Un percorso multimediale tra il continente africano e il futuro.
I fenomeni che stanno trasformando il nostro pianeta hanno al tempo stesso radici lontane e conseguenze immediate destinate a ...   dettagli
mostra casinaraffaello giocooca

Il Gioco dell’Oca. Storia e significato di un gioco senza tempo

Riproduzioni di tavole antiche, giochi e pannelli didattici, per indagare le origini e il significato di un passatempo oggi celebre in tutto il mondo, ma nato proprio in Italia alla fine del ...   dettagli

BRIC-à-brac / The Jumble of Growth


dal 16 luglio al 14 ottobre
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea - GNAM

Un titolo multilingue e tripartito che analizza e prova a tradurre il contesto contradditorio in cui viviamo. L’esposizione presso il Salone centrale, è a cura di Gerardo Mosquera e Huang Du.
Giocando sull’espressione francese “bric-à-brac”, una giustapposizione eterogenea e disordinata, il progetto espositivo si concentra sulla crescita caotica e conflittuale - "The Jumble of Growth" - dei Paesi in via di sviluppo, in particolare quella dei Paesi BRIC (Brasile, Russia, India, Cina), ed esplora l’espressione artistica di diversi modelli di sviluppo attraverso opere che riflettono le conseguenze sociali e individuali del progresso.
L’esposizione giunge oggi in Italia grazie ad una collaborazione inedita tra il Today Art Museum di Pechino e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.  dettagli La Mostra Autore

Arte Contemporanea

mostra palazzoesposizioni pixar

09/10/2018 - 20/01/2019

Pixar: 30 anni di animazione

La storia del cinema d’animazione è stata completamente stravolta nel 1995, anno in cui nelle sale cinematografiche vide la luce Toy Story, primo lungometraggio della Pixar.
La casa di produzione era nata quasi 10 anni prima, nel 1986, e fin dai suoi primi passi si era distinta per la capacità di combinare arte e tecnologia, al servizio di storie originali e commoventi, con protagonisti indimenticabili.
Passati dunque 30 anni e 20 film di grande successo, ecco arrivare il momento della celebrazione.
In mostra 400 opere tra disegni, sculture, bozzetti, collage e storyboard, nonché una ricchissima selezione di materiali video.  dettagli

mostra vittoriano pollock

10/10/2018 - 31/12/2018

Pollock e la Scuola di New York

Anticonformismo, introspezione psicologica e sperimentazione sono le tre linee guida che accompagnano lo spettatore della mostra POLLOCK e la Scuola di New York.
Attraverso circa 50 capolavori – tra cui il celebre Number 27, la grande tela di Pollock lunga oltre 3m resa iconica dal magistrale equilibrio fra le pennellate di nero e la fusione dei colori più chiari – colori vividi, armonia delle forme, soggetti e rappresentazioni astratte immergono gli osservatori in un contesto artistico magnifico: l’espressionismo astratto.  dettagli

mostra chiostrobramante dream

29/09/2018 - 05/05/2019

Dream. L’arte incontra i sogni

A occhi aperti oppure chiusi, di notte o di giorno, nel cassetto o realizzati, i sogni incontrano la grande arte contemporanea. Percorso espositivo coinvolgente e suggestivo che permetterà al pubblico di evadere dalla realtà ed entrare in contatto con l’inconscio e l’onirico.
Dream, significato di esplorazione, conoscenza ed emozione, ma anche espressione della parte più profonda dell’essere umano; tra incanto e utopia, magia e percezione, il sogno diviene elemento di riflessione e rivelazione attraverso i poetici linguaggi dei massimi esponenti dell’arte contemporanea, protagonisti della mostra Dream. L’arte incontra i sogni.
Opere site specific si alternano lavori ripensati per gli spazi del complesso museale, grazie al coinvolgimento di artisti noti, quali Anselm Kiefer, Mario Merz, Giovanni Anselmo, Christian Boltanski, Doris Salcedo, Henrik Håkansson, Wolfgang Laib, Claudio Costa, Kate MccGwire, Anish Kapoor, Tsuyoshi Tane, Ryoji Ikeda, Bill Viola, Alexandra Kehayoglou, Peter Kogler, Luigi Ontani, Ettore Spalletti, Tatsuo Miyajima, James Turrell.  dettagli

