ROMArtguide.it VISITE GUIDATE / ATTIVITÀ: in primo piano

“EROI E SANGUE NELLA ROMA ANTICA. LA FINE DELLA REPUBBLICA”
Conferenza

16/12/2018 ore 17:00

Storicum

A tratti ironico e informale, demitizzante, questo libro narra degli ultimi 90 anni della Repubblica romana. È la storia costruita non come elenco di fatti ma intorno a uomini le cui gesta appartengono ...   dettagli

Villa Medici e la Chiocciola dell’Acquedotto Vergine

Tipologia: Visita guidata, Apertura straordinaria
Associazione Passeggiate per Roma
Data: 14/12/2018 ore 12:00
 

Villa Medici è sicuramente una delle ville patrizie con una posizione tra le più "panoramiche" di Roma. Edificata intorno al 1560 da Nanni di Baccio Bigio e Annibale Lippi per il cardinale Giovanni Ricci da Montepulciano, fu acquistata nel 1576 dal cardinale Ferdinando de' Medici. Dal 1803 diventa sede dell'Accademia di Francia. L'Accademia di Francia fu fondata dal re di Francia Luigi XIV e dal suo ministro Jean-Baptiste Colbert nel 1666. Alla fine del '700, al termine di lunghe trattative, Villa Medici fu acquistata dalla Francia e permutata con Palazzo Mancini. Villa Medici accoglie una ventina di borsisti che rientrano in un dozzina di discipline: pittura, scultura, incisione, architettura, composizione musicale, letteratura, sceneggiatura cinematografica o televisiva, storia dell'arte, restauro di opere d'arte o di monumenti, fotografia, scenografia e design. Di Villa Medici è visitabile il giardino -di circa 7 ettari- e lo studiolo di Ferdinando de' Medici. Al resto della Villa non è consentito l'accesso perché abitata dai borsisti e dall'attuale direttore Richard Peduzzi.   Prenota.

Villa Medici - viale della Trinità dei Monti, 1

Mostre e Visite Guidate

Una collezione d’arte di eccezionale rilievo all’ultimo piano del Casino Nobile di Villa Torlonia: IL MUSEO DELLA SCUOLA ROMANA.

Il Museo è stato aperto al pubblico nel 2006 grazie all’impegno di Netta Vespignani, Miriam Mafai, ed Enzo Siciliano. Nell’allestimento ci si muove dai protagonisti del “Realismo magico” come Antonio Donghi, Francesco Trombadori, Riccardo Francalancia, Ferruccio Ferrazzi, a quelli della “Scuola di Via Cavour”, con le opere di Mario Mafai e Antonietta Raphaël; dai pittori “tonali” degli anni ’30 come Corrado Cagli, Giuseppe Capogrossi, a quegli artisti che, a ridosso della Seconda guerra mondiale, maturano un nuovo linguaggio “realista”, come Alberto Ziveri, Fausto Pirandello, Renato Guttuso e il giovane Renzo Vespignani..

visita isda museoscuolaromana

12/12/2018 ore 15:30

Visita museo

Il Salotto delle Arti

Villa Torlonia,
Via Nomentana 70

Rioni: Complesso di Santo Spirito

Grazie ad un permesso speciale visiteremo la chiesa e il complesso fondato dai Sassoni nel VII sec. d.C. per accogliere i pellegrini, successivamente trasformato nel primo ospedale per anziani e infermi.

s spirito sassia

14/12/2018 ore 16:00

Visita guidata

RomAndando

Santo Spirito
Borgo Santo Spirito, 3

BASILICA DI SANTA CECILIA IN TRASTEVERE

La chiesa sorge su una domus romana che la tradizione identifica con la casa della santa, in un ambiente della quale essa subì il martirio. La visita ai sotterranei permette la visione dei resti antichi, di parti del primo edificio di culto e del battistero. Nell’adiacente monastero benedettino si è conservato per caso – e per caso è stato ritrovato – lo splendido Giudizio Universale di Pietro Cavallini, uno dei vertici della pittura medievale a Roma. All’interno della chiesa, del tutto alterata nel rifacimento settecentesco, si possono tuttavia ammirare il mosaico absidale, risalente all’epoca di Pasquale I (IX secolo) e il ciborio marmoreo di Arnolfo di Cambio, della fine del ‘200. Un altro motivo per visitare questo insigne luogo di culto è la commovente statua della santa, sotto l’altar maggiore. La tradizione vuole che Carlo Maderno l’abbia scolpita come la vide nella ricognizione della salma nel 1599: intatta e poggiata su un lato, con la testa reclinata.

