ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Gallerie private viste da noi

In questa sezione sono raccolte le gallerie che abbiamo scelto di visitare. Alcune giovani storiche d'arte danno il loro contributo raccontandoci sensazioni ed esperienze a diretto contatto con l'arte.

Gallerie private d'arte contemporanea

Galleria Edieuropa 20/10/18 - 19/01/19Arte contemporanea

mostra Galleria Edieuropa_Pino Pascali

Pino Pascali. Geniale fluidità

La galleria Ediuropa presenta la mostra Pino Pascali, geniale fluidità, omaggio a uno dei maggiori esponenti dell’arte poverista italiana. La geniale fluidità enunciata nel titolo della personale è evidente delle modalità di inserimento di Pino Pascali nelle mode e nei materiali sempre diversi, usando le più disparate tecniche espressive. Pascali indaga il mondo naturale, quello dell’infanzia e la cultura moderna, miscelandole sapientemente e con grande espressività. In mostra si rende omaggio all’artista anche attraverso l’esposizione di alcune sue opere pubblicitarie, tra le quali alcuni caroselli e studi per manifesti pubblicitari. Come saggio osservatore del suo tempo Pino Pascali non rifugge dalla critica della cultura di massa, attraverso opere che mettono in luce la temporalità di queste ultime come mode del momento. La materialità, l’infanzia e la modernità sono tematiche ricorrente nel lavoro artistico di Pino Pascali e si ritrovano nelle 40 opere esposte in mostra che segnano un piccolo percorso nella carriera dell’artista precocemente scomparso.
Apertura: lunedì - venerdì ore 11:30 - 19:00.

Martina Cardoni     dettagli Pino Pascali Pino Pascali     Mostra Mostra

Pino Pascali, Police man, 1965-66. Courtesy of gallery Pino Pascali, Balena mare mare, 1964-65. Courtesy of gallery

Studio Stefania Miscetti 08/11/18 - Arte contemporanea

mostra Studio Stefania Miscetti Silvia Giambrone

Silvia Giambrone, Il Danno

Fino a gennaio 2019 lo Studio Stfania Miscetti ospita le opere di Silvia Giambrone . Fulcro della mostra Il Danno è una riproduzione in scala di una cameretta ammobiliata e racchiusa in un’atmosfera rarefatta e protetta da una teca in plexiglas. L’artista, che per l’occasione vuole approfondire il tema della violenza, fisica, psicologica, nascosta o manifesta, ma in ogni caso insinuante silenziosa nella psiche di chi ne è vittima, la analizza nel luogo dove più di tutti essa viene consumata: l’ambiente che per antonomasia dovrebbe essere familiare e protetto delle mura domestiche. Come ogni abitazione, la sala dello Studio Stefania Miscetti si riempie di cornici e specchi, oggetti che dovrebbero raccontare di ricordi di infanzia, di rimpatriate di famiglia o di momenti felici in amicizia, nonché riflettere la propria immagine. Essi invece esprimono l’angoscia e il dolore soggiacente nella psiche di ci subisce un danno irreversibile: riempiti di cera e infilzati di spine di acacia, essi raccontanto di ferite inflitte nell’animo, immobili, silenziose ma sempre presenti come un macignio seppur non visibili agli occhi.
Apertura: lunedì - venerdì 16:00 - 20:00

Giulia Di Fazio     dettagli Silvia Giambrone Valerio Giacone

Silvia Giambrone, Mirror (detail), 2018, photo Giordano Bufo © Studio Stefania Miscetti Silvia Giambrone, Il danno, Studio Stefania Miscetti, exhibition view 3, photo Giordano Bufo © Studio Stefania Miscetti

Galleria Faber 20/10/18 - 10/12/18Arte contemporanea

Mostra Galleria Faber Valerio Giacone

Cuore, Valerio Giacone

La galleria d’arte Faber presenta, fino all’8 dicembre la personale di Valerio Giacone , Cuore . Il centro propulsore della mostra è, appunto il cuore, organo vitale per ogni forma di vita e simbolo di sensibilità e amore. I materiali usati da Giacone sono eterogenei come le sue tecniche espressive: si snoda tra disegno e scultura, tra materiali in ferro quali chiodi, fili d’oro e derivati del mondo naturale come la cera d’api. Il materiale diviene poesia e sensibilità riscattato dalla memoria, una perfetta armonia tra carnalità e affettività: i chiodi e le parti in ferro usati per le opere appartenevano infatti al nonno dell’artista. L’elemento naturale diviene poesia e si mescola alle parole che l’artista dissemina in galleria, come un libro da esplorare e da vivere; i materiali grezzi vengono impreziositi dai fili d’oro che donano lucentezza alle opere. Un intreccio arterioso e viscerale di ricordi e spiritualità, ecco come appaiono le opere di Valerio Giacone, un groviglio da cui tutto nasce, muta forma e stato ma non si distrugge mai.
Apertura: dal martedì al sabato, ore 10:00 - 19:00.

Martina Cardoni     dettagli Mostra Mostra     Valerio Giacone Valerio Giacone

Valerio Giacone, galleria d’arte Faber, installation view, Valerio Giacone, galleria d’arte Faber, Albero arteria V