mostra macro macroasilo

01/10/2018 - 31/12/2019

Macro Asilo

L’idea stessa di istituzione museale in questo percorso punta a essere rinnovata con l’intento di tessere una relazione nuova e prolifica tra l'arte e la città. La sperimentazione, in tal senso, riguarda proprio il Museo di arte contemporanea della città e ne indaga la sua funzione civica di istituzione che opera nel tempo presente sulla produzione di sapere, senso e conoscenza, che attraverso l’arte si riesce a mettere a disposizione delle persone.
Il Museo si apre così alla città tutta a partire anche dalla sua relazione con il quartiere in cui si inserisce, per questo i suoi spazi saranno costantemente aperti e attraversabili in tutte le loro diverse articolazioni dall’ingresso storico di Via Reggio Emilia alla nuova ala di Via Nizza, valorizzando anche la qualità e vivibilità dei suoi grandi volumi, dalla piazza, alla galleria al foyer. Un museo che si fa città, quartiere e ancora di più esperienza collettiva.  dettagli

mostra vittoriano andywarhol

03/10/2018 - 31/03/2019

Andy Warhol

Una mostra che parte dalle origini artistiche della Pop Art: nel 1962 il genio di Pittsburgh inizia a usando la serigrafia crea la serie Campbell’s Soup, minestre in scatola che Warhol prende dagli scaffali dei supermercati per consegnarli all’Olimpo dell’arte. Seguono le serie su Elvis, su Marilyn, sulla Coca-Cola.
L’esposizione, con le sue oltre 170 opere, vuole riassumere l’incredibile vita di un personaggio che ha cambiato per sempre i connotati non solo del mondo dell’arte ma anche della musica, del cinema e della moda, tracciando un percorso nuovo e originale che ha stravolto in maniera radicale qualunque definizione estetica precedente.  dettagli

mostra maxxi calineaoun

28/09/2018 - 18/11/2018

Caline Aoun. Seeing Less Seeing More

Prima mostra personale in Europa di Caline Aoun, vincitrice del premio Deutsche Bank’s Artist of the Year 2018-2019.
La sua arte nasce dall’alternarsi di astratto e concreto, fisico e digitale, esplorando le possibilità di rappresentazione di quei concetti che nella realtà sarebbero impossibili da raffigurare: proprio per questo motivo i suoi lavori hanno la capacità di trasformare l’invisibile, l’immateriale in qualcosa di concreto e visibile.
Lavorando direttamente con le componenti architettoniche del museo, l’artista presenta una serie di lavori site-specific mediante i quali circonda il visitatore con realtà materiali e tattili, rivisitando e reinventando la fisicità dello spazio.  dettagli


mostra maxxi dariopassi

21/09/2018 - 21/10/2018

Dario Passi. Forma Urbis

In mostra opere di Dario Passi, la cui attività nel tempo è passata dalla pratica architettonica, pur sempre esercitata per mezzo di una rappresentazione grafica di elevata qualità, alla realizzazione artistica tout-court.
Un omaggio all’architetto e artista recentemente scomparso, attraverso la presentazione di disegni di architettura in cui il particolare uso del mezzo pittorico è lo strumento di indagine e scavo della realtà costruita.  dettagli

Dario Passi Dario Passi


mostra maxxi africanmetropolis

22/06/2018 - 04/11/2018

African Metropolis. Una città immaginaria

In occasione della Seconda Conferenza Italia Africa prevista per il 2018, il MAXXI dedica una grande mostra al continente africano: il progetto, realizzato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, presenta i lavori di circa 40 artisti tra cui Akinbode Akinbiyi, Abdulrazaq Awofeso, Godfried Donkor, Nicholas Hlobo, Adboulaye Konate?, Pascale Marthine Tayou e Amina Zoubir, che riflettono sulle grandi trasformazioni sociali e culturali in atto.
La mostra prevede anche un progetto di committenza con la produzione di nuove opere e progetti site specific. Tra gli artisti coinvolti: Bili Bidjocka, Meschac Gaba, Hassan Hajjaj, Youssef Limoud e James Webb.  dettagli