visita ame santacecilia

15/12/2018 ore 10:00

Visita guidata

L'arte della memoria

Basilica di Santa Cecilia in Trastevere
Piazza di Santa Cecilia

BASILICA DEI SANTI COSMA E DAMIANO

La suggestiva basilica fu creata mediante la fusione di due edifici preesistenti nel VI secolo da papa Felice IV e dedicata ai Santi Cosma e Damiano. L’edificio, ampliato nei secoli seguenti, è celebre soprattutto per il meraviglioso mosaico absidale risalente all’epoca della sua fondazione. Dopo un terremoto, nel XVII secolo vennero effettuati imponenti lavori di ricostruzione e nuova decorazione da parte dei papi Clemente VIII e Urbano VIII che in parte alterò l’aspetto originario della basilica.

visita cts santicosmadamiano

15/12/2018 ore 15:30

Visita guidata

Associazione Contesti

Santi Cosma e Damiano
Via dei Fori Imperiali, 1

Passeggiate e visite archeologiche

La valle delle Camène

Attraverseremo l’area che un tempo, secondo la religione romana, sarebbe stata popolata dalle Camène, le antiche divinità profetiche assimilabili alle ninfe delle fonti e delle sorgenti. Durante il percorso si scopriranno antiche installazioni del culto cristiano, da San Cesareo in palatio a Santa Maria in Tempulo..

Kairos
Kairos

Passeggiata 15/12/2018 ore 10:00

vallecamene

Chiesa SS. Nereo e Achilleo
Piazzale Numa Pompilio

Piazzette nobili “nascoste”

Il centro storico di Roma è caratterizzato da uno straordinario susseguirsi di vicoli e piazzette in grado di raccontare l’intera storia della città. Alcune piazzette spesso ricordano proprio nel loro nome la presenza di alcune nobili famiglie, talmente importanti nel corso dei secoli da “plasmare” interamente la zona compresa tra il Tevere e il Campidoglio, donandole quell’aspetto incantato e fuori dal tempo che ancora oggi conserva. Splendidi palazzi, delicate fontane e importanti chiese sorsero proprio per la volontà di alcune potenti casate, come i Cenci, i Mattei, i Costaguti ed i Capizucchi e molte altre ancora, dando vita ad un angolo di Roma particolarmente “intimo”, ma non per questo meno importante o curioso.

L'Asino d'Oro
L'Asino d'Oro

Visita guidata, Passeggiata 16/12/2018 ore 16:00

visita ado piazzettenascoste

Rione Regola
Piazza de Cenci

I “Trofei di Mario” e la Porta Magica.

Nell'angolo nord del giardino di Piazza Vittorio Emanuele II si trovano i resti della monumentale struttura laterizia conosciuta, fin dal Medioevo, come "Trofei di Mario”. I due trofei marmorei, oggi collocati sulla balaustra del Campidoglio, infatti, vennero erroneamente attribuiti a Caio Mario per le vittorie sui Cimbri e i Teutoni. L'edificio è in realtà una fontana monumentale con funzione di castello di distribuzione dell’acqua, costruita dall’imperatore Alessandro Severo nel 226 d.C., al termine di una diramazione di acquedotto che si può identificare solo con l'acqua Claudia o con l'Anio Novus. L'area archeologica comprende anche la misteriosa Porta Magica (o Porta Alchemica), un monumento edificato tra il 1655 e il 1680 da Massimiliano Palombara marchese di Pietraforte (1614-1680) nella sua residenza. Un piccolo portale contornato da uno stipite di pietra bianca ricoperto da simboli alchemici, ed affiancato da due statue raffiguranti il dio Bes.

Archeodomani
Archeodomani

Visita area archeologica, Apertura straordinaria 20/12/2018 ore 10:00

visita r4y trofeidimario

Piazza Vittorio Emanuele II,
angolo via Carlo Alberto


Altre proposte

Visitiamo le più belle chiese e basiliche della città!

Visite guidate per tutta la famiglia!

Tutte le mostre a Roma - DICEMBRE 2018

Percorsi guidati per conoscere il fascino di una Roma mai vista!

Tra storia e leggenda: passeggiate alla scoperta di Roma.

KaleidoCom P.IVA 02063851006