mostra maxxi whensoundbecome

16/03/2018 - 28/10/2018

When sound becomes form

Come il suono progressivamente si è liberato da regole e codici per essere indagato come pura vibrazione? Come le nuove tecnologie elettroniche hanno dato impulso alla nascita di linguaggi artistici innovativi che comprendevano la manipolazione sonora?
Dalle opere dei grandi padri della sperimentazione sonora degli anni Sessanta, Luciano Berio e Bruno Maderna, agli happening ispirati da Fluxus, John Cage e il Gruppo Gitai; dalle poesie sonore di Maurizio Nannucci agli ambienti audiovisivi di Ugo la Pietra e del Gruppo T; e ancora le sperimentazioni e i primi festival degli anni Settanta, il Punk e Carmelo Bene, la diffusione dei computer e le prime opere d’arte interattiva degli anni Ottanta fino ad arrivare ai giorni nostri con collaborazioni eccellenti come quella tra Mimmo Paladino e Brian Eno..  dettagli

mostra fondazionememmo ruinekovo

03/09/2018 - 11/11/2018

Kerstin Brätsch - Ruine E KAYA - Kovo

Mostra Ruine dell’artista Kerstin Brätsch (Amburgo) e Kovo, la personale del collettivo KAYA (Kerstin Brätsch e Debo Eilers).
Come suggerito dal duplice titolo, la mostra è articolata in due sezioni distinte: la Casa e la Stalla. Nella Casa, spazio principale della Fondazione, _Ruine presenta la pratica individuale di Kerstin Brätsch; _KOVO occupa invece lo spazio più raccolto della Stalla e propone il lavoro di KAYA, il progetto collaborativo di Brätsch e Debo Eilers.
La mostra, il cui titolo è mutuato dall’espressione tedesca Ruine – ruin in inglese, rovina in italiano – testimonia la volontà ormai consolidata di Brätsch di espandere e destabilizzare il linguaggio pittorico. Tale approccio comporta continue collaborazioni con artigiani, al fine di interrogare e mettere in crisi la nozione di soggettività storicamente attribuita alla figura del pittore.  dettagli

mostra ostiaantica caringrudda

fino al 30/10/2018

Carin Grudda. Fantasie contemporanee ad Ostia Antica

L’area archeologica di Ostia viene disseminata di sculture contemporanee, dell’artista Carin Grudda, che ha interagito col sito, per scegliere dove esporre i sedici bronzi della mostra: Blau-Miau”, “Buffone”, "Fontana Bambina - Qui Altrove", “Fenice”, “Il grande salto”, "Pegaso", “Cerbero”, “Grande Re”, “Le tre Grazie”, “Paul-Orsacchiotto seduto”, “Elfo delle fragole” (che è stata protagonista della mostra tenutasi nel Teatro greco-romano di Taormina), “Galline in corsa” e “Mr. Dog”.
Carin Grudda, una delle più visionarie artiste concettuali contemporanee, realizza le sue sculture come “visioni oniriche, in cui la chiave giocosa alla maniera dadaista si è decantata della componente dissacrante, tipica del movimento artistico”.
L’artista porta negli scavi in maniera ironica, la favola antica, dove ci sono animali e piante, e dove lo scenario della classicità e la realtà sono unite in un patto non infranto tra di loro, in una connessione vera; è come se lCarin Grudda riscoprisse e ci proponesse un Eden, un paradiso perduto, dove tutte le creature, lo scenario dell’arte e dell’antichità sono uniti sullo stesso territorio scenico. Quello che l’artista vuole fermare nelle sue opere di bronzo è una condizione di indeterminatezza, in cui si rispecchia l’insicurezza dell’umanità. Per questo, dietro la prima apparenza di giocosità visionaria, la sua arte è interprete profonda della crisi esistenziale contemporanea.  dettagli

Carin Grudda Carin Grudda

mostra museobilotti joaquinrocarey

05/07/2018 - 04/11/2018

Joaquín Roca Rey. Le forme del mito

Le opere di Roca Rey si liberano dell’involucro preincaico di magia e ritualità (assemblage di ferro, forgiato con evidente realismo e poi alluminio, ottone, acciaio, onice, bronzo, marmo, travertino) senza abbandonare il mito ritrovato nelle forme più avanzate della contemporaneità, come a dire la scultura di Chadwick e di Moore, di Hare e di David Smith, la pittura di Magritte e di Lam, rivisitati nell’architettura di Roma, nel suo rigore e nella sua enfasi, con una visionarietà carica di turbamenti, memorie e sogni.
In esposizione 25 sculture datate 1956–2001 che, evidenziando l’indagine formale, tra mito e ritualità, sono riuscite a cogliere il meglio del linguaggio moderno.  dettagli

Joaquín Roca Rey Joaquín Roca Rey


mostra museobilotti peterkim

22/06/2018 - 04/11/2018

Peter Kim. Sull’orlo della forma

Esposizione dedicata all’artista coreano Peter Kim, che si è formato in Asia e in Europa. Kim sceglie la linea come codice di accesso alle pieghe più profonde del reale. Nel suo lavoro la linea ripetuta è usata come un mantra visivo, un’ossessione gestuale che incide nello spazio e costruisce una ragnatela a cui annettere il reale. Come la goccia che scava la pietra, o come un suono che si espande in gorghi, le linee s’infittiscono fino a coprire il vuoto, recingendolo e dandogli il contorno da cui la figura emerge.
Per questa mostra sono state scelte opere dedicate al tema “del vaso”, insieme a una serie di disegni e ad alcune opere più materiche (matasse informi di fili colorati), poste in una cornice tematica che esalti, al tempo stesso, il carattere del luogo espositivo e la peculiarità di un artista ancora poco conosciuto in Italia.
La ricerca dell’artista è caratterizzata da un costante richiamo ai temi archetipici della memoria, alle fratture del tempo e alle sollecitazioni del presente, con particolare riferimento al rapporto fra natura e cultura.  dettagli

Mostra Mostra Peter Kim Peter Kim

mostra tradiziionipopolari impressioniafrica

dal 03/02/2018

Impressioni d'Africa

Questa esposizione vuole raccontare, attraverso dipinti, sculture e oggetti d'artigianato, le peculiarità di una collezione ricca e particolarissima, sulla quale le vicende storiche e culturali seguite alla seconda guerra mondiale e alla fine del colonialismo, hanno calato un progressivo e prudente sipario.
Le collezioni di quello che fu il Museo Italo-africano di Roma consistevano in un numero assai elevato di oggetti, tra cui diverse migliaia di carattere etnografico e centinaia di carattere militare ed economico, testimonianze della storia italiana in Africa.
Ogni opera esposta costituisce una documentazione insostituibile di un’epoca e di un pensiero sull’Africa che, nonostante il tempo trascorso, riesce a restituire il fascino di un’esperienza condivisa da moltissimi artisti tra ’800 e ’900, dagli ottocentisti orientalisti come Pompeo Mariani, Augusto Valli, Giorgio Oprandi, Giuseppe Valeri ai più realistici pittori di Colonia, animati dal desiderio di raccontare il quotidiano di quelle terre e di quei popoli senza il velo poetico dei primi, come Eduardo Ximenes, Teodoro Wolf Ferrari, Mario Ridola, Giuseppe Rondini, Milo Corso Malverna.  dettagli

mostra macro ruichafes

dal 13/12/2017

Rui Chafes – Rumor

Esposta la nuova installazione site-specific “Rumor” realizzata dall’artista portoghese Rui Chafes (Lisbona, 1966). La grande scultura in ferro, donata dall’artista al MACRO su iniziativa della società di arte contemporanea Studio Arte 15, entra così a far parte della collezione museale, impreziosendo la chiostrina dell’ascensore e mostrandosi ai visitatori già dallo spazio esterno della galleria vetrata.
L’opera, realizzata in ferro e sigillata con vernice nera, s’impone con la semplicità della sua forma come presenza attiva, dotata di una spiritualità munita da una forza superiore.  dettagli

Rui Chafes Rui Chafes

mostra casinonobile duiliocambellotti

06/06/2018 - 11/11/2018

Duilio Cambellotti. Mito, sogno e realtà

Un percorso monografico che consente di ricollocare ed apprezzare appieno il lavoro multidisciplinare di un artista spesso presente nei più grandi eventi espositivi nazionali e internazionali.
L’esposizione è articolata in due sedi distinte: la parte più cospicua è ospitata nelle otto sale del Casino dei Principi dove una sequenza di sale tematiche impagina un serrato racconto costituito da circa 230 opere, all’interno del quale si ricomprendono sei decenni d’intenso lavoro mentre una sezione dedicata alla scenografia e una “galleria” di sculture” concludono la mostra nella sede del Casino Nobile.  dettagli

mostra gnam veritaaltra

20/09/2018 - 11/11/2018

La verità è sempre un’altra

La Galleria Nazionale apre i propri spazi alla collezione dell'EMST – National Museum of Contemporary Art di Atene includendo nel proprio percorso espositivo un nucleo di opere provenienti dal museo greco. Questa mostra, che costituisce la terza edizione di una serie di progetti espositivi dal titolo EMST in the World, si focalizza sugli artisti rappresentativi del Gruppo Sigma, storico movimento fondato a Roma nel 1959 da diversi artisti greci.
La maggior parte degli artisti presenti condividono un legame profondo con l’Italia, luogo che hanno scelto per la loro formazione o per la loro ricerca artistica, indubbiamente influenzata dalla cultura e dai fenomeni sociali e politici del periodo di vita trascorso a Roma. Le affinità e i contrasti che emergono dagli accostamenti delle opere in mostra sono rimandati esclusivamente alla percezione del visitatore.
Gli artisti: Dimitris Alithinos, Vlassis Caniaris, Manolis Baboussis, Stathis Chryssikopoulos, Dimitris Condos, Eirini Efstathiou, Yannis Gaitis, Emily Jacir, Nikos Kessanlis, Kimsooja, Kyrillos Sarris, Piotr Kowalski, Dimitris Kozaris, Thomas Struth, Costas Tsoclis, Costas Varotsos, Mary Zygouri.  dettagli

Mostra Mostra

Arte Contemporanea

Castello di Santa Severa

mostra castellosantasevera patriziamolinari

13/10/2018 - 28/10/2018

MEDITERRANEO

Mostra Mostra Patrizia Molinari Patrizia Molinari

Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative

mostra museoboncompagniludovisi beverlybarkat

11/10/2018 - 31/12/2018

After the Tribes

Museo Laboratorio Arte Contemporanea

mostra mlac luigidisarro

11/10/2018 - 29/10/2018

SEGNI. Fotografie, disegni e sculture di Luigi Di Sarro

Mostra Mostra Luigi Di Sarro Luigi Di Sarro

Palazzo Merulana

mostra palazzomerulana baldodiodato

12/10/2018 - 15/10/2018

Baldo Diodato per la Giornata del Contemporaneo

Mostra Mostra Baldo Diodato Baldo Diodato

Palazzo degli Esami

mostra palazzoesami impressionistifrancesi

05/10/2018 - 31/12/2018

Impressionisti Francesi da Monet a Cézanne

Istituto Nazionale per la Grafica

mostra istitutografica mileshyman

05/10/2018 - 11/11/2018

ROME BY MILES HYMAN

Museo Pietro Canonica

mostra museocanonica rolfnowotny

22/09/2018 - 28/10/2018

Rolf Nowotny

Mostra Mostra Rolf Nowotny Rolf Nowotny

Museo Venanzo Crocetti

mostra museocrocetti cerapersa

29/09/2018 - 27/10/2018

La scultura a cera persa.

Museo del Vittoriano

mostra vittoriano marcellomariani

02/10/2018 - 04/11/2018

Marcello Mariani, il tempo dell'angelo 1956-2014

Terme di Diocleziano - Museo Nazionale Romano

mostra termediocleziano jesuisautre

28/09/2018 - 20/01/2019

Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri

La Casa di Goethe

mostra casagoethe robertgschwantner

30/05/2018 - 23/10/2018

La cascata e il lago. Un Grand Tour in oggetti e immagini

Mostra Mostra Robert Gschwantner Robert Gschwantner

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

mostra galleriaartemodernacapitale romacittamoderna

29/03/2018 - 28/10/2018

ROMA CITTÀ MODERNA. Da Nathan al Sessantotto

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

mostra mercatitraiano luminitataranu

29/11/2017 - 18/11/2018

Columna mutãtio – LA SPIRALE

Lumini?a ??ranu Lumini?a ??ranu

KaleidoCom P.IVA 02063851006